Una piccola ballerina di quattordici anni di Edgar Degas. Scandalo e irritazione per aver concepito la danza come una pratica quotidiana

Edgar Degas, appassionato di scultura, realizza la statua della Piccola ballerina di quattordici anni in cera. Solo dopo la sua morte se ne farà una copia in bronzo

Edgar Degas, Piccola ballerina di quattordici anni, 1865-1881 modello in cera, 1921-1931 fusione in bronzo, bronzo, tulle, nastro di satin rosa, legno, h cm 98. Parigi, Musée d’Orsay

La piccola ballerina di quattordici anni di Edgar Degas, la scultura si fa impressione

Piccola ballerina di quattordici anni rappresenta una ballerina adolescente ed esprime bene il cambiamento della pittura ottocentesca. Il cambiamento non interessò solamente i materiali ma, anche, i soggetti. Degas era solito dipingere le ballerine dietro al palco dei teatri. Alcuni suoi amici, infatti, gli permettevano di osservare le prove da lì. Come altri suoi colleghi artisti impressionisti, anche Edgar Degas fu attratto dalla scultura. Le sue sculture non furono, però, molto conosciute dal grande pubblico. Edgar Degas iniziò ad appassionarsi da giovane alla modellazione plastica.

Una Piccola ballerina di quattordici anni in morbida cera per raccontare l’immediatezza del momento

Come per la pittura, anche nella scultura Edgar Degas si occupò di cavalli, donne al bagno e ballerine. I materiali utilizzati furono, spesso, la cera e l’argilla. Questi materiali, usati da altri artisti impressionisti come ad esempio Medardo Rosso, erano molto amati. Infatti permettevano di creare sculture con un aspetto non finito che ricordava i dipinti impressionisti. L’incompiuto rappresentato in queste statue da un maggiore effetto di verismo. L’impressione è quella di una immagine colta dal vero e non raffigurata al chiuso dello studio d’artista.

La piccola ballerina di quattordici anni fece scandalo perché rappresentava con i canoni della verità una disciplina ideale come la danza

La statua della piccola ballerina di quattordici anni fu esposta alla mostra impressionista del 1881. Questa statua non fu ben accolto dalla critica. Suscitò, infatti, l’ira degli esperti perché non traduceva esteticamente l’immagine dell’adolescente. La ballerina è rappresentata senza filtri che ne ingentiliscono la fisionomia e la posizione. Per dare un maggior senso di realismo Edgar Degas vestiti la statua con un tutù e delle scarpette vere. Dettagli che consegnano la statua ad una quotidianità lontana dall’idealità della pratica scultorea accademica. Inoltre, in questo modo, non venne rispettata l’idea della danza come disciplina di pura estetica ideale.

Edgar Degas nacque nel 1834 e morì nel 1917. Alla sua morte la statua era ancora nella sua versione cera. Venne, quindi, deciso di realizzarne una fusione in bronzo per preservare l’opera di Degas dall’aggressione del tempo

Consulta la pagina dedicata alla Piccola ballerina di quattordici anni di Edgar Degas sul sito del Musée d’Orsay di Parigi.