Le due amiche di Henri de Toulouse-Lautrec

Le due amiche di Henri de Toulouse-Lautrec ritrae le ospiti di una casa chiusa di Parigi molto frequentata dal pittore.

Henri de Toulouse-Lautrec, Le due amiche, 1895, guazzo su cartone, 64,5 x 84 cm. Zurigo, Fondation et Collection Emil G. Bührle

Le due amiche di Henri de Toulouse-Lautrec

Le due amiche di Henri de Toulouse-Lautrec
Le due amiche di Henri de Toulouse-Lautrec

Henri de Toulouse-Lautrec, Le due amiche, 1895, guazzo su cartone, 64,5 x 84 cm. Zurigo, Fondation et Collection Emil G. Bührle

Continua la lettura e Consulta la scheda dell’opera…

Ti possono interessare anche: Post-impressionismo, Arte e eros, Arte e bellezza femminile, Arte e donna nella pittura e nella scultura

Indice

Descrizione de Le due amiche di Henri de Toulouse-Lautrec

Due donne sono distese su un letto con il corpo rivolto alla sinistra dell’opera. Quella in primo piano mostra il busto nudo ed è parzialmente coperta da un abito rosso. La donna quindi volge il viso verso l’altra protagonista stesa accanto a lei. L’amica, invece, veste un’ampia camicia chiara e semitrasparente.

Interpretazioni e simbologia de Le due amiche di Henri de Toulouse-Lautrec

Les deux amies è il titolo originale, in francese, di alcune opere di Henri de Toulouse-Lautrec che raffigurano tutte due giovani donne delle maisons close di Parigi. Le protagoniste compaiono sedute o adagiate e vicine, in atteggiamento confidenziale.

Henri de Toulouse-Lautrec fu un ammiratore della figura femminile e delle donne in generale. Infatti, l’artista francese fin da giovane frequentò le case chiuse che al tempo ospitavano le giovani dedite alla prostituzione che era legale in questi luoghi. La passione di Toulouse-Lautrec per i bordelli, o case di piacere, fu tale che il pittore andò a vivere proprio all’interno di uno di essi. In questo modo l’artista poteva tranquillamente osservare le sue modelle preferite nell’intimità e realizzare opere come Sola, esposta al musée d’Orsay di Parigi.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Questa versione de Le due amiche si trova a Zurigo presso la Fondation et Collection Emil G. Bührle custodita con numero di inventario 106. Gli eredi di Emil Bührle la donarono alla Fondazione nel 1960.

L’artista e la società. La storia dell’opera Le due amiche di Henri de Toulouse-Lautrec

Henri de Toulouse-Lautrec dipinse Le due amiche, 1895 quando era un artista affermato di circa 31 anni. Il pittore nacque nel 1864 e morì nel 1901, all’età di 37 anni. Nei primi anni Novanta dell’Ottocento, dal 1892 al 1895, Toulouse-Lautrec realizzò molte opere ritraendo le ospiti delle case chiuse di Parigi. Nel 1896 pubblicò poi una cartella di dieci litografie che ritraggono figure femminili intitolata Elles, cioè Esse. Toulouse-Lautrec per studiare al meglio le sue modelle si trasferì così alla casa di piacere La Fleur Blanche che si trovava tra il numero civico 6 e 8 di Rue des Moulins.

Il pittore soffriva fin da bambino di picnodisostosi, che gli aveva provocato il mancato sviluppo completo degli arti. Forse anche per questo lasciò il ricco ambiente aristocratico della famiglia per la vita notturna di Parigi. All’interno delle case chiuse quindi, Toulouse-Lautrec trovò una comunità più tollerante e un ambiente privo di formalità nel quale la sua inabilità non costituiva motivo di imbarazzo sociale.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile de Le due amiche di Henri de Toulouse-Lautrec

Le due amiche di Henri de Toulouse-Lautrec presenta lo stile veloce ed essenziale tipico dell’artista francese. Le figure sono infatti costruite con pennellate evidenti. Il tessuto degli abiti è reso con grandi tratti di colore chiaro che suggeriscono le pieghe degli indumenti. Infine, una linea di contorno scura marca il contorno delle forme e dà forza le figure.

