Due girasoli recisi in verde e giallo di Vincent Van Gogh

Due girasoli recisi in verde e giallo è un piccolo dipinto di Vincent van Gogh nel quale sono raffigurati i soggetti preferiti dell’artista.

Vincent van Gogh, Due girasoli recisi in verde e giallo, 1887, olio su tela, cm 21 x 27. Amsterdam, Van Gogh Museum

Indice

Descrizione del dipinto Due girasoli recisi in verde e giallo di Vincent Van Gogh

Un grande girasole appassito è rivolto verso il fronte del dipinto. Il gambo, invece, è tagliato dal bordo sinistro. Un altro girasole è, poi, posto dietro, rivolto verso il fondo. Infatti, il gambo reciso è in posizione frontale. Infine, lo sfondo è indistinto e di colore verde.

Il 7 febbraio 2020 si celebra la “Giornata contro il bullismo e il cyberbullismo”. Ecco un approfondimento su opere d’arte che trattano l’argomento Arte e Bullismo. Leggi tutto…

I Committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Il dipinto di van Gogh si trova al Van Gogh Museum di Amsterdam.

La storia

Van Gogh dipinse, in seguito, altre opere con girasoli. Nelle prime nature morte i fiori sono recisi e poggiati su un piano. Nella serie realizzata successivamente i girasoli sono, invece, disposti all’interno di un vaso. I dipinti furono realizzati per decorare la Casa Gialla ad Arles e per accoglie il collega Paul Gauguin.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Lo stile del dipinto Due girasoli recisi in verde e giallo di Vincent Van Gogh

Vincent van Gogh è un artista definito post-impressionista. Come altri suoi contemporanei si allontanò, così, dalle esperienze impressioniste e dipinse figure solide, dai contorni marcati. Inoltre, le pennellate dense e materiche sottolineano i volumi delle forme. Infine, la trama di pennellate dense descrive in modo materico le superfici.

La tecnica

Nel dipinto intitolato Due girasoli recisi in verde e giallo i fiori sono realizzati con pennellate molto larghe. Il loro orientamento è poi scomposto e si intrecciano tra loro sulle superfici dipinte. Van Gogh utilizzò il colore ad olio in forma pastosa. I colori risultano, così, materici e suggeriscono una sensazione tattile.

Il colore e l’illuminazione

Due girasoli recisi in verde e giallo è un dipinto dai toni caldi. Infatti, il colore più diffuso e più evidente è il giallo, del fondo che si ritrova anche all’interno dei girasoli. Il contrasto più importante è quello di luminosità che ritaglia i soggetti dallo sfondo. La luce colpisce, infine, i girasoli frontalmente e illumina debolmente il fondo erboso.

Lo spazio

La natura morta che raffigura Due girasoli recisi in verde e giallo è ambientata in uno spazio aperto. La profondità, però, è limitata allo spazio occupato dai due fiori recisi e descritta dalla sovrapposizione delle forme.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto è rettangolare e l’inquadratura orizzontale. I due girasoli sono posti al centro del rettangolo. La parte di sinistra, e parte della destra, sono occupate dal fiore reciso in primo piano.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Vincent van Gogh intitolate:

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Vincent van Gogh, Due girasoli recisi in verde e giallo , sul sito del Van Gogh Museum di Amsterdam.