Fauves

I Fauves fu un gruppo di artisti che realizzarono le loro opere nei primi anni del Novecento nell’ambito delle Avanguardie storiche.

Pagina aggiornata il: 16 luglio 2021. Torna a visitarci e troverai nuovi contenuti.

Gli storici dell’arte utilizzano il termine francese Fauves per indicare un movimento artistico nato nei primi anni del Novecento nell’ambito delle Avanguardie storiche. Fauves in italiano si può tradurre come belve. L’esperienza dei Fauves ebbe vita breve e terminò nel 1910.

Gli artisti che dipinsero le opere indicate dalla critica del tempo come Fauves, si ispirano alla pittura espressionista del nord Europa.

La storia dei Fauves

I Fauves al Salon d’Automne di Parigi del 1905.

La prima mostra ufficiale nella quale furono esposte le opere dei Fauves fu una collettiva nell’ambito del Salon d’Automne di Parigi nel 1905.

Il vicedirettore del Salon George Desvallières ebbe modo di incontrare gli artisti durante la frequentazione dello studio del pittore Gustave Moreau. Desvallières che era anche un pittore, decise di proporre al pubblico le opere dei colleghi artisti proprio nella sala centrale del Salon presso il Grand Palais. Viste le caratteristiche di rottura con la tradizione infatti, Desvallières voleva colpire il pubblico con la forza del colore puro e squillante dei dipinti.

Il critico d’arte Louis Vauxcelles visitò il Salon e definì la sala che ospitava le opere proposte da Desvallières come una cage aux fauves, cioè una gabbia di belve. Il critico infatti fu colpito dall’uso dei colori forti e puri che creavano violenti effetti di contrasto. Inoltre visitando l’ottava sala nella quale i dipinti erano accostati con opere tradizionali, Vauxcelles affermò Ecco Donatello fra le belve!

Gli artisti Fauves che esposero le loro opere nella sala centrale del Salon del 1905 furono Henri Matisse (che espose la Donna con cappello, dipinta nel 1905), André Derain, Maurice de Vlaminck, Henri Manguin e Charles Camoin.

La ricerca della poetica Fauves terminò nel 1910 quando fu allestita una importante retrospettiva dedicata a Paul Cézanne. L’evento ebbe grande impatto sulla comunità degli artisti di Parigi e promosse lo sviluppo del Cubismo. La forza del nuovo linguaggio di Pablo Picasso determinò lo sciogliersi del gruppo Fauves i cui membri seguirono strade diverse.

Gli artisti Fauves

Henri Matisse, André Derain, Maurice de Vlaminck, Henri Manguin e Charles Camoin furono i principali protagonisti della pittura Fauves. Gli artisti che utilizzarono invece per un periodo lo stile Fauves furono: Alexis Mérodack-Jeanneau, Pierre-Albert Marquet, Othon Friesz, Kees Van Dongen, Raoul Dufy, Henri Evenepoel e Georges Braque.

Le opere

In preparazione

Bibliografia

Mario De Micheli, Le avanguardie artistiche del Novecento, Feltrinelli, Collana: Universale economica. Saggi, 2014, EAN: 9788807884092

Link esterni

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci