Vista di Saintes-Marie de-la-Mer di Vincent Van Gogh

Vista di Saintes-Marie de-la-Mer di Vincent Van Gogh

Vincent Van Gogh, Vista di Saintes-Marie de-la-Mer, Arles, giugno 1888, olio su tela, 64 x 53 cm. Otterlo, Paesi Bassi, Kröller-Müller Museum

Vista di Saintes-Marie de-la-Mer di Vincent Van Gogh

Vista di Saintes-Marie de-la-Mer di Vincent Van Gogh
Vista di Saintes-Marie de-la-Mer di Vincent Van Gogh

Vincent Van Gogh, Vista di Saintes-Marie de-la-Mer, Arles, giugno 1888, olio su tela, 64 x 53 cm. Otterlo, Paesi Bassi, Kröller-Müller Museum

Continua la lettura e Consulta la scheda dell’opera…

Ti possono interessare anche: Post-impressionismo, Arte e paesaggi di campagna, La Francia nell’arte

Indice

Descrizione di Vista di Saintes-Marie de-la-Mer di Vincent Van Gogh

Nel paesaggio dipinto da Vincent van Gogh, in primo piano si distende il terreno coltivato a filari. In alto, oltre la metà del dipinto è invece collocato il paese del quale si intravede il campanile della chiesa. Infine dietro le abitazioni si scorgono le monumentali mura merlate di una fortezza.

Interpretazioni e simbologia di Vista di Saintes-Marie de-la-Mer di Vincent Van Gogh

Saintes-Maries-de-la-Mer è una piccola località della Francia meridionale che si trova nel dipartimento delle Bocche del Rodano della regione della Provenza-Alpi-Costa Azzurra. Attualmente è una meta turistica e offre una lunga tradizione di pellegrinaggio religioso legato al culto della Vergine Maria.

Nel dipinto di Van Gogh si vedono i filari che coprono il terreno in primo piano. Attraverso le coltivazioni di lino o di vite si giungeva al paese.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Vista di Saintes-Marie de-la-Mer di Vincent Van Gogh si trova a Otterlo nei Paesi Bassi al Kröller-Müller Museum.

L’artista e la società. La storia dell’opera Vista di Saintes-Marie de-la-Mer di Vincent Van Gogh

Vincent Van Gogh dipinse Vista di Saintes-Marie de-la-Mer ad Arles nel giugno del 1888. Il pittore visitò Arles verso la fine di maggio del 1888. Nell’occasione si recò anche a Les Saintes-Maries-de-la-Mer sul Mar Mediterraneo. Questo viaggio lo rese molto felice e Vincent come sempre raccontò la sua esperienza al fratello Théo. Vincent fu conquistato dal colore mutevole del mare e trascorse alcuni giorni nel villaggio di pescatori. Così in pochi giorni, realizzò Les Saintes-Maries-de-la-Mer, nove disegni, e due dipinti di spiagge con paesaggi marini popolati da barche da pesca.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Vista di Saintes-Marie de-la-Mer di Vincent Van Gogh

Vincent van Gogh descrisse il paesaggio utilizzando paste di colori ad olio non diluite e stese con brevi pennellate in primo piano. Invece, le architetture sullo sfondo sono costruite con l’uso di campiture uniformi racchiuse da linee di contorno scure.

La tecnica

Vista di Saintes-Marie de-la-Mer è un dipinto realizzato con impasto di colori ad olio applicati su una teladi 64 centimetri di altezza e 53 cm di larghezza.

Il colore e l’illuminazione

Nella metà inferiore del dipinto, il paesaggio è interamente occupato dal verde e dal viola dei filari. Nel paese, invece, le abitazioni vicine si differenziano grazie ai diversi toni di colore terrosi resi molto chiari dalla luce del sole mentre sui lati in ombra sono blu. Infine, l’azzurro satura il cielo e riproduce il colore incandescente della luce della Provenza come descrisse van Gogh in una delle sue lettere.

Lo spazio

I filari che convergono leggermente verso il centro abitato attivano una lettura prospettica dello spazio esterno che anticipa il paese. Nel gruppo di edifici, invece è la loro sovrapposizione a determinare il senso di profondità.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto rettangolare si sviluppa in verticale con un’inquadratura che valorizza lo sviluppo verso l’alto del paesaggio.

Il campo coltivato occupa la metà inferiore del dipinto, invece la metà superiore è risevata al centro abitato e al cielo. Inferiormente, la composizione è ritmata dalle linee oblique dei filari. Nel paese, invece, si coglie una fitta trama di linee ortogonali delle abitazioni e inclinate dei tetti.

Articolo correlato

Strada di villaggio, Auvers di Paul Cézanne

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Ronald de Leeuw, Van Gogh, in Art dossier, nº 22, Giunti, 1998, ISBN 88-09-76052-2.
  • Enrica Crispino, Van Gogh, Giunti, 2010, ISBN 978-88-09-05063-1
  • Giordano Bruno Guerri, Follia? Vita di Vincent van Gogh, 23 marzo 2011, Bompiani, Collana: I grandi tascabili, EAN: 9788845266928
  • Vincent Van Gogh, Lettere a Theo, Traduttore: M. Donvito B. Casavecchia, Curatore: M. Cescon, 25 agosto 2016, VII edizione, Guanda, Collana: Tascabili Guanda. Narrativa, EAN: 9788823516908
  • I miei quadri raccontati da me di Vincent Van Gogh, a cura di Piergiorgio Dragone, 20 settembre 2017, Donzelli, Collana: Mele, EAN: 9788868436728
  • Rainer Metzger, Ingo F. Walther, Van Gogh. Tutti i dipinti, 5 luglio 2018, Taschen, Collana: Bibliotheca Universalis, EAN: 9783836559591

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 4 aprile 2022.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Vincent Van Gogh intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Vincent Van Gogh

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Vincent Van Gogh, Vista di Saintes-Marie de-la-Mer, sul sito del Kröller-Müller Museum di Otterlo.

Grazie per aver consultato ADO

ADO content