Doppio ritratto di Giorgione

Il Doppio ritratto di Giorgione fu attribuito al maestro dal 1633 e ad oggi la sua interpretazione rimane misteriosa e sconosciuti i protagonisti.

Giorgione, Doppio ritratto, 1502, olio su tela, 76,3 x 63,4 cm. Roma, Museo Nazionale di Palazzo Venezia

Scheda in preparazione. Richiedi la pubblicazione dell’Analisi di quest’opera con una e-mail a: redazione@analisidellopera.it Troverai l’analisi sul sito. Non inviamo file di contenuto attraverso e-mail. Tieni conto che l’analisi dell’opera richiede qualche giorno, quindi non sarà pubblicata nel momento della richiesta.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Articolo correlato

La bella di Tiziano Vecellio

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Augusto Gentili, Giorgione, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art, 2017, EAN: 9788809992016

Scheda in aggiornamento. Torna fra qualche giorno e troverai ulteriori approfondimenti!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 1 ottobre 2021.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Giorgione intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Giorgione

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Giorgione, Doppio ritratto, sul sito di Museo Nazionale di Palazzo Venezia di Roma.

Grazie per aver consultato ADO

ADO content