Alcuni cerchi di Vasilij Kandinskij

Alcuni cerchi di Vasilij Kandinskij è un dipinto astratto che sperimenta le interazioni formali tra figure semplici di cerchi colorati.

Vasilij Kandinskij, Alcuni cerchi, 1926, olio su tela, 140,7 x 140,3 cm. New York, The Solomon R. Guggenheim Museum

Indice

Descrizione di Alcuni cerchi di Vasilij Kandinskij

Il dipinto di Vasilij Kandinskij presenta una composizione di cerchi colorati dipinti su un fondo nero. Il cerchio più grande di colore blu si trova nella metà superiore del dipinto e contiene un cerchio più scuro. Alcuni cerchi colorati più piccoli invadono la superficie della forma principale incorniciata da un alone molto chiaro. Cerchi scuri e di piccole dimensioni sono poi all’interno di altri, distribuiti sul piano. Infine, verso i bordi, le figure si contraggono ulteriormente e presentano anch’esse un sottile alone chiaro.

Interpretazioni e simbologia di Alcuni cerchi di Vasilij Kandinskij

Alcuni cerchi è la traduzione in italiano del titolo originale dell’opera Einige Kreise, in lingua tedesca. Several Circles è invece il titolo tradotto in inglese. Kandinskij, in questo studio compositivo, sperimentò gli effetti della relazione formale tra semplici figure circolari colorate.

Alcuni autori commentano l’opera in chiave figurativa interpretando i cerchi come pianeti che fluttuano nello spazio cosmico. Questa interpretazione è suggerita dalla natura cromatica della composizione e dalla disposizione dei cerchi che sembrano sottoposti alle leggi della reciproca attrazione gravitazionale. Infatti alcuni paiono avvicinarsi, altri invece allontanarsi e nell’insieme si coglie un dinamismo formale dominato dai cerchi più grandi. Inoltre, gli aloni che incorniciano i cerchi scuri, ricordano le configurazioni di eclissi lunari.

La spiritualità nell’arte di Vasilij Kandinskij

Le ricerche condotte da Kandinskij presso il Bauhaus attraverso strumenti formali astratti avevano anche un significato spirituale. Infatti, l’artista non si limitò ad indagare le leggi della psicologia della forma e della Gestalt per soli fini teorici da applicare alla grafica industriale. Attraverso la sua ricerca artistica portò avanti una ricerca spirituale che si avvicina alle idee del cosmismo russo.

Con questo dipinto, Kandinskij evidenziò l’importanza che il cerchio rappresentava all’interno della sua visione estetica e spirituale. Secondo il maestro del Bauhaus la forma circolare è quella che attiva visivamente le principali leggi teoria della forma. “Il cerchio è la sintesi delle maggiori opposizioni. Unisce il concentrico e l’eccentrico in un’unica forma e in equilibrio. Delle tre forme primarie, punta più chiaramente alla quarta dimensione”.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Alcuni cerchi di Vasilij Kandinskij si trova al Solomon R. Guggenheim Museum di New York conservato con numero di inventario 41.283. Il noto collezionista Solomon R. Guggenheim donò il dipinto alla fondazione che porta il suo nome e ha sede a New York.

L’artista e la società. La storia dell’opera di Alcuni cerchi di Vasilij Kandinskij

Vasily Kandinsky nacque nel 1866 a Mosca e morì nel 1944 a Neuilly-sur-Seine in Francia. Il dipinto risale al gennaio/febbraio del 1926, quando l’artista aveva circa 60 anni e insegnava presso il Bauhaus. Dopo il ritorno in Russia, a causa dello scoppio della Prima Guerra Mondiale, il pittore tornò in Germania nel 1921. Kandinskij si unì così al gruppo di artisti del prestigioso istituto nel 1922 quando aveva sede a Weimar.

Kandinskij fu uno dei docenti del Bauhaus, prestigioso istituto di arte e design attivo negli anni Venti e Trenta del Novecento in Germania. Il maestro russo sperimentò diversi linguaggi visivi elaborati nell’ambito dell’espressionismo, del costruttivismo, del suprematismo fino ad arrivare a una personale visione dell’astrattismo. Questa evuluzione stilistica riflette quella dle ricerche visive condotte presso il Bauhaus. Il culmine della novità fu rappresentato dall’estetica costruttivista che, a metà degli anni Venti del Novecento si era diffusa a livello internazionale.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Alcuni cerchi di Vasilij Kandinskij

Vasilij Kandinskij compì diverse esperienze in campo artistico che lo portarono ad elaborare un personale linguaggio astratto. In seguito allo scoppio della Prima Guerra Mondiale, Kandinskij tornò a Mosca e si avvicinò alle sperimentazioni dell’avanguardia russa. Il pittore aveva già elaborato un suo linguaggio, evidente nel Primo acquerello astratto del 1910, fortemente condizionato dalla sua passione musicale.

In Russia operavano artisti come Kazimir Malevich, Aleksandr Rodchenko e Liubov Popova che sperimentavano l’uso di semplici forme geometriche con le quali creare un linguaggio visivo universale. La portata utopistica di tale concezione artistica andava oltre la personale urgenza espressiva. Infatti nel progetto degli artisti costruttivisti era implicito un intento sociale e morale.

Kandinskij, così, fece propri alcuni elementi del Costruttivismo come l’uso di forme geometriche semplici e riprodotte chiaramente. Inoltre compose queste figure su pochi piani sovrapposti contro un fondo uniforme. La sua visione spirituale e personale dell’arte però non coincise con l’utopia degli artisti russi che preferivano un approccio più razionale e sistemico.

La tecnica di Alcuni cerchi di Vasilij Kandinskij

Alcuni cerchi di Vasilij Kandinskij è un dipinto realizzato con colori ad olio applicati su una tela di 140,7 per 140,3 cm.

Il colore e l’illuminazione

Il fondo nero della composizione mette in evidenza i colori dei cerchi a partire da quello di maggiori dimensioni, blu scuro, che risalta grazie alla corona luminosa chiara che lo circonda. Gli altri cerchi, di minore diametro, risaltano in modo differente rispetto alla brillantezza del proprio colore. Così, i cerchi gialli sono proiettati in avanti, coerentemente con le teorie di Vasilij Kandinskij sulla natura psichica del colore.

Le campiture colorate delimitate dalle forme circolari si comportano come superfici semitrasparenti come si coglie nelle zone in cui si sovrappongono. In alcuni casi seguono le legge della luce sottrattiva, scurendosi e creando una tonalità risultante. È il caso dei piccoli cerchi che si sovrappongono a quello centrale blu. In altri casi, invece, il risultato simula il comportamento additivo della luce che si riscontra quando si sovrappongono fasci di luce colorata. In questo caso, come nel gruppo dei cinque cerchi, in basso a sinistra, le sovrapposizioni risultano più luminose.

Lo spazio

La composizione creata da Kandinskij presenta una spazialità risolta sul piano dipinto bidimensionale. Infatti, non è possibile, in questa immagine, individuare l’illusione di uno spazio tridimensionale. Si possono concepire piani sovrapposti, nel caso dei cerchi che invadono altre forme circolari, ma privi di spessore e dalla pura identità concettuale.

La composizione e l’inquadratura

Alcuni cerchi di Vasilij Kandinskij è delimitato da una inquadratura di forma quadrata che mette in evidenza la circolarità delle forme.

Il cerchio più grande è leggermente decentrato verso la metà sinistra del piano. Inoltre, i gruppi di cerchi più piccoli si collocano lungo le diagonali dell’opera.

Articolo correlato

Constellation structurale n°34 di Josef Albers

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Wolf-Dieter Dube, Espressionismo, Editore: Rusconi, 1990, EAN: 2560019055524
  • Eva Di Stefano, Kandinskij, Giunti Editore Collana: Dossier d’art, 1998; 2008, EAN: 9788809761766
  • Vivian Endicott Barnett, Christian Derouet, Matthias Haltemann, Annegret Hoberg, Gillian McMillan, Kandinsky, 2009, Tracey Bashkoff

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 9 maggio 2022.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Vasilij Kandinskij intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Vasilij Kandinskij

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Vasilij Kandinskij, Alcuni cerchi, sul sito del The Solomon R. Guggenheim Museum di New York.

Grazie per aver consultato ADO

ADO content