La tecnica

Le due amiche è un guazzo su cartone di 64,5 centimetri di altezza e 84 cm di larghezza. Toulouse-Lautrec utilizzò volentieri tecniche veloci come il guazzo o la tempera che gli permettevano una rapida esecuzione che si avvicinava a una istantanea fotografica.

Il colore e l’illuminazione

Le due donne sono avvolte da un ambiente di colore ocra nel quale spicca il tessuto rosso dell’indumento. Invece, in secondo piano emerge il bianco del panneggio della seconda protagonista.

Il rosso è un colore simbolico, rappresenta infatti la passione amorosa, ma anche la violenza e altre emozioni. In questo caso, il suo uso enfatizza la figura seminuda della giovane e indica il contesto erotico.

Lo spazio

Le due donne si trovano al centro della scena, in primo piano. L’ambiente è quindi definito dalle poche pennellate che suggeriscono il letto sul quale sono distese. Infine la profondità dell’immagine si limita alle due figure poste in primo e in secondo piano.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto di Henri de Toulouse-Lautrec è di forma rettangolare e l’inquadratura orizzontale valorizza il busto delle due donne.

La struttuta compositiva inoltre è dominata dal corpo disteso della prima giovane. La seconda invece è disposta in obliquo e inclinata verso la compagna.

The Two Friends di Henri de Toulouse-Lautrec della Tate Gallery

The Two Friends di Henri de Toulouse-Lautrec della Tate Gallery
The Two Friends di Henri de Toulouse-Lautrec della Tate Gallery

Henri de Toulouse-Lautrec, Le due amiche, 1894, olio su tavola, 47,9 x 34 cm. Londra, Tate Gallery

Il dipinto di Henri de Toulouse-Lautrec giunse alla Tate Gallery di Londra grazie alla donazione di Montague Shearman gestita dalla Contemporary Art Society, nel 1940.

La scena intima e partecipata emotivamente realizzata da Toulouse-Lautrec rivela la sua relazione di amico e confidente delle donne ospiti dei bordelli di Parigi. Il pittore, infatti, le ritrasse in situazioni amichevoli e mai in atteggiamenti erotici. Questa scelta denota la natura esistenziale della sua attrazione verso la comunità delle case chiuse che non era quindi esclusivamente erotica.

Secondo i curatori della Tate Gallery, il dipinto è forse uno studio per l’opera intitolata Au salon de la rue des moulins, del 1894 che si trova presso il Musée d’Albi, un Francia. Questo museo custudisce un’ampia collezione di opere di Henri de Toulouse-Lautrec.

Nel dipinto di Albi le ragazze attendono i loro clienti nel salone del bordello in Rue des Moulins. Il dipinto della Tate potrebbe quindi essere uno studio sviluppato in seguito per il lato destro del grande dipinto. Presso il musée d’Albi esiste un altro dipinto che presenta una ragazza in piedi tagliata dal bordo del quadro. Questo studio potrebbe invece rappresentare la fase successiva nella progettazione de Au salon de la rue des moulins.

Articolo correlato

Les Demoiselles d’Avignon di Pablo Picasso

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Enrica Crispino, Toulouse-Lautrec, Giunti, Collana: Dossier d’art, 2017, ISBN: 9788809991569

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 8 luglio 2022.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Henri de Toulouse-Lautrec intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Henri de Toulouse-Lautrec

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Henri de Toulouse-Lautrec, Le due amiche, sul sito della Fondation et Collection Emil G. Bührle di Zurigo e sul sito della Tate Gallery di Londra.

Grazie per aver consultato ADO

ADO content