Argenteuil di Claude Monet

Argenteuil di Claude Monet è un paesaggio nel quale si coglie un uso della luce simile a quello che si ritrova nelle opere dei paesaggisti romantici inglesi.

Claude Monet, Argenteuil, 1872, olio su tela, 50 x 65 cm. Parigi, museé d’Orsay

Argenteuil di Claude Monet

Argenteuil di Claude Monet
Argenteuil di Claude Monet

Claude Monet, Argenteuil, 1872, olio su tela, 50 x 65 cm. Parigi, museé d’Orsay

Continua la lettura e Consulta la scheda dell’opera…

Ti possono interessare anche: Impressionismo, La Francia nell’arte, Il fiume nell’arte, La Senna nell’arte

Interpretazioni e simbologia di Argenteuil di Claude Monet

Secondo i curatori del Musée d’Orsay di Parigi, Monet realizzò il dipinto all’interno del suo battello adibito ad atelier. Nel paesaggio si intravede la cittadina tiristica di Argenteuil a sinistra e le colline di Orgemont sulla destra. Molti pittori di fine Ottocento e futuri impressioni si recarono a Argenteuil per ritrarre i paesaggi e le regate che rendevano famosa questa località della Francia.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Argenteuil di Claude Monet è custodito a Parigi presso il Musée d’Orsay.

L’artista e la società. La storia dell’opera Argenteuil di Claude Monet

Claude Monet dipise questo paesaggio di Argenteuil nel 1872. L’artista, durante la guerra franco-prussiana del 1870 e successivamente nel periodo della Comune si traferì a Londra con la moglie e il figlio. Negli anni Settanta dell’Ottocento, il pubblico dell’arte fu particolarmente ostile a dipinti come Argenteuil di Claude Monet.

Il mercante di quadri Paul Durand-Ruel, però, riuscì a trovare qualche collezionista interessato a questa pittura. La prima delle otto mostre impressioniste fu organizzata nel 1874 e l’impressionismo in quanto rivoluzione artistica era ancora lontana. La seconda mostra, del 1876, fu organizzata presso la Galerie Durand-Ruel che si trovava in Rue Le Peletier, al largo del Boulevard Haussmann.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Argenteuil di Claude Monet

Mentre in Francia si scontravano gli eserciti francese e prussiani, Claude Monet in Gran Bretagna visitava numerosi musei. Tra i maestri preferiti vi erano Constable e Turner. Monet fu attratto dallo stile dei loro dipinti nei quali la luce confonde il contorno delle figure. Quando l’artista tornò in Francia e si stabilì ad Argenteuil, nel dicembre del 1871, iniziò a dipingere paesaggi nei quali si ritrova lo stesso uso della luce tanto ammirato nei due pittori inglesi.

Articolo correlato

Barche a vela ad Argenteuil di Gustave Caillebotte

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Claudio Pescio, Claude Monet. La poesia della luce, Giunti, 1999, ISBN 8809013255
  • Maria Teresa Benedetti, Monet: i luoghi, n. 151, Giunti, 2001, ISBN 880902057X
  • Vanessa Gavioli, Monet, in I Classici dell’Arte, vol. 4, Rizzoli, 2003
  • Marco Goldin, Monet, la Senna, le ninfee. Il grande fiume e il nuovo secolo, Linea d’Ombra Libri, 2004, Collana: Grandi mostre, ISBN-10: 8887582831 ISBN-13: 978-8887582833
  • Gérard-Georges Lemaire, Monet, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art, ISBN-10: 8809994167, ISBN-13: 978-8809994164

La scheda è quasi completa. Ancora qualche giorno di pazienza, grazie per la tua visita!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 12 aprile 2021.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Claude Monet intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Claude Monet

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Claude Monet, Argenteuil, sul sito del museé d’Orsay di Parigi.

Grazie per aver consultato ADO

ADO content