Mario Mafai la vita e le opere

Mario Mafai fu un pittore italiano attivo nella prima metà del Novecento con opere sensibili a temi sociali.

Pagina aggiornata il: 6 marzo 2022. Torna a visitarci e troverai nuovi contenuti.

Biografia di Mario Mafai

La nascita e la formazione di Mario Mafai

Mario Mafai nacque a Roma nel 1902 e mori nella stessa città nel 1965. Mafai condusse i primi studi presso l’Accademia di Belle Arti di Roma. Gli insegnanti però lo respinsero. Così insieme al compagno Scipione, frequentò una scuola privata dove era possibile esercitare lo studio dal vero del nudo.

Mafai sposò la pittrice Antonietta Raphael, che portò a Roma nuove idee dall’Europa. Grazie a questa apertura culturale, i due irrequieti giovani artisti si emanciparono dall’ambiente novecentesco, arcaizzante e monumentale, della pittura italiana ufficiale. La coppia di artisti, insieme ad altri, fondarono così la Scuola romana. Scipione partecipò con opere visionarie e potenti. Invece, Mafai con opere più sensuali ed emotive. La pittura di Mario Mafai propose un nuovo linguaggio e più libero dallo stile del Ritorno all’ordine nato fra le due guerre.

Soggetti e temi

I soggetti più autonomi di Mafai furono fiori e nudi. Un nuovo tema, sottilmente eversivo, nel clima del periodo fascista, è costituito dalle Demolizioni. Questa serie rappresenta una memorie di vita realizzate tramite composizioni cromatiche composte da accordi tonali lirici ed equilibrati. Mafai rappresento poi la Seconda Guerra Mondiale e l’occupazione nazista in Italia. In queste opere lo stile delle figure ricorda la pittura di Goya. Il ciclo più noto ed evocativo è le Fantasie, del 1941 – 1943 dove compaiono scene di tortura fantasticamente drammatiche. Nel dopoguerra, Mario Mafai attraversò un breve periodo neorealista. Quindi, sperimentò il linguaggio dell’Astrattismo, utilizzando la sua abilità di colorista e di poeta della dolcezza e decadenza ineluttabile delle cose umane. Mario Mafai morì a Roma nel 1965, all’età di 63 anni.

Le opere di Mario Mafai

Fantasie o La strage di Meina di Mario Mafai

Prigionieri (Eccidio) (Fantasia n. 9) di Mario Mafai
Prigionieri (Eccidio) (Fantasia n. 9) di Mario Mafai

Mario Mafai, Fantasie o La strage di Meina, 1939-1944, olio su tavola di legno, varie. Milano, Pinacoteca di Brera

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci