Sola di Henri de Toulouse-Lautrec

Sola di Henri de Toulouse-Lautrec è un bozzetto che il pittore utilizzò nella progettazione di una litografia della serie Elles.

Henri de Toulouse-Lautrec, Sola, 1896, olio su cartone, 31 x 40 cm. Parigi, museé d’Orsay

Sola di Henri de Toulouse-Lautrec

Sola di Henri de Toulouse-Lautrec
Sola di Henri de Toulouse-Lautrec

Henri de Toulouse-Lautrec, Sola, 1896, olio su cartone, 31 x 40 cm. Parigi, museé d’Orsay

Continua la lettura e Consulta la scheda dell’opera…

Ti possono interessare anche: Post-impressionismo, Parigi nella pittura, Arte e i caffè di Parigi, Arte ballo e ballerine, Arte e borghesia dell’Ottocento, Ritratti di donne nell’arte, Arte e bellezza femminile, Arte e eros

Indice

Descrizione di Sola di Henri de Toulouse-Lautrec

Il dipinto di Henri de Toulouse-Lautrec ritrae una figura femminile distesa su un letto e in posizione abbandonata. La donna dai capelli rossi poggia sulla schiena con le gambe che scendono verso il pavimento. Le mani, invece, sono appoggiate sulla coscia, quella destra, e sul letto, quella di sinistra. Il suo corpo magro è coperto da un indumento confezionato con tessuto sottile e trasparente. Infine, lunghe calze nere coprono i piedi e le gambe.

Interpretazioni e simbologia di Sola di Henri de Toulouse-Lautrec

Seule è il titolo originale in francese del dipinto di Henri de Toulouse-Lautrec che in italiano è tradotto come Sola. Il bozzetto ritrae una donna in abiti intimi e distesa su un letto disfatto. L’opera definitiva è una litografia inserita nella raccolta intitolata Elles ispirata alla frequentazione di Toulouse-Lautrec delle case chiuse. Così infatti si chiamavano i luoghi dove si svolgeva legalmente la prostituzione a Parigi e in altre parti d”Europa.

Henri de Toulouse-Lautrec portò avanti l’attività di documentazione all’interno di questi luoghi senza connotare le sue opere di intenti moralisti. Infatti, diversamente dagli scrittori francesi naturalisti quali Zola, Maupassant, Huysmans o i fratelli Goncourt, Il pittore ritrasse le ragazze con empatia e partecipazione emotiva. Inoltre, le signore disinibite che operavano nei bordelli offrivano pose più spontanee rispetto alle modelle di professione.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Il dipinto intitolato Sola di Henri de Toulouse-Lautrec si trova a Parigi custudito museé d’Orsay.

Il piccolo dipinto è uno studio su cartone che l’artista realizzò per progettare la litografia dal titolo Stanchezza inserita nell’album Elles, Esse in italiano, pubblicato nel 1896.

L’artista e la società. La storia dell’opera Sola di Henri de Toulouse-Lautrec

Il bozzetto intitolato Sola di Henri de Toulouse-Lautrec risale al 1896. Il pittore iniziò a frequentare le case chiuse di Parigi dal 1892 intorno all’età di 28 anni. Henri-Marie-Raymond de Toulouse-Lautrec-Montfa nacque infatti ad Albi il 24 novembre 1864. Toulouse-Lautrec, nel tempo, si appassionò alla comunità di ragazze e clienti che popolavano questi luoghi e decise di trasferirsi al loro interno per osservare le ragazze e ritrarle in diverse situazioni.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Sola di Henri de Toulouse-Lautrec

Anche in questo bozzetto, si coglie lo stile rapido, dal tratto nervoso e fluente, di Toulouse-Lautrec. Il pittore utilizzò infatti la fluidità del colore ad olio diluito per tratteggiare il corpo della donna e per accennare il panneggio del lenzuolo. La figura distesa assume così una consistenza disarticolata, assimilandosi quasi a quella di un tessuto. Inoltre aderisce al lenzuolo, fondendosi con il materasso e sembra affondare nel supporto morbido.

Secondo i curatori del Musée d’Orsay, in scene come Sola, Toulouse-Lautrec anticipò le figure femminili di Gustav Klimt e di Egon Schiele. Inoltre si avvicinano alle figure del periodo blu di Pablo Picasso.

La tecnica

Henri de Toulouse-Lautrec dipinse il bozzetto intitolato Sola utilizzando colori ad olio su un supporto di cartone di 31 centimetri di altezza e 40 cm di larghezza

Il colore e l’illuminazione

Nel bozzetto di Toulouse-Lautrec prevale il colore ocra del fondo di cartone. Il lenzuolo, infatti, è costruito con lunghe pennellate bianche che lasciano intravedere il colore del supporto. Anche l’abito trasparente è il risultato di un leggero intervento di colore chiaro. I capelli rossi della protagonista sono invece la nota di colore più accesa. Infine, il contrasto di luminosità più forte si realizza tra il nero delle calze e il panneggio chiaro del lenzuolo.

Nella scena non si individua una precisa fonte di luce e non si coglie la progettazione di una illuminazione ambientale. Ogni elemento, infatti, è rilevato dal fondo ocra con il colore più chiaro che crea lumeggiature.

Lo spazio

L’ambiente, nel bozzetto, è appena accennato e si intuisce dalla posizione del letto e dallo scorcio, in profondità, della figura femminile. Inoltre, sono presenti alcune linee oblique tracciate a sinistra, in basso, che descrivono minimalmente la fuga delle assi di legno del pavimento. Infine la scansione dello spazio in profondità è suggerita dal bordo del lenzuolo a destra e, in successione verso sinistra, delle gambe che si alternano alle pieghe del tessuto.

La composizione e l’inquadratura

Il bozzetto di forma rettangolare presenta un’inquadratura orizzontale che racchiude parte del letto e la donna.

La composizione è valorizzata dalla parte superiore del corpo disteso il orizzontale. Invece, il letto è leggermente obliquo come le gambe, coperte dalle calze nere, parallele al bordo del lenzuolo che scende verso il pavimento.

Articolo correlato

Ragazza con scodella di Felice Casorati

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Enrica Crispino, Toulouse-Lautrec, Giunti, Collana: Dossier d’art, 2017, ISBN: 9788809991569

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 28 giugno 2022.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Henri de Toulouse-Lautrec intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Henri de Toulouse-Lautrec

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Henri de Toulouse-Lautrec, Sola, sul sito del museé d’Orsay di Parigi.

Grazie per aver consultato ADO

ADO content