Amor materno di Tranquillo Cremona

Amor materno di Tranquillo Cremona è un dipinto che celebra la tenerezza della maternità e si presta ad una interpretazione cristiana.

Tranquillo Cremona, Amor materno, post 1873, olio su tela, 58 x 69 cm. Milano, Galleria d’arte Moderna

Descrizione

Nel dipinto di Tranquillo Cremona una madre abbraccia teneramente la sua bambina. La donna si trova a destra avvolta da un mantello chiaro che lascia scoperte solo le mani e il volto. La bambina, invece, si trova a sinistra, in piedi. Indossa un abitino bianco ornato da un fiocco blu e un nastro chiaro tra i capelli lunghi. Le ciocche morbide scendono dietro la schiena. Infine, sul fondo non si nota alcun particolare.

Interpretazioni e simbologia

Il dipinto intitolato Amor Materno ritrae una madre che abbraccia teneramente la propria figlia. Il tema si presta, così, ad una interpretazione cristiana. Negli stessi anni anche altri artisti proposero immagini di maternità che interpretano in chiave laica contenuti della tradizione cattolica. Segantini dipinse Le due madri e Previati Maternità, esposte entrambe nel 1891 presso la prima Triennale a Milano. L’immagine fa riferimento, così, all’iconografia cristiana della Vergine col Bambino.

Suggerimenti e link utili per implementare una corretta didattica online o didattica a distanza, nel periodo di emergenza virus. Consulta la pagina: Didattica online.

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Comincia a pensare all’esame. Consulta la pagina: Tesi, tesine o mappe concettuali.

I committenti, le collezioni e la storia espositiva

Le sorelle De Angeli donarono la versione del 1873 di Amor materno alla Galleria d’Arte Moderna nel 1907. Invece, Treves Tedeschi Virginia destinò tramite legato la versione del 1875, nel 1916. Esiste una terza versione del dipinto.

La storia dell’opera

Il dipinto intitolato Amor materno, del 1873, è la prima versione del tema affrontato con altri dipinti in seguito. Lo stampatore Ulisse Borzino utilizzò l’opera, di sua proprietà, per realizzare una oleografia. Cremona denunciò il fatto accusando gli stampatori di aver agito senza il suo consenso. La giustizia, però diede ragione ai Borzino. Così, dal 1875, Cremona allestì un suo laboratorio dove realizzare le proprie oleografie.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile Amor materno di Tranquillo Cremona

Quando dipinse Amor materno,Tranquillo Cremona, nel 1875 aveva già pienamente realizzato il passaggio alla pittura scapigliata. Infatti, partendo dalle influenze del Piccio, Cremona si concentrò nella realizzazione di atmosfere psicologiche e fusione dei soggetti con lo sfondo. Inoltre, ebbero anche una certa influenza su di lui le atmosfere pittoriche sfaldate dell’amico Daniele Ranzoni. Madre e bambina sollecitano nell’osservatore un sentimento di tenerezza e partecipazione.

La tecnica

Il dipinto di Cremona intitolato Amor materno è un olio su tela. La tecnica elaborata dall’artista parte dalla conoscenza delle opere del Piccio avvenuta durante la sua formazione a Pavia presso G. Trécourt. Le figure sono costruite attraverso sovrapposizione e amalgama di zone sfumate di colore. Tranquillo Cremona era solito realizzare le sue opere in studio

Il colore e l’illuminazione

Amor materno è un dipinto dalle tonalità prevalentemente calde. A destra si notano colori caldi, ocra e giallo oro. Invece a sinistra il bianco e il blu. Le zone che creano maggiore contrasto sono l’abito della bambina, molto chiaro, contro lo sfondo più scuro. Inoltre, il primo piano si trova in piena luce mentre lo sfondo in ombra. L’illuminazione è calda e avvolgente e proviene dal fronte del dipinto. Infine, le figure in primo piano sono molto illuminate. Soprattutto sono ben evidenti i visi della madre e della bambina.

Approfondisci con le altre opere di Tranquillo Cremona intitolate: L’edera, Ritratto di Benedetto Junck, Il falconiere, Una visita alla tomba di Giulietta e Romeo, Ritratto di Maria Morozzi, Attrazione, Ritratto della signora Deschamps.

Lo spazio

L’ambiente nel quale sono ritratte madre e figlia non è descritto. Infatti lo sfondo non presenta alcun accenno a prospettiva geometrica o dettagli costruiti con altri indicatori ambientali. Quindi, la profondità si limita al primo piano.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto Amor materno è di forma ovale e inserito in una cornice rettangolare massiccia, decorata e dorata. Le due figure riempiono interamente l’inquadratura. Infatti, i volti sono collocati nella parte superiore mentre in centro e in basso si sviluppano i corpi. Infine, nell’opera prevalgono le linee verticali che guidano lo sguardo in alto verso i visi di madre e figlia.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Tranquillo Cremona, Amor materno, sul sito della Galleria d’arte Moderna di Milano e dei Beni Culturali della Lombardia.