Maradona di San Giovanni di Jorit Agoch

Maradona di San Giovanni di Jorit Agoch è un enorme murales che raffigura il viso del campione di calcio argentino a Napoli.

Jorit Agoch, Maradona di San Giovanni, 2017, acrilico su muro, misure?. Napoli, via Taverna del Ferro a San Giovanni a Teduccio

Indice

Descrizione di Maradona di San Giovanni di Jorit Agoch

Il viso di Diego Armando Maradona rappresentato in posizione frontale con lo sguardo orientato leggermente a destra dell’osservatore. Il viso è incorniciato in basso da una barba ingrigita e in alto dai capelli neri e folti. Il campione mostra un’espressione determinata e sicura sottolineata dalle quattro linee simmetriche tracciate sul viso. Le sopracciglia corrugate al centro mostrano la tensione psicologica interiore.

Il lobo dell’orecchio che si intravede a destra è decorato da due perle. Al collo invece si vede una catena spessa in metallo bianco che scende sotto il bordo della maglietta scura. In basso, si legge una scritta a caratteri cubitali: DIOS UMANO. Nella tradizione della religione crsitiano-cattolica era uso dipingere sulle pareti i santi protettori. Ecco che Diego diventa anche questo un patrono laico del popolo napoletano.

Interpretazioni e simbologia di Maradona di San Giovanni di Jorit Agoch

Jorit Agoch ha creato un’immagine di Diego Armando Maradona molto evocativa che interpreta il calciatore come un eroe classico. Infatti il grande dipinto richiama in modo evidente la statuaria della Grecia Antica formalmente e stilistiche. La posa del viso e la sua espressione ricorda uno dei bronzi di Riace. Inoltre il particolare della barba richiama proprio la figura di un eroe mitologico come Eracle o un dio come Poseidone. Anche la scritta che correda l’immagine sottolinea la natura mitologica dell’interpretazione. Diego Armando Maradona nel ritratto di Jorit Agoch è un dio fatto uomo o un umano che ha raggiunto la consacrazione divina. La civiltà greca riservava proprio ai grandi atleti i massimi onori ricordando le loro imprese e immortalando la loro immagine nel bronzo.

I segni tracciati sul viso del campione rafforzano la sua espressione e lo trasformano in un combattente. Queste tracce sono una firma stilistica di Jorit Agoch che ricoprono le guance di tutti i suoi monumentali ritratti. Sono segni di appartenenza a quella che l’artista definisce Human Tribe (Tribù Umana). Anche il campione Maradona fece riferimento a questa claim ringraziando l’artista con la frase: «Grazie Jorit! Grazie Napoli! Noi siamo una Tribù Umana! I segni rossi sul viso simboleggiano questo concetto».

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Il Maradona di San Giovanni è dipinto sulla parete laterale di un palazzo che si trova via Taverna del Ferro a San Giovanni a Teduccio. Jorit Agoch finanziò personalmente i costi per la realizzazione del lavoro. Anche il capitano del Napoli Marek Hamsik, in carica in quell’anno, donò all’artista un finanziamento per terminare il murale. Contribuirono poi associazioni attive sul territorio una delle quali è la Inward.

L’artista e la società. La storia dell’opera Maradona di San Giovanni di Jorit Agoch

L’immagine dipinta da Jorit Agoch è tratta da uno scatto fotografico che ritrae Maradona negli anni in cui allenava la nazionale argentina di calcio.

Jorit Agoch è uno street artist  di origini olandesi ma che vive a Napoli. Jorit dipinse la grande immagine del campione di calcio argentino nel 2017. L’opera divenne presto molto famosa e la sua foto fu diffusa largamente sulla rete. Il quotidiano inglese The Guardian la pubblicò come foto del giorno. Anche Maradona si complimentò con l’artista pubblicando il suo ritratto sul suo profilo Facebook.

