Sarah Bernhardt di Giuseppe De Nittis

Sarah Bernhardt di Giuseppe De Nittis è il ritratto di una celebre attrice di metà Ottocento celebrata in Europa come una vera diva dello spettacolo.

Giuseppe De Nittis, Sarah Bernhardt, data?, olio su tavola, 35 x 26.5 cm. Milano, Galleria d’Arte Moderna

Indice

Descrizione di Sarah Bernhardt di Giuseppe De Nittis

Il profilo di una elegante donna in abito scuro compare al centro dell’immagine realizzata da Giuseppe De Nittis. La donna è rivolta a destra e indossa un elegante cappello scuro decorato con piume.

Interpretazioni e simbologia di Sarah Bernhardt di Giuseppe De Nittis

Nel ritratto di Giuseppe De Nittis è raffigurata Sarah Bernhardt. L’artista nacque a Parigi il 22 ottobre 1844 e morì nella stessa città il 26 marzo 1903. Fu una celebrata l’attrice sia di teatro che di cinema. I critici la considerano infatti una delle attrici più grandi del teatro del XIX secolo. Fu il soggetto di molti ritratti e gli artisti suoi contemporanei celebrarono spesso la sua figura. Inoltre fu legata da un rapporto epistolare con il poeta italiano Gabriele D’Annunzio.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Il ritratto realizzato da De Nittis è esposto presso la Galleria d’Arte Moderna di Milano e fa parte del percorso della collezione Grassi. Il corpus delle opere fu donato da Nedda Grassi Mieli al museo nel 1960.

La storia dell’opera di Sarah Bernhardt di Giuseppe De Nittis

Giuseppe De Nittis nacque a Barletta nel 1846 e dipinse quest’opera probabilmente nel suo periodo parigino. Infatti l’artista si trasferì nel 1867 a Parigi dove conobbe gli artisti e gli intellettuali della città.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Sarah Bernhardt di Giuseppe De Nittis

L’immagine è dipinta con uno stile in bilico tra Macchiaioli e Impressionismo.

La tecnica

Il ritratto di Sarah Bernhardt è realizzato su una piccola tavola in legno di 35 x 26,5 cm, dipinta con impasto di colori ad olio.

Il colore e l’illuminazione

L’immagine è resa con colori caldi che caratterizzano lo sfondo. Il busto dell’attrice invece è dipinto con tonalità scure mentre il viso spicca per il colore chiaro dell’incarnato.

Lo spazio

L’immagine della protagonista è ricavata contro uno sfondo privo di particolari ambientali.

La composizione e l’inquadratura

L’immagine di forma rettangolare presenta un’inquadratura che pone al centro dell’incrocio delle diagonali il viso della protagonista.

Approfondimento. La Diva

di Anna Maria Nosotti

Il fenomeno del divismo prende piede in Europa nella seconda metà dell’Ottocento, proprio quando il pubblico affolla i teatri e sviluppa un amore folle ed incondizionato per gli attori più carismatici del palcoscenico. Anche se il termine “divismo” verrà poi utilizzato nel secolo scorso, per indicare le star del cinema (e si racconta che questo fenomeno si sviluppò in Italia, a Torino), possiamo affermare che icone quali Sarah Bernhard ed Eleonora Duse alimentarono veri e propri fenomeni di isteria collettiva.

Sarah Bernhardt nel ruolo di Pierrot di Giuseppe De Nittis
Sarah Bernhardt nel ruolo di Pierrot di Giuseppe De Nittis, Olio su tela, 66 x 54,6, Collezione privata

Ovviamente, molti spettatori erano quasi ossessionati da queste attrici e nacquero così anche leggende legate alla loro (vera o presunta) rivalità . Eccola la grande Sarah, raffigurata da De Nittis. La vediamo di profilo, assorta, distante, divina. Interessante il confronto con un altro ritratto dello stesso autore, in cui la diva ci viene presentata col bianco costume di Pierrot.

Consulta anche le pagine: Arte e teatro, Arte e femme fatale, Arte e eros, Arte e amore, Arte e letteratura, Le streghe nell’arte, Arte e bellezza femminile, La Bibbia nell’arte

Vai alla Sezione: Arte e cultura, Temi letterari

Leggi gli altri contributi di Anna Maria Nosotti: Arte e femme fatale, Arte e teatro, La Divina Commedia nell’arte, Ritratti di Dante Alighieri, Il diavolo nell’arte

Articolo correlato

Ritratto della cantante Giuditta Pasta di Giuseppe Molteni

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • K. Spurrell, E. Angiuli, De Nittis e Tissot. Pittori della vita moderna. Catalogo della mostra (Barletta, 12 marzo-2 luglio 2006), Skira, Collana: Arte moderna. Cataloghi Anno, 2006, EAN: 9788876246739
  • Fernando Mazzocca, De Nittis, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art, 2015, EAN: 9788809782440
  • Christine Farese Sperken, Giusy Caroppo, Edoardo Trisciuzzi, Giuseppe De Nittis. Barletta, Palazzo della Marra. Catalogo generale, Adda, Collana: Arti figurative, 2016, EAN: 9788867172825
  • Maria Luisa Pacelli, Barbara Guidi, Pinet Hélène (a cura di), Mary Archer (traduttrice), De Nittis e la rivoluzione dello sguardo, Fondazione Ferrara Arte, 2019, EAN: 9788889793527
  • Christine Farese Sperken, Giuseppe De Nittis. Da Barletta a Parigi, Schena Editore, 2020, EAN: 9788868062293

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 5 novembre 2021.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Giuseppe De Nittis intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Giuseppe De Nittis

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Giuseppe De Nittis, Sarah Bernhardt, sul sito della Galleria d’Arte Moderna di Milano.

Chiedi di completare la scheda o di aggiungere un approfondimento

ADP plus

Ti serve l’analisi completa dell’opera? Oppure la biografia dell’artista? Invia una e-mail con il titolo dell’opera o il nome dell’artista a: redazione@analisidellopera.it gli aggiornamenti saranno pubblicati esclusivamente sul sito. Non inviamo materiali tramite e-mail.

È gratuito e troverai l’aggiornamento sulla scheda pubblicata.

Una risposta a “Sarah Bernhardt di Giuseppe De Nittis”

I commenti sono chiusi.