La Goulue al Moulin Rouge di Henri de Toulouse-Lautrec

La Goulue al Moulin Rouge di Henri de Toulouse-Lautrec ritrae una celebre ballerina di can-can molto famosa nella Parigi della Belle Époque.

Henri de Toulouse-Lautrec, La Goulue al Moulin Rouge, ca 1891/1892, olio su cartone, 79,4 x 59 cm. New York, Museum of Modern Art (MoMA)

Qui trovi l’immagine dell’opera, vai al sito della del Museo

Indice

Descrizione de La Goulue al Moulin Rouge di Henri de Toulouse-Lautrec

Henri de Toulouse-Lautrec raffigurò La Goulue proprio al centro dell’opera, a mezza figura, sottobraccio con due figure femminili. La ballerina è raffigurata all’ingresso del Moulin Rouge, rivolta frontalmente in direzione dell’osservatore e indossa un abito di colore chiaro e sfumature turchesi. La scollatura a V molto profonda lascia intravedere il seno nudo.

La testa è incorniciata da lunghi capelli rossi riuniti in alto in un’acconciatura semplice e annodata verso l’alto valorizzata dai due orecchini a pendente. Un sottile nastrino nero stringe il collo della giovane artista e sotto di esso si intravede una catenina d’oro. Alcuni anelli stringono le dita della mano sinistra. Infine un mazzolino verde è fissato al bordo sinistro dell’abito.

La donna sulla sinistra è parzialmente tagliata dal bordo dell’opera e presenta una corporatura massiccia. Invece la compagna di destra indossa un abito aderente e scuro, un cappellino chiaro che lascia intravedere il suo profilo sottile e le labbra rosse. Sullo sfondo a destra si vede un cliente dagli abiti eleganti e una tuba sul capo che passa davanti a uno specchio.

Interpretazioni e simbologia de La Goulue al Moulin Rouge di Henri de Toulouse-Lautrec

La Goulou nel dipinto è una ragazza di circa vent’anni e sta entrando nel celebre locale di Parigi chiamato Moulin Rouge. Accanto a lei ci sono due donne della sua vita, a sinistra la sorella e a destra la giovane amante.

La donna raffigurata al centro del dipinto è stata una cantante francese famosa tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento Louise Weber, vero nome de La Goulue nacque nel 1866 in una piccola cittadina dell’Alsazia da una famiglia povera. A Parigi riuscì a diventare una delle ballerine di can-can più famose del Moulin Rouge grazie alla sua spaccata verticale. In questo locale la conobbe proprio Toulouse-Lautrec che le dedicò diversi dipinti e molti disegni. Il pittore realizzò con la sua immagine una locandina molto famosa nel 1891.

La Goulue è il soprannome che si conquistò a causa della sua ingordigia e dell’abitudine di finire i fondi di bicchieri dei clienti. I suoi numeri più famosi consistevano nel far saltare con il tacco della scarpa i capelli a cilindro dei clienti più eleganti del locale. Aveva inoltre un carattere sfacciato ed eccentrico e non temeva nessuno. Bersagliava i clienti con battute maliziose che la fecero diventare un personaggio molto ricercato nel mondo della mondanità notturna parigina. La Goulue morì nel 1929.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2022-2023

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

La Goulue entra al Moulin Rouge di Henri de Toulouse-Lautrec, è conservato presso il Museum of Modern Art di New York. Il pittore diede molta importanza a quest’opera che considerava la migliore rappresentazione dei locali notturni di Parigi e nel 1892 espose il dipinto ben quattro volte.

L’artista e la società. La storia dell’opera La Goulue al Moulin Rouge di Henri de Toulouse-Lautrec

Henri de Toulouse-Lautrec dipinse La Goulue al Moulin Rouge, intorno agli anni 1891-1892.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile de La Goulue al Moulin Rouge di Henri de Toulouse-Lautrec

Come in altre opere di Toulouse-Lautrec che ritraggono personaggi del mondo notturno di Parigi, in questo dipinto si colgono influenze dall’impressionista Degas e dalle stampe giapponesi Ukiyo-e nelle quali si coglie lo stesso tipo di spazio poco sviluppato in profondità. Inoltre, le figure sono definite da una linea di contorno e le pennellate di colore ad olio sono diluite con essenza di trementina lasciando intravedere il supporto di fondo. Infine i tratti del viso si presentano caricaturali come le forme che esaltano i contenuti espressivi dei personaggi.

La tecnica de La Goulue al Moulin Rouge di Henri de Toulouse-Lautrec

La Goulue al Moulin Rouge Henri de Toulouse-Lautrec è un dipinto realizzato con impasti di colore ad olio diluiti con trementina e applicati su cartone. L’opera misura 79,4 centimetri di altezza e 59 cm di larghezza.

Il colore e l’illuminazione

Lo sfondo è rappresentato dalla boiserie del locale, di colore caldo, ocra rossa, che compare a tratti tra le figure in primo piano. Invece le figure delle tre donne sono colorate con tinte scure, le due laterali, e con un colore chiaro e freddo la protagonista. Il pittore non ripropone, in questa ed altre opere, una illuminazione artificiale ma le figure sono definite da valori formali dati dalla linea di contorno e dai contrasti di luminosità tra colori scuri e colori chiari.

Lo spazio

Le figure in primo piano occupano gran parte dello spazio dipinto mentre in secondo piano compare l’uomo che passa di fronte allo specchio. La profondità dell’immagine è poco percepibile, considerata l’assenza di indicatori di tridimensionalità. Lo spazio si struttura quindi semplicemente con la sovrapposizione dei tre piani, le tre donne, il cliente e la parete di fondo.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto di Toulouse-Lautrec è di forma rettangolare. L’inquadratura verticale è di tipo fotografico e simula uno scatto casuale attraverso il taglio delle figure delle due giovani donne, a destra e a sinistra. Anche il corpo della protagonista in posizione centrale è leggermente obliquo e assolutamente fuori posa come se la giovane fosse stata colta di sorpresa. Il suo viso però è esattamente al centro della metà superiore dell’immagine e in posizione frontale. Per questo acquista una grande stabilità.

Articolo correlato

Danseuse au bouquet, saluant sur la scène di Edgar Degas

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Enrica Crispino, Toulouse-Lautrec, Giunti, Collana: Dossier d’art, 2017, ISBN: 9788809991569

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 25 aprile 2023.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Henri de Toulouse-Lautrec intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Henri de Toulouse-Lautrec

Consulta la pagina dedicata all’opera di Henri de Toulouse-Lautrec, La Goulue al Moulin Rouge, sul sito del Museum of Modern Art di New York (MoMA).

Grazie per aver consultato ADO

Le immagini pubblicate su ADO sono state prodotte in proprio e quindi sono di proprietà dell’autore.

ADO content