L’amazzone di Giovanni Boldini

L’amazzone (Alice Regnault a cavallo) di Giovanni Boldini ritrae la giovane attrice francese in abiti eleganti e alla moda dell’epoca.

Giovanni Boldini, L’amazzone (Alice Regnault a cavallo), 1878, olio su tavola, 69 x 58 cm. Milano, Galleria d’Arte Moderna

Indice

Descrizione di L’amazzone (Alice Regnault a cavallo) di Giovanni Boldini

Una donna a cavallo avanza nel dipinto di Giovanni Boldini. La protagonista indossa un lungo abito nero attillato che arriva alle caviglie. Sul capo inoltre indossa un cappello a cilindro. Siede su una sella particolare che obbliga le gambe a posizionarsi da un solo lato. L’animale ha il pelo raso, la criniera e la coda pettinate e elegantemente ordinate.

L’amazzone tiene un frustino tra le mani e cavalca con atteggiamento sicuro e busto eretto. Ha il viso giovanile e mostra un’espressione sorridente. Il paesaggio è ampio e verde mentre la protagonista avanza su un terreno sabbioso. Si notano appena alcune case all’orizzonte contro le nubi basse che coprono l’azzurro del cielo.

Interpretazioni e simbologia di L’amazzone (Alice Regnault a cavallo) di Giovanni Boldini

Giovanni Boldini fu un celebre ritrattista alla moda dell’aristocrazia parigina. L’artista realizzò molti ritratti di giovani donne dell’alta società e di personaggi importanti. Le sue opere rappresentano inoltre un ideale di femminile di bellezza dell’epoca.

Alice Regnault fu una celebre attrice francese nata in Normandia nel 1849 e morta a Parigi nel 1931. Il suo vero nome era Augustine-Alexandrine Toulet.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

L’opera di Boldini è conservata presso la Galleria d’Arte Moderna di Milano ed esposta nella collezione Grassi donata al Museo da Nedda Grassi Mieli dal 1960.

La storia dell’opera L’amazzone (Alice Regnault a cavallo) di Giovanni Boldini

Giovanni Boldini nacque nel 1842. Il dipinto fu realizzato nel 1878 quindi all’età di 36anni quando era già un artista molto ricercato. Invece la giovane attrice Alice Regnault, nata nel 1849, all’epoca del ritratto aveva circa 29 anni. In quegli anni l’attrice inoltre era legata sentimentalmente allo scrittore Alexandre Doumas figlio.

La datazione si basa sul ricordo della vedova di Giovanni Boldini. Secondo alcuni storici però le caratteristiche stilistiche dell’opera sono proprie di un periodo successivo, intorno al 1884.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di L’amazzone (Alice Regnault a cavallo) di Giovanni Boldini

Le figure sono costruite con attenzione ai particolari e un aspetto realistico. Nel paesaggio si colgono pennellate veloci e dettagli appena accennati.

La tecnica

Il dipinto di Boldini è un impasto di colori ad olio su tavola di 69 cm di altezza e 58 cm di larghezza.

Il colore e l’illuminazione

I colori caldi sono in primo piano sul cavallo e al suolo. Il verde nel paesaggio e l’azzurro nel cielo.

Lo spazio

Lo spazio ampio è descritto dalla grandezza degli alberi e dei cespugli che crescono nel paesaggio.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto è di forma rettangolare e inquadratura verticale che incornicia la protagonista rappresentata nello spazio aperto.

Approfondimento. L’amazzone e la guepière

di Anna Maria Nosotti

Alice Regnault quasi sicuramente non fu una grande attrice di teatro: pare fosse più bella che capace di interpretare eroine tragiche. Qualcuno inoltre maligna che fosse una cortigiana di classe, anche se lavorò per un po’ di tempo come giornalista, sotto lo pseudonimo di Mitaine de Soie.

Moglie dello scrittore pacifista Octave Mirbeau, alla sua morte ne tradì la memoria, dando alle stampe un falso, nel quale il marito appariva come un vero e proprio ipocrita: Pacifista in pubblico, bellicista e ultranazionalista nell’animo. Insomma, un autentico tradimento postumo.

Sicuramente di una tale donna non serberemmo particolari ricordi, se non fosse ( ancora una volta) per l’arte: come ci insegna il poeta latino Orazio, l’opera d’arte non rende eterno solo l’artista, ma anche l’oggetto della sua poesia, o (come in questo caso) del suo quadro.

L’attrice Alice Regnault di Giovanni Boldini, 1880-84 ca.
L’attrice Alice Regnault di Giovanni Boldini, 1880-84 ca.

Boldini, in questo raro ritratto en pleine air, la ritrae in un semplice, ma elegantissimo, abito nero da amazzone, sorridente, regale. Si ritiene che negli anni a cui risale il ritratto, l’attrice potesse essere ancora legata allo scrittore Alexandre Dumas figlio. A questo proposito, pare interessante il confronto con un’altra opera di Boldini che ritrae la stessa Regnault, vestita questa volta solo di una raffinatissima e seducente lingèrie. Interessante vedere come fosse la biancheria delle signore della belle epoque!!

Pare però che il pittore abbia tenuto nascosto a lungo quest’opera nel suo studio, temendo la reazione del gelosissimo Dumas. L’opera, al momento, appartiene ad una collezione privata.

Consulta anche le pagine: Arte e teatro, Arte e femme fatale, Arte e eros, Arte e amore, Arte e letteratura, Le streghe nell’arte, Arte e bellezza femminile, La Bibbia nell’arte

Vai alla Sezione: Arte e cultura, Temi letterari

Leggi gli altri contributi di Anna Maria Nosotti: Arte e femme fatale, Arte e teatro, La Divina Commedia nell’arte, Ritratti di Dante Alighieri, Il diavolo nell’arte

Articolo correlato

Il signor Arnaud a cavallo di Edouard Manet

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Sergio Gaddi, Tiziano Panconi, Giovanni Boldini. Catalogo della mostra (Roma, 4 marzo-16 luglio 2017), Skira, Collana: Arte moderna, 2017, 9788857235417
  • Tiziano Panconi, Sergio Gaddi, Giovanni Boldini. Genio e pittura. Ediz. a colori, Skira, Collana: Arte moderna. Cataloghi, 2017, EAN: 9788857236988
  • Barbara Guidi, Boldini e la moda, Catalogo della mostra Ferrara, Palazzo dei Diamanti, 16 febbraio – 2 giugno 2019, Ferrrara Arte, 2019, ISBN: 9788889793497
  • Alessandra Borgogelli, Boldini, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art, Anno edizione: 2019, EAN: 9788809983762

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 3 ottobre 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Giovanni Boldini intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Giovanni Boldini

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Giovanni Boldini, L’amazzone (Alice Regnault a cavallo), sul sito della Galleria d’Arte Moderna di Milano e sul sito dei Beni Culturali della Regione italiana Lombardia.

Chiedi di completare la scheda o di aggiungere un approfondimento

ADP plus

Ti serve l’analisi completa dell’opera? Oppure la biografia dell’artista? Invia una e-mail con il titolo dell’opera o il nome dell’artista a: redazione@analisidellopera.it gli aggiornamenti saranno pubblicati esclusivamente sul sito. Non inviamo materiali tramite e-mail.

È gratuito e troverai l’aggiornamento sulla scheda pubblicata.

2 risposte a “L’amazzone di Giovanni Boldini”

I commenti sono chiusi.