Dinamismo di un giocatore di calcio di Umberto Boccioni

Dinamismo di un giocatore di calcio di Umberto Boccioni è forse l’opera storicamente più importante che riguarda il gioco del calcio.

Umberto Boccioni, Dinamismo di un giocatore di calcio, 1913, olio su tela, 193,2 x 201 cm. New York, The Museum of Modern Art (MoMa)

Dinamismo di un giocatore di calcio di Umberto Boccioni

Dinamismo di un giocatore di calcio di Umberto Boccioni
Dinamismo di un giocatore di calcio di Umberto Boccioni

Umberto Boccioni, Dinamismo di un giocatore di calcio, 1913, olio su tela, 193,2 x 201 cm. New York, The Museum of Modern Art (MoMa)

Continua la lettura e Consulta la scheda dell’opera…

Ti possono interessare anche: Futurismo, Arte e sport, Il gioco del calcio nell’arte, Gli artisti volontari della Prima Guerra Mondiale

Indice

Descrizione di Dinamismo di un giocatore di calcio di Umberto Boccioni

Se si guarda il dipinto attentamente si può riconoscere il calciatore che occupa la scena in primo piano. Infatti, al centro è dipinta la coscia destra mentre a sinistra, in basso si trova la gamba. Quella sinistra si trova invece a destra e si riconosce solo il braccio destro, disposto ad arco mentre il sinistro si trova dietro il busto dell’atleta. Intorno al corpo futuristico del calciatore, si addensano alcune forme geometriche di colore rosso.

Interpretazioni e simbologia di Dinamismo di un giocatore di calcio di Umberto Boccioni

Dynamism of a Soccer Player è il titolo con il quale l’opera è indicata presso il museo di New York. A prima vista, l’opera di Boccioni ci appare come una composizione astratta per via della prevalenza di linee e campiture colorate. In realtà, l’intenzione dell’artista fu quella di disegnare una rappresentazione della realtà in movimento utilizzando un nuovo linguaggio formale.

Il Futurismo e lo sport

Il dipinto di Umberto Boccioni è l’opera più importante della storia dell’arte italiana dedicata allo sport del calcio. Filippo Tommaso Marinetti, il fondatore del Futurismo, promosse il movimento attraverso una serie di manifesti programmatici che declinarono in chiave futurista vari aspetti della vita artistica e sociale. In generale i futuristi celebrarono ogni forma di novità tecnologica e il rinnovamento della società anche e soprattutto attraverso la guerra. La tecnologia e la vitalità del movimento, meccanico e sportivo, diventano così un modello estetico.

Nell’ambito dell’esaltazione del dinamismo, l’ideologia futurista promosse la rappresentazione dello sport quale pratica legata alla forza, alla giovinezza, alla sfida e allo scontro fisico. Nel dipinto, quindi, il soggetto sportivo è rappresentato sottolineando la dinamicità del movimento atletico. Mentre Giacomo Balla si dedicò alla rappresentazione delle automobili in movimento, Boccioni si concentrò sulla rappresentazione degli sport, in particolare il ciclismo il calcio. Il calciatore è circondato dal colore rosso che Boccioni utilizzò in modo simbolico. Infatti i futuristi associavano a tale colore la tecnologia e lo sport.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Dinamismo di un footballer di Umberto Boccioni si trova a New York presso il Museum of Modern Art e faceva parte della The Sidney and Harriet Janis Collection.

L’artista e la società. La storia dell’opera Dinamismo di un giocatore di calcio di Umberto Boccioni

Dinamismo di un footballer di Umberto Boccioni risale al 1913. L’artista nacque a Reggio Calabria il 19 ottobre 1882 e morì a Verona il 17 agosto 1916 in seguito a una caduta da cavallo. Boccioni realizzò quindi quest’opera quando aveva poco più di 30 anni. Il secondo dipinto con tema sportivo realizzato da Boccioni si intitola Dinamismo di un ciclista. Il calcio e il ciclismo furono infatti due sport molto seguiti nella prima metà del Novecento in Italia.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Dinamismo di un giocatore di calcio di Umberto Boccioni

Umberto Boccioni è considerato dagli storici dell’arte uno dei principali esponenti del Futurismo unica Avanguardia italiana. Lo stile del dipinto intitolato Dinamismo di un footballer esemplifica le caratteristiche principali del movimento quali l’esaltazione della velocità e il vigore fisico, rappresentato in questo caso dallo sport del calcio. In particolare, viene definito dinamismo plastico per via della materialità che acquista lo spazio aereo coinvolto nel movimento del footballer. Quindi la stessa materialità che Boccioni utilizza per modellare il corpo dell’atleta si riflette nell’aria e il paesaggio circostanti. Le auto in movimento di Giacomo Balla, altro esponente fururista, indicano il dinamismo attraverso una successione di movimenti. Invece gli atleti di Boccioni rappresentano il movimento attraverso una modellazione continua tra corpo e ambiente.

In prossimità del corpo del calciatore, le forme sono maggiormente volumetriche e sottolineano la continuità stilistica tra soggetto e ambiente che lo circonda. La figura dell’atleta infatti si caratterizza per una maggiore consistenza volumetrica e una massa più densa. Invece le aree intorno a lui, prive di movimento, sono rappresentate da campiture bidimensionali.

La tecnica

Dinamismo di un footballer di Umberto Boccioni è un dipinto realizzato con colori ad olio stesi su una tela di 193,5 centimetri di larghezza e 201 centimetri di altezza.

Il colore e l’illuminazione

A prima vista, la parte centrale del dipinto risulta più evidente per via della presenza di colori caldi quali rosso, arancione e giallo. Questi colori caratterizzano le zone di maggior dinamismo nelle quali si trova l’atleta. In alto, nella parte occupata dal cielo si colgono invece tonalità fredde quali blu, azzurro e bagliori chiari. Invece nella parte inferiore della scena il verde si integra con il blu e tonalità grigio-chiaro. Riassumendo, le zone più statiche sono definite da colori freddi e quelle dinamiche da colori caldi. L’energia dinamica si trasforma così in colori accesi e caldi.

Lo spazio

L’immagine dipinta nell’opera di Boccioni è difficilmente riconoscibile come una scena reale. Infatti il pittore aggiunse una componente temporale alle tre che la tradizione figurativa rinascimentale utilizzò per descrivere lo realtà sul piano bidimensionale. Il suo linguaggio futurista, definito dinamismo plastico, non prevede quindi l’utilizzo della prospettiva geometrica. La raffigurazione dell’ambiente, cielo, suolo e aria, compenetra così la figura destrutturata del calciatore. Si formano quindi piani che possiamo definire multispaziali, che suggeriscono il movimento a spirale creato dall’atleta in movimento.

La composizione e l’inquadratura

L’opera di Boccioni si avvicina a proporzioni quadrate e l’inquadratura è centrale. Infatti il soggetto principale, la raffigurazione plastica del movimento, si trova esattamente al centro del piano dipinto.

Alcune linee oblique si determinano nei profili delle fasce ambientali che compenetrano la figura dinamica del calciatore. Infine la struttura formale elaborata da Boccioni imprime un movimento rotatorio, a spirale, della composizione.

Articolo correlato

Maradona di San Giovanni di Jorit Agoch

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Gabriella Di Milia, Boccioni, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art, 2017 EAN: 9788809992078

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 22 aprile 2022.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Umberto Boccioni intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Umberto Boccioni

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Umberto Boccioni, Dinamismo di un giocatore di calcio, sul sito del The Museum of Modern Art (MoMa) di New York.

Grazie per aver consultato ADO

ADO content