Piccolo quadro di pino di Paul Klee

Piccolo quadro di pino di Paul Klee fu dipinto in seguito al viaggio in Tunisia utilizzando colori caldi e atmosfere mediterranee.

Paul Klee, Piccolo quadro di pino (Kleines Tannenbild), 1922, olio su cartone, cm 31,6 x 20,2. Basilea, Kunstmuseum

Indice

Descrizione di Piccolo quadro di pino di Paul Klee

All’interno della composizione astratta alcune linee verticali e orizzontali creano diversi rettangoli di varie proporzioni. In alto a sinistra invece è tracciato il disegno di un pino esile e stentato.

Interpretazioni e simbologia del dipinto Piccolo quadro di pino di Paul Klee

Come in molti dipinti di Paul Klee l’immagine ricorda il modo di esprimersi di un bambino, minimo, con pochi e semplici riferimenti al paesaggio naturale di montagna.

Forse ti interessa anche Hive Tattoo Art Gallery Milano la galleria d’arte per giovani artisti emergenti di Fedez. Leggi tutto…

I Committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Il dottor Richard Doetsch-Benzige di Basilea lasciò in eredità il dipinto nel 1960 al Kunstmuseum.

La storia dell’opera Piccolo quadro di pino di Paul Klee

Paul Klee realizzò questo piccolo dipinto all’età di 43 anni nel 1922.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Piccolo quadro di pino di Paul Klee

Paul Klee è considerato un fondatore dell’Astrattismo, stile che prevede la scomparsa della rappresentazione della realtà. Nei suoi dipinti sopravvivono, comunque, riferimenti, anche se stilizzati, alla figurazione. Paul Klee nacque in Svizzera, a Münchenbuchsee. La sua formazione artistica avvenne in Germania dove fu uno dei maggiori esponenti della scuola artistica Bauhaus dal 1919 al 1930. Il viaggio che fece a Tunisi, nel 1914, lo spinse ad adottare una tavolozza di colori caldi e vicini alle atmosfere mediterranee. Fu uno dei primi esponenti dell’Astrattismo. Lo stile di Paul Klee rievoca atmosfere interiori, i suoi dipinti sono lirici e minimali. Le immagini ricordano, in molti casi, un immaginario infantile.

La tecnica

L’opera di Paul Klee è un olio su cartone di 31,6 x 20,2 cm.

Il colore e l’illuminazione

I colori sono caldi e prevale un tono bruno molto vicino alla natura. Visto il minimo riferimento alla realtà, è possibile considerare le zone geometriche, colorate con toni più saturi, come un ruscello blu, un’abitazione rossa, il giallo del sole e il rosa di una nuvola. La luce è bidimensionale e rappresentata dalle zone di colore giallo.

Paul Klee, Piccolo quadro di pino, particolare
Paul Klee, Piccolo quadro di pino, particolare

Lo spazio

Lo spazio è bidimensionale e astratto. In basso un accenno ad un angolo che sembra suggerire un piano che incontra due pareti verticali.

Paul Klee, Piccolo quadro di pino, particolare
Paul Klee, Piccolo quadro di pino, particolare

La composizione e l’inquadratura

Klee crea una composizione, parzialmente, astratto-geometrica. L’equilibrio tra le diverse zone del dipinto è molto ricercato e la sovrapposizione dei rettangoli colorati si equilibra con il pino di sinistra che possiede un grande peso visivo. In quanto scuro e figurativo attrae fortemente lo sguardo di chi osserva.

Paul Klee, Piccolo quadro di pino, particolare
Paul Klee, Piccolo quadro di pino, particolare

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Federica Pirani, Klee, Giunti, Collana: Dossier d’art, 2018, ISBN: 9788809992443

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 4 dicembre 2019.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Paul Klee intitolate:

  • Piccolo quadro di pino

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Paul Klee, Piccolo quadro di pino, sul sito del Kunstmuseum di Basilea.