Pomona (Nudo) di Marino Marini

Pomona (Nudo) è una scultura di Marino Marini che fa parte di una serie di altri lavori ispirati alle raffigurazioni mediterranee arcaiche della fertilità.

Marino Marini, Pomona (Nudo), 1947, bronzo, cm 168 x 50 x 62. Milano, Pinacoteca di Brera

Descrizione

Pomona è una scultura che raffigura una donna nuda e dalle forme morbide e abbondanti. La protagonista è in piedi e assume una posizione di riposo con la gamba destra leggermente flessa e con il ginocchio in avanti. I piedi sono poi saldamenti poggiati alla piccola base ovale. Le braccia sono portate verso la schiena e le mani contratte. Il volto è frontale e la sua fisionomia risulta molto semplificata. Il viso è tondo e paffuto. Gli occhi e la bocca hanno dimensioni molto ridotte e la testa pare troncata. I capelli infine sono infatti raccolti in una limitata porzione oltre la fronte.

Analisi sintetica della scultura Pomona (Nudo) di Marino Marini

La scultura intitolata Pomona fa parte di una serie alla quale l’artista lavorò negli anni Quaranta quando si trovava in Svizzera. In questa scultura Marino Marino riprende poi il tema del nudo femminile che aveva affrontato a partire dagli anni Trenta.

Pomona si ispira alle immagini femminili arcaiche dalle forme generose e dai profili curvi e morbidi. Secondo gli storici Marino Marini elaborò il suo modello di Pomona partendo dalle Veneri, mito della fertilità.

Le forme della figura femminile sono semplificate ma nell’insieme risulta evidente una interpretazione sensuale del soggetto. Marino Marini infatti operò una semplificazione dell’anatomia. Approfondì inoltre la ricerca volumetrica che in questo caso porta alla creazione di un corpo morbido.

La Pomona nella sua posizione aperta ed esposta si espande nello spazio e invita quindi l’osservatore ad osservarla da ogni lato.

Negli anni del dopoguerra Marino Marini si concentrò poi nella ricerca di pure forme tridimensionali e divenne amico dello scultore Henry Moore. Inoltre sono molto conosciute le sue sculture della serie Cavallo e cavaliere.

Approfondimenti

Approfondisci con le altre opere di Marino Marini intitolate: Giovinetta, Miracolo (Olocausto).

Amplia la ricerca con alcune sculture del Novecento intitolate: Scultura numero 21, Scultura numero 15 di Fausto Melotti, Ofelia o tomba di giovinetta, La Convalescente, Il Bevitore, Annunciazione di Arturo Martini.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Marino Marini, Pomona (Nudo), sul sito della Pinacoteca di Brera di Milano.