Paolo e Francesca di Gaetano Previati

Paolo e Francesca di Gaetano Previati è una interpretazione in chiave simbolista del racconto narrato nel V canto dell’Inferno di Dante.

Gaetano Previati, Paolo e Francesca, 1909, olio su tela, cm 230 x 260. Ferrara, Museo dell’Ottocento

Descrizione del dipinto Paolo e Francesca di Gaetano Previati

I due amanti Paolo e Francesca si abbracciano avvolti da un telo scuro. Inoltre alcune anime di defunti li trasportano verso l’alto. Infine attorno ai due protagonisti il buio è profondo.

L’episodio di Paolo e Francesca è descritto nel V Canto dell’Inferno scritto da Dante Alighieri e ambientato nel cerchio dei lussuriosi. Il Poeta diede molto spazio alla vicenda di Paolo Malatesta e Francesca da Polenta molto presente nell’immaginario popolare di ogni epoca. I due ragazzi appartenevano alle famiglie più ricche della Romagna. Secondo la vicenda storico-letteraria Paolo nacque a Verucchio mentre Francesca a Ravenna. I due si innamorarono ma il loro fu un legame proibito. Infatti il marito di Francesca era Gianciotto, il fratello di Paolo. Ad aggravare l’adulterio fu la natura del matrimonio d’interesse fra le due famiglie. I due giovani furono spinti a legarsi passionalmente in seguito alla lettura dell’amore tra Lancillotto e Ginevra. Gianciotto spinto dalla gelosia sorprese i due giovani amanti. Paolo tentò di fuggire ma il fratello lo raggiunse e accorsa Francesca uccise entrambe a fil di spada.

Questo fatto drammatico e passionale attirò l’attenzione di Gaetano Previati che lo affrontò diverse volte durante gli anni. Una prima versione dell’opera risale al 1887 dipinta da Previati nella fase scapigliata e influenzata dalla pittura di Domenico Morelli. L’opera si trova presso l’Accademia Carrara di Bergamo. L’artista realizzò quindi un disegno e lo espose nel 1901 alla IV Biennale di Venezia. Il dipinto dell’Accademia Carrara sottolinea il carattere passionale della storia. Nel disegno del 1901 invece si coglie una componente allegorica legata al simbolismo del maestro. Infine nel dipinto del 1909 scompare la descrizione delle forme a favore di una vera evocazione atmosferica ed emozionale. Infatti le due anime lussuriose sono avvinghiate in un vortice emotivo che sembra espandersi oltre i confini della tela.

Questo dipinto di Previati che evoca atmosfere emotive è considerato dagli studiosi una fonte del trittico degli “Stati d’animo” dipinto da Umberto Boccioni.

Analisi

Nell’opera le forme sembrano smaterializzarsi e amalgamarsi con lo sfondo. Solo le figure di Paolo e Francesca emergono dal buio grazie alle pennellate ondulate e chiare che sottolineano il volume grazie alla loro vibrazione luminosa. Lo sfondo è reso invece con pennellate filamentose e oblique che assecondano il movimento verso l’alto a destra.

La composizione cromatica del dipinto alterna i corpi di colore chiaro e caldo al fondo scuro e freddo. Infatti le figure dei protagonisti assumono un colore ocra dorato evidenziato dal telo blu-grigio. Anche lo sfondo esalta le figure dei due giovani e delle anime. La luce che colpisce i corpi inoltre è debole e direzionale. Infatti Francesca è illuminata da un fascio che proviene da sinistra mentre gli altri corpi sono scolpiti da deboli contrasti.

La scena appare a Dante e all’osservatore all’interno di uno spazio irreale e immateriale.

La struttura compositiva del dipinto è particolarmente elegante e organizzata con un andamento a “colpo di frusta” tipico della grafica in stile Secessione.

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Fernando Mazzocca, Michael F. Zimmermann, Chiara Vorrasi, Stati d’animo. Arte e psiche tra Previati e Boccioni. Ediz. illustrata, Ferrara ArteData, uscita:07/03/2018, EAN:9788889793428
  • Nadia Righi, Micol Forti, Gaetano Previati. La passione. Catalogo della mostra (Milano, 20 febbraio-20 maggio 2018). Ediz. a colori, Silvana, Collana: Arte Anno edizione: 2018, EAN: 9788836639281
  • Simona Bartolena, Amore, passione e sentimento. Da Hayez a Cremona e Previati. Catalogo della mostra (Genova, 13 settembre 2019-06 gennaio 2020). Ediz. illustrata, SAGEP, Collana: Sagep arte, Anno edizione: 2019, EAN: 9788863736649

La scheda è quasi completa. Ancora qualche giorno di pazienza, grazie per la tua visita!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 3 febbraio 2019.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Gaetano Previati intitolate:

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Gaetano Previati, Paolo e Francesca, sul sito del Museo dell’Ottocento di Ferrara.