Coca Cola Plan di Robert Rauschenberg

Il materiale esausto prodotto dalle società consumistica degli anni Sessanta del Novecento diventò opera d’arte grazie al lavoro di Robert Rauschenberg. Coca Cola plan è una ironica operazione creativa che allude alla famosa bibita statunitense.

Robert Rauschenberg, Coca Cola plan, 1958, matita su carta, olio su tre bottiglie di Coca-Cola, tappo in legno newel e ali in metallo fuso su struttura in legno, cm 67.95 x 66.04 x 13.65. Los Angeles, Museum of Contemporary Art MOCA

Descrizione. Un assemblage per rinnovare la consapevolezza del consumatore del Novecento

Non tutti gli artisti del dopoguerra aderirono alla scelta di realizzare opere con il gesto, come Jackson Pollock ed Emilio Vedova o con la materia come Alberto Burri. Altri, poi, scelsero la strada dell’Espressionismo astratto come Mark Rothko che creò enormi tele spirituali e colorate. Alcuni artisti, infine, trovarono ispirazione nel mondo contemporaneo di ogni giorno. Furono gli oggetti di consumo e le icone mediatiche sociali che ispirarono gli artisti New Dada e Pop art. Robert Rauschenberg fu, con Jasper Johns il principale esponente del movimento chiamato New Dada. Questo nome deriva dalla tecnica del ready-made utilizzata dall’artista Dada, Marcel Duchamp.

Coca Cola Plan è una scultura assemblaggio creata da Rauschenberg. Assemblando materiali di risulta come cassette da imballaggio in legno, l’artista costruì una teca da esposizione che diventa scultura. L’oggetto è costituito da tre parti in verticale. Nella parte di mezzo sono collocate 3 bottiglie vuote della famosa bibita coca cola. La loro tipica forma le rende riconoscibili universalmente e quindi icone del consumismo. Ai lati, esternamente l’artista ha assemblato due ali di metallo. Al di sotto, nella prima sezione della scultura, al centro della nicchia si trova una sfera in legno parzialmente lavorata. In alto, invece, sul piano che copre la terza parte della scultura è rappresentata una planimetria.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile dell’assemblage Coca Cola Plan di Robert Rauschenberg

In Coca Cola Plan, Rauschenberg assembla oggetti usati quotidianamente e di scarto. Si tratta, quindi, di una delle prime operazioni di riciclo. Questa particolarità fa sì che il messaggio dei New Dada, in particolare quello di Robert Rauschenberg, rappresenti una critica al selvaggio consumismo.

Approfondimenti

L’assemblage è una tecnica che prevede la realizzazione di un’opera tridimensionale composta da materiali diversi o parti di oggetti, tenuti insieme e sostenuti, generalmente, da un supporto. La tecnica dell’assemblaggio, o assemblage, prese importanza negli anni Sessanta del Novecento. The Art of Assemblage fu una mostra del 1961 allestita presso il Museum of Modern Art di New York è curata da William C. Seitz. L’operazione fece il punto su una tecnica rivoluzionaria, utilizzata a partire dai primi anni del Novecento. Furono rappresentati artisti quali Georges Braque, Joseph Cornell, Jean Dubuffet, Marcel Duchamp, Pablo Picasso, Robert Rauschenberg, Man Ray e Kurt Schwitters.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Robert Rauschenberg, Coca Cola plan, sul sito del Museum of Contemporary Art MOCA di Los Angeles.

Richiedi di completare la scheda o di aggiungere un approfondimento

ADP plus

Ti serve l’analisi completa dell’opera? Oppure chiedi di completare la biografia dell’artista. Invia una e-mail con il titolo dell’opera o il nome dell’artista a: redazione@analisidellopera.it

È gratuito e troverai l’aggiornamento sulla scheda pubblicata.