Campo di papaveri di Claude Monet. Signore a passeggio nella campagna di Argenteuil

La pittura en plein air fu l’attività principale di Claude Monet durante il suo soggiorno ad Argenteuil tra passeggiate nei campi e corsi d’acqua. Campo di papaveri è un dipinto dalla composizione molto attenta e controllata.

Claude Monet, Campo di papaveri, 1873, olio su tela, cm 50 x 65. Parigi, Musée d’Orsay

Due donne passeggiano nella calda campagna estiva di Argenteuil

Un campo di papaveri a sinistra e un prato a destra. In mezzo una donna fende l’erba alta riparandosi con un parasole. La segue un bambino, abbigliato alla moda dell’epoca, che si vede appena tra l’erba alta. Più in alto, sulla sinistra, un’altra signora accompagnata anche lei da un bambino, osserva in basso. All’orizzonte, al sommo del pendio, una corona di alberi e cespugli incorona il verde del prato. In mezzo, poi, si intravede una abitazione di campagna. Il cielo è ampio e denso di nuvole che sembrano correre spinte dal vento. Sembra di percepire l’odore dell’erba calda e secca e il vento caldo estivo scorrere tra le fronde lontane.

Colore e illuminazione. In Campo di papaveri il contrasto di saturazione crea l’illuminazione del paesaggio

Attraverso i contrasti di saturazione Monet ha dato maggior rilevanza alla parte sinistra di Campo di papaveri. In questa zona vi sono colori più saturi mentre nella parte in alto a destra i colori sono più spenti e sbiaditi.

Lo spazio esteso del prato

La profondità nel dipinto di Claude Monet viene immediatamente indicata dalle progressive dimensioni delle figure. Infatti si legge molto chiaramente la distanza che si interpone tra la donna in basso e quella in alto. Stesso meccanismo aiuta lo sguardo a percepire le distanze nel Campo di papaveri. Qui sono le dimensioni dei fiori a diminuire in profondità.

La composizione in diagonale del campo di papaveri di Monet

Nonostante la tecnica en plein air imponesse tempi di realizzazione brevi, la composizione del dipinto è precisa e progettata in modo attento. Una diagonale guida la distesa di papaveri in basso a sinistra e la passeggiata delle figure.

Il soggiorno ad Argenteuil tra acque e campi di papaveri

Claude Monet negli anni tra il 1861 e il 1865 soggiornò ad Argenteuil. Sulle rive della Senna, a poca distanza da Parigi Monet ebbe l’occasione di trarre ispirazione dai paesaggi di campagna e dagli specchi d’acqua. Campo di papaveri fu realizzato en plein air studiando le atmosfere luminose della Regione. Durante la prima esposizione del gruppo di artisti, in seguito definiti impressionisti, nel 1874 Campo di papaveri venne esposto insieme a Impressione, sole nascente.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Claude Monet, Campo di papaveri, del Musée d’Orsay di Parigi.