Jorit Agoch ha realizzato molti altri ritratti di personalità pubbliche su palazzi nelle diverse zone di Napoli e di altre città del mondo.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Maradona di San Giovanni di Jorit Agoch

Lo stile dell’immagine, il suo naturalismo e il colore scuro del fondo, che evidenzia il viso, ricordano poi un artista del passato legato a Napoli. Si tratta di Caravaggio che creò una formula luministica di grande effetto per caratterizzare spettacolarmente i suoi dipinti. Ricordiamo poi che Caravaggio trasse ispirazione proprio dal popolo e da quei vicoli napoletani percorsi anche dal campione argentino.

Jorit è uno street painter italiano noto per i suoi grandi interventi sulle facciate dei palazzi dove dipinge i volti di personaggi del presente e del passato. Jorit utilizza l’arte urbana per raggiungere il grande pubblico con i suoi messaggi a sfondo sociale. L’artista cominciò a dipingere dal 2005 realizzando grandi graffiti a Napoli, in Italia. Nel tempo le opere di Jorit sono diventate più realistiche nella rappresentazione di ritratti molto dettagliati. A partire dal 2013, compaiono tre strisce rosse sul volto dei personaggi dipinti. Le guance così segnate ricordano i rituali di iniziazione delle tradizioni antiche africane come la scarnificazione. Questa pratica che segna, virtualmente, i visi rende i protagonisti appartenenti a quella che Jorit chiama ”Human Tribe”. Nei monumentali ritratti compaiono delle scritte che definiscono il significato dell’opera.

La tecnica

Maradona di San Giovanni è un grande murales realizzato con colore acrilico su muro.

Il colore e l’illuminazione

Il dipinto monumentale è realizzato con colori caldi e scuri che mettono in risalto il viso di Maradona. Alcune parti di colore grigio compaiono sulla barba e sul bordo della maglietta. L’illuminazione è frontale e rivela senza ombre il viso del calciatore.

Lo spazio

Il forte ingrandimento del viso di Maradona e l’assenza di fondo riservano al suo ritratto una dimensione monumentale. Inoltre, la scelta di una parete fortemente allungata verso l’alto, sulla quale dipingere il ritratto, ricorda il taglio dello schermo di uno smartphone. E proprio tale schermo è diventato la cornice più diffusa nel mondo contemporaneo.

In questo modo l’immagine assume una immediata presenza quotidiana. L’esperienza privata di ogni persona che osserva Diego Armando Maradona sullo schermo del proprio dispositivo viene resa collettiva. Il dipinto di Jorit Agoch riporta in strada l’immagine social per la fruizione in gruppo, trasformandola in un monumento del nuovo millennio.

Occorre poi considerare il contesto urbano a vocazione popolare nel quale il ritratto è dipinto. Diego Armando Maradona è un eroe universale la sua celebrazione avviene in un contesto fortemente caratterizzato in tal senso. Formalmente, la grandezza e la monumentalità del ritratto si apprezzano infine se confrontate con i prospetti frontali dei palazzi nei quali gli infissi risultano estremamente piccoli e quasi insignificanti.

La composizione e l’inquadratura

Il ritratto di Maradona è realizzato su una superficie di forma rettangolare e fortemente allungata verso l’alto. L’inquadratura quindi ritaglia in primissimo piano il viso del campione di calcio mettendo in risalto la sua fisonomia.

Nel ritratto le linee curve prodotte dal bordo superiore della maglietta e dal profilo della barba, equilibrano quella superiore della capigliatura, di andamento opposto. Non sono presenti linee rette ortogonali od oblique che avrebbero indurito l’immagine. Solo la scritta in basso presenta un carattere lapidario e monolitico che rafforza il messaggio e crea un piedistallo ideale al busto di Diego Armando Maradona.

Articolo correlato

Atleta di Fano di Lisippo

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Testo in preparazione

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 25 marzo 2022.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Jorit Agoch intitolate:

  • Maradona di San Giovanni

Leggi La vita e tutte le opere di Jorit Agoch

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Jorit Agoch, Maradona di San Giovanni, sul sito ufficiale di Jorit Agoch.

Grazie per aver consultato ADO

ADO content