Sei ballerine di Ernst Ludwig Kirchner

Sei ballerine di Ernst Ludwig Kirchner è un esempio di pittura espressionista nella quale le figure assumono pose meccaniche e spigolose.

Ernst Ludwig Kirchner, Sei ballerine, 1911, olio su tela, 95,3 x 125,1 cm. Richmond, Virginia, Museum of Fine Arts

Sei ballerine di Ernst Ludwig Kirchner

Sei ballerine di Ernst Ludwig Kirchner
Sei ballerine di Ernst Ludwig Kirchner

Ernst Ludwig Kirchner, Sei ballerine, 1911, olio su tela, 95,3 x 125,1 cm. Richmond, Virginia, Museum of Fine Arts

Continua la lettura e Consulta la scheda dell’opera…

Ti possono interessare anche: Espressionismo, Arte e danza, Arte e teatro

Indice

Descrizione di Sei ballerine di Ernst Ludwig Kirchner

Nel dipinto di Ernst Ludwig Kirchner, al centro dell’immagine, compaiono sei ballerine allineate frontalmente. Tutte le giovani indossano un tutù rosa, dal colore molto simile alla loro pelle. Le ballerine assumono una posizione di danza coordinando i loro movimenti. Le braccia sono tutte rivolte verso la sinistra dell’osservatore. Invece le teste sono inclinate verso il centro dell’immagine.

I capelli della ragazze sono fasciati e raccolti vetso la nuca. Inoltre, quattro di loro hanno capelli rossi mentre una neri e un’altra blu. Le ballerine si esibiscono su un palco e alle loro spalle è visibile una semplice scenografia azzurra con due archi trilobati gialli.

Interpretazioni e simbologia di Sei ballerine di Ernst Ludwig Kirchner

Kirchner e gli altri artisti riuniti in Die Brücke rappresentarono in molte opere figure di ballerine. Il gruppo, di ispirazione espressionista, dava infatti molta importanza alla danza considerata una importante evocatrice di emozioni.

Le posizioni rigide dei corpi, il loro allineamento artificioso e il colore acceso avvicinano l’aspetto delle ballerine a bambole meccaniche.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

L’opera intitolata Sei ballerine, di Ernst Ludwig Kirchner si trova a Richmond, in Virginia, USA, conservata presso il Museum of Fine Arts con numero di archivio 2009.171. Il dipinto faceva parte della The Ludwig and Rosy Fischer Collection. Anne R. Fischer donò l’opera di Kirchner al museo statunitense.

L’artista e la società. La storia dell’opera Sei ballerine di Ernst Ludwig Kirchner

Ernst Ludwig Kirchner dipinse Sei ballerine nel 1911. L’artista realizzò dipinti e insioni, soprattutto xilografie, nell’ambito dell’Espressionismo tedesco. Kirchner, infatti, fu uno dei fondatori del gruppo di Die Brücke, tradotto in italiano come Il ponte e in inglese The Bridge. I primi a far parte del gruppo furono gli studenti Fritz Bleyl, Erich Heckel, Ernst Ludwig Kirchner e Karl Schmidt-Rottluff. In seguito, nel 1906 si unirono Emil Nolde e Max Pechstein e infine Otto Mueller.

Come molte altre opere delle Avanguardie storche, il regime nazista, nel 1933, considerò anche i dipinti di Kirchner come arte degenerata. Le autorità così nel 1937 distrussero e vendettero oltre 600 opere del pittore che, nel 1938, si suicidò sparandosi.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Sei ballerine di Ernst Ludwig Kirchner

La pittura espressionista, e quindi le opere di Ernst Kirchner, sono definite dagli storici una reazione all’estetica impersonale dell‘Impressionismo. In particolare, Kirchner, che univa alla sua attività di artista l’impegno politico, considerava i dipinti impressionisti come espressione della classe borghese. I membri di Die Brücke, quindi, adottarono un linguaggio più graffiante per esprimere le loro idee utilizzando immagini di forte impatto.

Le innovazioni stilistiche di Kirchner, secondo gli esperti, derivano dalla sua attenta osservazione del lavoro di altri artisti. I colori accesi e innaturali erano già presenti nei dipinti di Matisse e dei Fauves, realizzati nei primi anni del Novecento in Francia. Cézanne, invece, nelle sue opere appiattì lo spazio prospettico portando l’attenzione dell’osservatore sul piano dipinto della tela. La deformazione espressiva dellle figure proviene forse dalle opere di Edvard Munch.

Secondo i curatori del Museum of Fine Arts della Virginia, Kirchner nel 1898 si avvicinò alla grafica tedesca tardo gotica. Il giovane pittore fu colpito in particolare dai lavori di Albrecht Dürer che influenzarono le sue invenzioni figurative per tutta la sua breve vita. Inoltre, Kirchner, nel 1904, scoprì la sintesi espressiva l’arte africana e polinesiana. Queste riflessioni rimangono ipotesi storiche degli esperti in quanto l’artista non ammise mai di aver tratto ispirazione da altri artisti.

La tecnica

Sei ballerine di Ernst Ludwig Kirchner è un dipinto realizzato con impasto di colori a olio applicato su una tela di 95,3 centimetri di altezza e 125,1 cm. di larghezza.

Il colore e l’illuminazione

Kirchner utilizzò lo stesso rosa acceso per i costumi delle ballerine e per il loro incarnato. Questa scelta, unita alle posizioni spigolose degli arti, conferisce alle giovani l’aspetto di bambole.

Anche la scena assume colori accesi e bidimensionali. Il palco e la parete teatrale sono colorati di arancione e giallo. Invece la scenografia centrale si evidenzia per la presenza dell’azzurro, unico colore freddo del dipinto.

Lo spazio

Lo spazio che descrive il palco sul quale si esibiscono le ballerine è fortemente appiattito. Infatti si coglie la linea del piano arancione sul quale ballano le giovani. Da questa linea si alza quindi la parete di fondo che rappresenta la scenografia.

La scelta di abolire la rappresentazione prospettica fu motivata dalla necessità di semplificare il linguaggio visivo a favore di una maggiore efficacia espressiva dell’immagine.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto di Ernst Ludwig Kirchner è di forma rettangolare e l’inquadratura orizzontale offre una completa visione delle sei ballerine allineate. Inoltre, lo sfondo presente intorno alle protagoniste, evidenzia le loro figure e suggerisce l’ambiente del palco.

Kirchner creò una struttura ritmica che si ripete in ogni figura di ballerina, caratterizzata da linee spigolose e spezzate. Nell’insieme si viene a creare un dinamismo rigido e scattante, quasi meccanico, opposto alle fluide linearità che per tradizione evoca la figura della danza.

Articolo correlato

Ballerina II di Joan Miró

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Ernst Ludwig Kirchner, Skira, 2000, EAN: 5000000009723

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 21 giugno 2022.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Ernst Ludwig Kirchner intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Ernst Ludwig Kirchner

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Ernst Ludwig Kirchner, Sei ballerine, sul sito del Museum of Fine Arts di Richmond, Virginia.

Grazie per aver consultato ADO

ADO content