Contadini al lavoro di Renato Guttuso

Contadini al lavoro di Renato Guttuso è un dipinto di ispirazione neorealista realizzato nell’ambito del Fronte Nuovo delle Arti.

Renato Guttuso, Contadini al lavoro, 1951, olio su tela, cm 120, 8 x 133. Genova, Galleria d’Arte Moderna

Indice

Descrizione del dipinto Contadini al lavoro di Renato Guttuso

Quattro contadini sono al lavoro su di un terreno in aperta campagna. Tre di loro si abbassano per lavorare mentre uno in posizione centrale tiene la zappa appoggiata a terra con la mano sinistra e guarda verso l’osservatore del dipinto. Gli uomini vestono abiti da lavoro. Quello in primo piano indossa una canottiera e pantaloni larghi mentre gli altri portano camicie con le maniche arrotolate. Tre di loro sul capo indossano una coppola, il tipico cappello in uso negli anni Cinquanta del Novecento. Sullo sfondo una linea di colline chiude l’orizzonte verso l’alto.

I Committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Pier Demetrio Ferrero di Roma donò l’opera di Guttuso in memoria di Elena Ferrero Piombo il 14 ottobre 1972. L’opera si trova alla Gam di Genova nella raccolta che porta il nome della Collezione Ferrero Rombo.

La storia dell’opera Contadini al lavoro di Renato Guttuso

Renato Guttuso nacque a Bagheria nel 1912. Dipinse quindi l’opera all’età di 39 anni, nel 1951.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Contadini al lavoro di Renato Guttuso

Guttuso fu un artista molto impegnato socialmente. Nel secondo dopoguerra italiano inoltre fu uno dei protagonisti del Fronte Nuovo delle Arti. Gli artisti aderenti proponevano una pittura Neorealista di tipo figurativo in grado di comunicare messaggi sociali. Il gruppo era formato da Renato Birolli, Bruno Cassinari, Antonio Corpora, Ennio Morlotti, Armando Pizzinato, Anna Salvatore, Giuseppe Santomaso, Aligi Sassu, Giulio Turcato, Emilio Vedova, Filiberto Sbardella.

L’opera di Renato Guttuso fu realizzata con tecnica di impasto ad olio su una tela di 120,8 x 133 cm.

Guttuso coglie i contadini al lavoro su un terreno aperto leggermente collinare. Infatti l’orizzonte è basso e lontano e contro il cielo confina una linea di basse montagne. Il primo piano è occupato interamente dai contadini che si dispongono su una limitata profondità. In secondo piano poi scorrono le colline. In profondità invece si trovano le linee di montagne. La progressione del paesaggio verso il fondo infine è sottolineata dalle ondulazioni del terreno che si sovrappongono come quinte naturali.

il dipinto presenta una forma rettangolare sviluppata con un formato quasi quadrato. Infatti il gruppo di uomini al lavoro è incorniciato centralmente e interamente dall’inquadratura.

Il seminatore di Carlo Fornara

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Werner Haftmann, Guttuso, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art, 2018, EAN: 9788809987913

La scheda è quasi completa. Ancora qualche giorno di pazienza, grazie per la tua visita!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 22 gennaio 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Renato Guttuso intitolate:

  • Contadini al lavoro

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Renato Guttuso, Contadini al lavoro, sul sito della Galleria d’Arte Moderna di Genova.