L’analisi dell’opera d’arte

Analizzare un’opera d’arte

Analisidellopera-icons-sguardoPerché analizzare un’opera d’arte

Osservare semplicemente un dipinto non basta per apprezzarne il contenuto e la bellezza. Spesso, occorre conoscere alcune informazioni che ne indicano la data di esecuzione e il contesto nel quale è stato realizzato. Guardare un’opera d’arte è diverso che osservarla attentamente e con metodo.

Un’opera d’arte racconta una storia

Analisidellopera-icons-paesaggio

Un ritratto ci descrive fisicamente e caratterialmente il personaggio. Una scena dipinta e un paesaggio ci portano nel passato o in un luogo lontano. Alcune informazioni di carattere storico e biografico ci possono orientare nella comprensione di dettagli molto lontani dalla nostra esperienza quotidiana.

Analisidellopera-icons-menteDescrivere verbalmente un’opera

Per analizzare una immagine occorre, prima di tutto, descriverla verbalmente, trasformando il linguaggio visivo in linguaggio verbale. Questa operazione permette di creare collegamenti mentali tra l’opera d’arte e la nostra storia personale. Inoltre, l’operazione di descrizione ci porta a prolungare per più tempo l’osservazione dell’opera. In questo modo il nostro occhio coglie particolari e aspetti che uno sguardo frettoloso e distratto ci porta a trascurare.

Individuare lo stile dell’artista

Analisidellopera-icons-stile

Occorre individuare lo stile dell’artista per collocare l’opera nel giusto contesto temporale e geografico. Inoltre, la conoscenza della vita e della ricerca artistica dell’autore permettono di apprezzare la qualità dell’opera e capire la sua storia.

Analisi dell'opera - Il coloreOsservare attentamente i colori dell’opera

Osservare i colori dell’opera aiuta ad affinare il nostro sguardo “estetico”. I pittori non hanno utilizzato e riprodotto, semplicemente, i colori osservati nella realtà. Piuttosto, i grandi artisti, hanno creato un loro linguaggio cromatico che costituisce una precisa firma stilistica.

Individuare la fonte luminosa

Analisidellopera-icons-luce

Occorre osservare molto attentamente il dipinto per individuare la fonte luminosa, naturale o artificiale e il modo nel quale illumina il personaggio ritratto o le figure dell’ambiente. Spesso la luce crea lo spazio nel quale si svolge la scena e mette in risalto le figure principali.

Analisi dell'opera - La StatuaOsservare le sculture nel loro ambiente espositivo

Per apprezzare la bellezza e le peculiarità di una scultura occorre osservarla dal vero. Infatti spostandosi intorno all’opera è possibile vedere tutte le sue parti e, di conseguenza comprendere l’impostazione compositiva concepita dall’artista. La scultura, infatti, può offrire più punti di osservazione e riservare sorprese rivelate da una analisi più approfondita intorno ad essa.

Comprendere le tecniche utilizzate per rappresentare lo spazio

Analisidellopera-icons-prospettiva

Diversamente da una fotografia, in un dipinto, lo spazio viene rappresentato con tecniche che gli artisti hanno sviluppato nel corso delle epoche. Le loro ricerche e le loro scelte stilistiche, hanno permesso di creare immagini che si svincolano dalla rappresentazione obiettiva della realtà e ingannano abilmente la nostra percezione visiva.

Analisidellopera-icons-composizioneScoprire l’architettura compositiva di un’opera

Le grandi opere sono state composte attentamente. La posizione delle figure, la disposizione dello spazio e delle linee compositive sono, infatti, il segreto della grande pittura. Gli artisti del passato hanno creato le immagini che ancora oggi ispirano registi e maestri del cinema.

Approfondire la vita dell’artista

Analisidellopera-icons-artistaLa vita dell’artista aiuta ad avvicinarsi emotivamente all’opera e a comprenderla intellettualmente. Le vicissitudini umane sono state determinanti nella creazione di un dipinto o di una scultura. Oltre all’interesse che può suscitare la vicenda personale di un artista, conoscerne la biografia porta a vedere le sue opere sotto un “nuova luce”.

Visitare i luoghi di esposizione

Analisi dell'opera - Visit MuseumL’osservazione delle opere d’arte esposte all’interno di un museo è insostituibile. La fruizione attraverso le immagini, pubblicate su testi cartacei o elettronici, infatti, sottrae, alla nostra vista, la componente fisica di un dipinto e di una scultura. È importante osservare la superficie di una tela, la matrice delle pennellate, i grumi di colori. Una scultura, poi, è un oggetto tridimensionale, la sola riproduzione fotografica, o video, riesce parzialmente a trasmettere la sua essenza.

Analisidellopera-icons-statua

Inoltre, è da considerare il viraggio, inevitabile, dei colori, tipico della riproduzione. Nel caso di affreschi oppure di opere parzialmente accessibili, l’immagine aiuta, però, ad approfondirne la visione. Una visita sul posto è, in ogni caso, una esperienza da compiere, al fine di entrare in contatto con le atmosfere del luogo che ospita, anche da centinaia di anni, se non millenni, l’opera d’arte.

I testi di riferimento

Analisidellopera-icons-books

L’analisi dell’opera d’arte è oggetto di testi che descrivono i presupposti filosofici e teorici che hanno guidato gli autori nel creare un metodo di osservazione e di interpretazione. Nonostante i saggi specifici, per analizzare un dipinto o una scultura è necessario possedere qualche nozione derivata da altre discipline come la psicologia della forma e principi di semiotica. Inoltre, sono utili nozioni di storia e di iconologia, sapere che decodifica i significati di immagini prodotte all’interno di specifici contesti culturali. L’analisi dell’opera, oggi, è tendenzialmente di tipo semiologico e si basa su dati accertati, storici e scientifici. È diversa, quindi, dalle letture interpretative, elaborate nel passato, che si basavano su principi filosofici ed estetici di intellettuali che detenevano il monopolio della conoscenza. Nonostante questo, la loro lettura permette di approfondire, ulteriormente, l’approccio ad un’opera e osservarla con un’ottica ulteriormente arricchente.