Swinging di Vasilij Kandinskij

Swinging di Vasilij Kandinskij è un dipinto che risale all’anno di pubblicazione di un importante saggio teorico del maestro russo.

Vasilij Kandinskij, Swinging, 1925, olio su tavola, 70 x 50 cm. Londra, Tate Modern

Swinging di Vasilij Kandinskij

Swinging di Vasilij Kandinskij
Swinging di Vasilij Kandinskij

Vasilij Kandinskij, Swinging, 1925, olio su tavola, 70 x 50 cm. Londra, Tate Modern

Continua la lettura e Consulta la scheda dell’opera…

Ti possono interessare anche: Avanguardie artistiche storiche, Astrattismo geometrico

Indice

Descrizione di Swinging di Vasilij Kandinskij

In Swinging di Vasilij Kandinskij diverse figure geometriche piane si configurano in una composizione astratta. La struttura principale, di maggiori dimensioni, si trova sulla sinistra dell’osservatore dell’opera. Forme circolari, semicircolari, triangolari a quadrangolari si uniscono in una struttura piramidale, compresa in un triangolo irregolare. In prossimità dell’angolo superiore sinistro si nota poi un rettangolo scuro, orientato in verticale, che contiene linee ondulate gialle disposte in parallelo. A destra, verso l’alto, un grande triangolo punta verso il basso e intorno a lui si dispongono tre grandi dischi colorati. A destra, accanto al bordo del dipinto, sale una retta nera che incrocia due segmenti orizzontali. Su uno di essi si trovano due forme a parentesi somiglianti a corni di animale. In alto, sopra la linea nera si libra un rettangolo composto da fasce colorate e alternate.

Interpretazioni e simbologia di Swinging di Vasilij Kandinskij

Schaukeln è il titolo originale in lingua tedesca del dipinto di Vasilij Kandinskij. Nel museo londinese l’opera è invece indicata come Swinging. In rari casi, l’opera è indicata come Shaking o Rocking.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Schaukeln (Swinging) di Wassily Kandinsky si trova a Londra, esposto presso la Tate Modern con identificativo di archiviazione T02344. Il museo londinese acquisì il dipinto grazie ad una donazione nel 1979.

L’artista e la società. La storia dell’opera Swinging di Vasilij Kandinskij

Wassily Kandinsky dipinse Swinging nel 1925, intorno all’età di 59 anni. L’artista di origini russe era nato infatti nel 1866. Il pittore la indicò come opera numero 291 nell’elenco che compilò personalmente dei suoi dipinti. Aggiunse anche una nota datandolo a febbraio del 1925. Secondo questa datazione, Kandinskij realizzò Swinging a Weimar sede del Bauhaus prima del trasferimento a Dessau nel giugno dello stesso anno. Kandinskij fu infatti uno dei maestri del prestigioso istituto di arte e design nel quale insegnarono, tra gli altri, Paul Klee, Itten e l’architetto Walter Gropius.

Dello stesso anno è il fondamentale testo teorico di Kandinskij intitolato Punto, linea e superficie, terminato a fine 1925 e pubblicato nel 1926. Swinging, quindi, è un’opera che mette in pratica le teorie dell’artista riguardo al suo linguaggio astratto che prevedeva l’uso di forme geometriche semplici quali il cerchio e il triangolo.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Swinging di Vasilij Kandinskij

Vasilij Kandinskij in seguito alla sua adesione alle sperimentazioni espressioniste, elaborò, progressivamente, un linguaggio astratto. Suo è infatti il primo acquerello astratto, del 1910. Kandinskij, musicista oltre che pittore, fondò il suo astrattismo su un rigoroso impianto teorico formale e cromatico. Formalmente, il pittore adottò composizioni formate da semplici figure piane. Cromaticamente invece, applicò la sua teoria basandosi sulle sue ricerche pubblicate nel saggio lo Spirituale nell’arte.

La tecnica

Swinging (Schaukeln) di Vasilij Kandinskij, è un olio su tavola di 70 centimetri di altezza e 50 cm. di larghezza.

Il colore e l’illuminazione

Il colore di fondo della composizione astratta di Kandinskij è spento, tende al grigio ed esalta i colori brillanti delle forme geometriche. Si intravedono aloni di colore chiaro che si integrano con le forme in primo piano. Nella struttura principale si ritrovano colori accesi, primari e secondari che sembrano organizzati intorno alle grandi forme nere. In basso è molto evidente poi una forma semicircolare di colore rosa che poggia contro un rettangolo irregolare formato da moduli più piccoli e diversamente colorati. Nella parte superiore della struttura, il rosso incornicia il profilo di destra e colora uno dei dischi sovrapposti a sinistra. In alto, domina un triangolo color ocra che include un altro triangolo grigio.

Kandinskij organizzò la composizione secondo i principi del suo linguaggio figurativo equilibrando le masse e creando i contrasti utili al suo ordine compositivo. Il pittore infatti accostò toni scuri e chiari, caldi e freddi, saturi e brillanti, per mettere in evidenza le forme geometriche e farle interagire.

Lo spazio

La spazialità che emerge dal dipinto di Vasilij Kandinskij è di tipo bidimensionale, determinata dalla composizione sul piano di figure geometriche. Infatti nell’utilizzo di un linguaggio astratto viene meno la necessità di riprodurre nel dipinto la tridimensionalità del reale. Quindi il pittore non applica le regole della tradizione per la rappresentazione prospettica.

Indubbiamente, nel caso di apparati teorici scritti dall’autore che descrivono il proprio linguaggio, occorre interpretare le opere in base alle teorie programmatiche. Questo è il caso di Swinging di Kandinskij. Ne Lo spirituale nell’arte, l’artista indicò l’effetto di avanzamento e arretramento, rispetto all’osservatore, dei diversi colori. Pertanto l’opera, pur rappresentando una realtà di forme esistenti sul solo piano dipinto, offre un’interazione spaziale la cui profondità è data dall’effetto della composizione cromatica.

La composizione e l’inquadratura

Swinging è un dipinto di forma rettangolare sviluppata in verticale. L’inquadratura asseconda la composizione astratta che comprende la struttura principale di forma triangolare e le forme geometriche disposte in prossimità dei bordi.

Lo scheletro compositivo dell’opera è rappresentato da una serie di triangoli a partire da quello intuibile che racchiude la massa più importante. Sono poi presenti segmenti di rette disposte ortogonalmente e figure collegate da direttrici oblique che comunicano un maggior dinamismo.

Articolo correlato

Senecio di Paul Klee

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Wolf-Dieter Dube, Espressionismo, Editore: Rusconi, 1990, EAN: 2560019055524
  • Eva Di Stefano, Kandinskij, Giunti Editore Collana: Dossier d’art, 1998; 2008, EAN: 9788809761766
  • Vivian Endicott Barnett, Christian Derouet, Matthias Haltemann, Annegret Hoberg, Gillian McMillan, Kandinsky, 2009, Tracey Bashkoff

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 4 aprile 2022.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Vasilij Kandinskij intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Vasilij Kandinskij

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Vasilij Kandinskij, Swinging, sul sito della Tate Modern di Londra.

Grazie per aver consultato ADO

ADO content