Corazziere Ferito che abbandona il campo di battaglia di Théodore Géricault

Corazziere Ferito che abbandona il campo di battaglia di Théodore Géricault rappresenta un momento di sconfitta dell’esercito napoleonico.

Théodore Géricault, Corazziere ferito che abbandona il campo di battaglia, 1814, olio su tela, 358 x 294 cm. Parigi, Museo del Louvre

Scheda in preparazione. Richiedi la pubblicazione dell’Analisi di quest’opera con una e-mail a: redazione@analisidellopera.it Troverai l’analisi sul sito. Non inviamo file di contenuto attraverso e-mail. Tieni conto che l’analisi dell’opera richiede qualche giorno, quindi non sarà pubblicata nel momento della richiesta.

Corazziere Ferito che abbandona il campo di battaglia di Théodore Géricault

Corazziere Ferito che abbandona il campo di battaglia di Théodore Géricault
Corazziere Ferito che abbandona il campo di battaglia di Théodore Géricault

Théodore Géricault, Corazziere ferito che abbandona il campo di battaglia, 1814, olio su tela, 358 x 294 cm. Parigi, Museo del Louvre

Continua la lettura e Consulta la scheda dell’opera…

Ti possono interessare anche: Il Romanticismo, Arte e guerra, Cavallo e arte, immagini e sculture nel tempo, Arte e eserciti, Arte e divise

Indice

Descrizione di Corazziere Ferito che abbandona il campo di battaglia di Théodore Géricault

Il corazziere procede verso sinistra lasciando quindi il campo di battaglia dietro di lui a destra. Il militare indossa una elegante divisa. Il torace è protetto da una corazza di metallo lucido come l’elmo che indossa sul capo. Sotto la protezione il corazziere indossa una giubba scura e dietro le sue spalle scende un lungo mantello di due colori, ocra chiaro e rosso. Due altri stivali coprono anche le ginocchia mentre guanti spessi proteggono le mani.

Il corazziere con la mano destra trattiene il cavallo imbizzarrito mentre con la sinistra stringe l’elsa della spada. Il suo cavallo è collocato in secondo piano. L’ambiente è spoglio. Il terreno è rappresentato da un declivio di terreno scuro. In basso a sinistra si intravedono poi colline e boschi.

Interpretazioni e simbologia di Corazziere Ferito che abbandona il campo di battaglia di Théodore Géricault

Cuirassier blessé quittant le feu è il titolo originale in francese dell’opera di Théodore Géricault. L’artista amava molto i cavalli. Infatti questi animali compaiono in molte sue opere. Géricault dipinse figure di cavalli isolate oppure accompagnate da soldati, all’interno di scene militari. L’artista inoltre documentò nelle sue opere scene che raffigurano eventi a lui contemporanei come il celebre dipinto intitolato La zattera della Medusa. Nel dipinto Corazziere ferito che abbandona il campo di battaglia, Géricault unì i due interessi.

Corazziere Ferito che abbandona il campo di battaglia rimanda alla sconfitta di Napoleone. Inoltre la scelta di raffigurare il militare come uno sconfitto che fugge per salvare la propria vita rappresenta il fallimento degli ideali napoleonici.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Corazziere Ferito che abbandona il campo di battaglia di Théodore Géricault

La scena del corazziere è ancora progettata con l’utilizzo di caratteristiche neoclassiche. Cavallo e militare infatti sono realizzati con grande attenzione al disegno che li descrive con forme perfette. Alla perfezione formale si unisce anche il clima privo di dramma. Mancano infatti cenni alla battaglia e non si coglie alcuna espressione di sofferenza sul viso del corazziere. Questo principio narrativo deriva dalla poetica della rappresentazione della tragedia greca. La rappresentazione di passioni violente o di scene drammatiche erano evitate al fine di lasciare spazio alla ragione. La battaglia in corso e il dramma del carrozziere sono evocate dal temporale che incombe e dai lampi lontani. I colori sono scure cupi.

Ingres progettò Il Sogno di Ossian ispirandosi a due opere precedenti: Ossian sulle rive della Loira desta gli spiriti col suono della sua arpa di François Pascal Gérard, del 1801 e Ossian riceve nel Walhalla i generali della Repubblica. caduti per la patria, del 1802 di Anne-Louis Girodet-Trioson.

Articolo correlato

Il massacro di Scio di Eugéne Delacroix

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Gérard-Georges Lemaire, Géricault, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art, 1998, EAN: 9788809762008

Scheda in aggiornamento. Torna fra qualche giorno e troverai ulteriori approfondimenti!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 20 marzo 2022.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Théodore Géricault intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Théodore Géricault

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Théodore Géricault, Corazziere ferito che abbandona il campo di battaglia, sul sito del Museo del Louvre di Parigi.

Grazie per aver consultato ADO

ADO content