La mietitura di Vincent van Gogh

La mietitura è un olio su tela di Vincent van Gogh dipinto ad Arles, durante un periodo molto felice dell’artista.

Vincent van Gogh, La mietitura, giugno 1888, olio su tela, 73,4 x 91,8 cm. Amsterdam, Van Gogh Museum

Descrizione

Nel dipinto La mietitura di Vincent van Gogh è raffigurata la campagna di Arles in Provenza. In primo piano, un campo di grano è già stato parzialmente mietuto. Infatti, una fascia di steli dorati è addossata allo steccato che delimita una zona di vegetazione. Nei campi i contadini sono al lavoro. Uno di loro miete a sinistra mentre altri conducono i carri. I terreni dai diversi colori sono già stati lavorati. A destra, inoltre, alcune scale sono appoggiate contro un alto covone. Tre case coloniche riflettono l’intenso sole della Provenza. Infine, in prossimità dell’orizzonte la pianura confina con le montagne lontane.

Interpretazioni e simbologia

La mietitura raffigura una vasta zona di pianura intorno alla città di Arles in Provenza. Il dipinto mostra una campagna serena e laboriosa. Van Gogh la interpreta con una grande empatia. Quest’opera testimonia, infatti, un momento particolarmente sereno nella vita dell’artista. Van Gogh, così, realizzò in poco più di una settimana dieci dipinti e cinque disegni che raffigurano campi di grano. Vincent lavorò senza sosta per documentare il lavoro dei campi. Nel dipinto, infatti, sono raffigurate diverse fasi della mietitura. Un campo di grano è falciato a metà. Inoltre, sono rappresentati attrezzi di vario genere e i carri che raccolgono i covoni. Il titolo deriva dal mietitore che opera sullo sfondo.

La storia dell’opera

La mietitura di Vincent van Gogh fu realizzata ad Arles. Infatti, l’artista si trovava in questa località della Francia da alcuni mesi. Van Gogh giudicò il dipinto come uno dei suoi più riusciti. L’opera fu realizzata nel giugno del 1888 durante una calda giornata estiva sulla base di due disegni preparatori. L’opera fu realizzata en plen-air e, probabilmente, completata in una sola seduta di lavoro.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile del dipinto La mietitura di Vincent van Gogh

Vincent Van Gogh è un artista che gli storici definiscono post-impressionista. I suoi dipinti furono realizzati con forme ben definite e, a volte, delineate da precisi contorni. Invece, gli artisti impressionisti furono protagonisti della dissoluzione della forma a favore di una visione di insieme. Gli altri artisti che contribuirono, insieme a van Gogh, a recuperare i contorni definiti furono Paul Gauguin, Paul Cézanne e Georges Seurat.

La tecnica

Vincent van Gogh dipinse La mietitura utilizzando un impasto ad olio su tela. Le pennellate sono direzionate e, soprattutto in primo piano, si identificano con gli steli del grano, le canne del recinto e le foglie degli alberi. La loro tipologia cambia in relazione alla direzione e al soggetto rappresentato. Il colore è posto sulla tela con impasto materico e senza sfumatura, soprattutto in primo piano. Sullo sfondo, a partire dal secondo piano nel quale è raffigurato il carretto al centro, le superfici diventano più omogenee, le pennellate meno evidenti fino ad arrivare alle montagne e al cielo sul fondo. Le pennellate del primo piano creano una tessitura che movimenta la superficie del grano e della natura rappresentata.

Il colore e l’illuminazione

Il dipinto è principalmente caldo. Il colore più diffuso e anche dominante è il giallo oro del grano. Spicca anche il verde scuro della vegetazione in primo piano. Al centro, si nota Il carretto blu con le grandi ruote gialle mentre verso il fondo le montagne diventano azzurre e si confondono con il colore del cielo.

Un contrasto di luminosità mette in evidenza le chiome degli alberi centrali, verde scuro che si evidenzia contro l’oro del grano. Altre figure si ritagliano contro i campi chiari come il carretto al centro, altre macchie di vegetazione e le montagne sullo sfondo. La pianura dorata dipinta con colori caldi, contrasta con il cielo e le montagne risolti con blu azzurro e verde scuro.

La luce del sole investe in pieno il paesaggio e sembra diffondersi senza indicare una direzione precisa di provenienza. Il sole infatti è alto e non è rappresentato nel cielo dipinto. Le campiture colorate con colori uniformi e privi di chiaroscuro appiattiscono le forme sulla superficie del dipinto

Approfondisci con le altre opere di Vincent van Gogh intitolate: Il dottor Gachet, Sulla soglia dell’eternità, I girasoli, Notte stellata, La camera di Vincent ad Arles, La chiesa di Auvers-sur-Oise, Autoritratto con orecchio bendato, Il cortile interno dell’ospedale di Arles, Il ponte di Langlois, Sera d’estate, campo di grano al tramonto, Ritratto di Père Tanguy, Campo di grano con volo di corvi.

Lo spazio

La mietitura di Vincent van Gogh è un paesaggio descritto con efficace senso della profondità. Infatti, gli indicatori spaziali sono utilizzati dall’artista a partire dal primo piano e permettono di stabilire le distanze delle diverse parti della scena. La dimensione delle figure che diminuiscono progressivamente verso le montagne è il principale indicatore di profondità. Anche lo sviluppo del paesaggio verso l’alto rafforza il senso di lontananza. La sovrapposizione tra le figure contribuisce poi a creare un maggiore realismo nella scena. Il punto di vista è molto alto e permette di osservare la campagna in lontananza.

La composizione e l’inquadratura

L’opera di Vincent van Gogh è di forma rettangolare non troppo sviluppata in orizzontale. Pur non presentando un formato panoramico permette di apprezzare il paesaggio che si sviluppa in profondità. Gran parte del campo pittorico è occupato dalla campagna mentre il cielo è presente su una limitata fascia superiore. La mietitura è strutturata per fasce orizzontali. Infatti, già nel primo piano sono presenti le tre fasce parallele del terreno, del grano e del recinto. Inoltre la loro altezza si riduce progressivamente verso l’alto. In tal modo si rafforza la profondità della scena. La composizione orizzontale unita ai colori solari contribuisce a creare l’atmosfera serena del dipinto.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Vincent van Gogh, La mietitura, sul sito del Van Gogh Museum di Amsterdam.