Bambino con giocattoli di Paul Klee

Bambino con giocattoli di Paul Klee è un esempio di Astrattismo Lirico che caratterizza il lavoro del pittore svizzero.

Paul Klee, Bambino con giocattoli, 1940, pastelli colorati su carta montata su carta, 31,2 x 40,4 cm. New York, Solomon R. Guggenheim Museum

Bambino con giocattoli di Paul Klee

Bambino con giocattoli di Paul Klee
Bambino con giocattoli di Paul Klee

Paul Klee, Bambino con giocattoli, 1940, pastelli colorati su carta montata su carta, 31,2 x 40,4 cm. New York, Solomon R. Guggenheim Museum

Continua la lettura e Consulta la scheda dell’opera…

Ti possono interessare anche: Avanguardie artistiche storiche, Astrattismo lirico

Indice

Descrizione di Bambino con giocattoli di Paul Klee

Le campiture bidimensionali a forma di figure geometriche piane suggeriscono l’immagine di un bambino come indicato dal titolo del dipinto. In basso, altre semplici forme allungate rappresentano i giocattoli.

Interpretazioni e simbologia di Bambino con giocattoli di Paul Klee

Boy with Toys è il titolo in lingua inglese con il quale è indicato il dipinto presso il museo di New York. Invece Knabe mit Spielsachen è il titolo originale in tedesco, tradotto in italiano come Bambino con giocattoli.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Bambino con giocattoli di Paul Klee si trova al Solomon R. Guggenheim Museum di New York con numero di accesso 48.1172.70. L’opera faceva parte del patrimonio di Karl Nierendorf prima dell’acquisizione da parte del Solomon R. Guggenheim Museum.

L’artista e la società. La storia dell’opera Bambino con giocattoli di Paul Klee

Paul Klee dipinse Bambino con giocattoli nel 1940.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Bambino con giocattoli di Paul Klee

Gli studiosi dell’opera di Paul Klee definiscono il suo stile Astrattismo Lirico. Infatti nelle sue opere è possibile identificare figure di oggetti e esseri viventi seppure fortemente semplificate. Molte di esse poi appartengono al mondo dell’infanzia e descrivono atmosfere da fiaba.

La figura del bambino è costruita grazie all’uso di spesse linee nere di contorno che delimitano campiture bidimensionali.

La tecnica

Bambino con giocattoli è un dipinto realizzato con pastelli colorati su carta montata su carta di 31,2 centimetri di larghezza e 40,4 cm di altezza.

Il colore e l’illuminazione

Il dipinto di Paul Klee presenta colori caldi, rossi, gialli, arancioni e ocra in alcune parti dello sfondo.

Lo spazio

L’immagine del protagonista si delinea contro uno sfondo bidimensionale. In basso si riconoscono le forme semplici che rappresentano i giocattoli. L’immagine suggerisce quindi le principali dimensioni spaziali anche se organizzate con essenzialità.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto di Klee è di forma rettangolare con sviluppo verticale. L’inquadratura quindi valorizza la sagoma del bambino che si sviluppa in altezza.

Le spesse linee di contorno determinano la composizione dell’immagine con andamenti prevalentemente verticali e obliqui.

Articolo correlato

Il cavaliere azzurro di Vasilij Kandinskij

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Federica Pirani, Klee, Giunti, Collana: Dossier d’art, 2018, ISBN: 9788809992443

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 19 marzo 2022.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Paul Klee intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Paul Klee

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Paul Klee, Bambino con giocattoli, sul sito del Solomon R. Guggenheim Museum di New York.

Grazie per aver consultato ADO

ADO content