Presunto autoritratto di Simone Martini

Il Presunto autoritratto di Simone Martini si può vedere nel ciclo di affreschi che decorano la Cappella di San Martino ad Assisi.

Simone Martini, Presunto autoritratto, 1315 – 1317. Assisi, Chiesa inferiore della basilica di San Francesco, Cappella di San Martino

Presunto autoritratto di Simone Martini

Presunto autoritratto di Simone Martini
Presunto autoritratto di Simone Martini

Simone Martini, Presunto autoritratto, 1315 – 1317. Assisi, chiesa inferiore della basilica di San Francesco, Cappella di San Martino

Continua la lettura e Consulta la scheda dell’opera…

Ti possono interessare anche: Tardo gotico, Autoritratto

Indice

Descrizione del Presunto autoritratto di Simone Martini

La figura di Simone Martini è ritratta a mezzo busto nell’affresco che si trova all’interno della Cappella di San Martino ad Assisi. Il protagonista indossa abiti medievali di colore azzurro e porta un copricapo in tessuto. Inoltre solleva la mano destra e mostra un’espressione sorpresa.

Interpretazioni e simbologia del Presunto autoritratto di Simone Martini

L’immagine di Simone Martini è inserita nell’affresco e rappresenta un personaggio della scena. Spesso, infatti, gli artisti del passato si ritrassero all’interno delle proprie opere.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Il Presunto autoritratto di Simone Martini si trova in un affresco che decora la cappella di San Martino nella basilica inferiore di San Francesco d’Assisi. Si tratta della prima cappella a sinistra in prossimità dell’ingresso. Il suo committente fu il cardinale Gentile Partino da Montefiore e fu affrescata da Simone Martini nel 1313-1318.

L’artista e la società. La storia dell’opera Presunto autoritratto di Simone Martini

Il ciclo di affreschi nel quale compare il Presunto autoritratto di Simone Martini risale al 1313-1318. Secondo gli storici, rappresenta una delle sue imprese decorative più importanti.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile del Presunto autoritratto di Simone Martini

Simone Martini fu un maestro della Scuola senese, caratterizzata dall’uso predominante della linea di contorno. Si contrappose quindi alla Scuola fiorentina nella quale prevale invece il chiaroscuro volumetrico. Nonostante questo le figure di Simone Martini presentano un maggiore modellato rispetto a quelle degli altri maestri di Siena.

La tecnica

Simone Martini dipinse il Presunto autoritratto intorno agli anni 1315 – 1317.

Il colore e l’illuminazione

L’immagine è costruita con colori primari, bruni e blu.

Lo spazio

L’immagine del protagonista è raffigurata a mezzo busto.

La composizione e l’inquadratura

L’autoritratto di Simone Martini è compreso nella scena dipinta e in posizione frontale.

Articolo correlato

Maestà di Duccio di Buoninsegna

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Piero Torriti, Simone Martini, Giunti, Collana: Dossier d’art, ISBN: 9788809761520

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 17 marzo 2022.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Simone Martini intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Simone Martini

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Simone Martini, Presunto autoritratto, sul sito della chiesa inferiore della basilica di San Francesco, Cappella di San Martino di Assisi.

Grazie per aver consultato ADO

ADO content