Raffaello Sernesi la vita e le opere

Raffaello Sernesi fu un artista macchiaiolo morto prematuramente a causa di una grave ferita subita nel corso della battaglia di Condino in Trentino.

Pagina aggiornata il: 3 luglio 2020. Torna a visitarci e troverai nuovi contenuti.

Nascita di Raffaello Sernesi

1838. Raffaello Sernesi nacque a Firenze il 29 dicembre 1838.

Il contesto familiare di Raffaello Sernesi

Il padre di Sernesi era uno scrivano di San Frediano e proveniva da una famiglia artigiana.

La formazione di Raffaello Sernesi

La prima formazione artistica di Sernesi si svolse presso Angiolo Mariotti, un incisore di medaglie. L’artista si iscrisse poi all’Accademia di Belle Arti di Firenze.

I maestri di Raffaello Sernesi

1856. A partire dal 1856, all’età di 18 anni studiò con Antonio Ciseri presso la Scuola di statua. Si avvicinò così al lavoro di Raffaello Sanzio e al disegno dei classici toscani, Beato Angelico e Botticelli. Presso il maestro si formò anche Silvestro Lega che nutriva una grande ammirazione per l’artista, docente in Accademia a Firenze dal 1852.

Collaborazioni e amicizie

1860. Sernesi nel 1860, all’età di 22 anni, incontrò Telemaco Signorini che lo avvicinò al gruppo dei Macchiaioli. Iniziò così a frequentare il caffè Michelangelo di Firenze e nel 1861 partecipò alle attività della Scuola di Piagentina e alla Scuola di Castiglioncello ospite del mecenate e critico Diego Martelli. Ebbe così modo di confrontarsi con Silvestro Lega, Giuseppe Abbati, Odoardo Borrani al fine di allontanarsi dalla pittura neoclassica.

Qualche anno dopo fu a Napoli dove incontrò Filippo Palizzi. Quindi dipinse a Ischia con Stanislao Pointeau.

Ladruncoli di fichi

Ladruncoli di fichi di Raffaello Sernesi
Ladruncoli di fichi

1861 circa. Ladruncoli di fichi, 1861 circa, olio su cartoncino, 18,2 x 13,5 cm. Firenze, Galleria d’Arte Moderna, Palazzo Pitti

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Raffaello SernesiLadruncoli di fichi, sul sito del Galleria d’Arte Moderna, Palazzo Pitti di Firenze.

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci