Ritratto di André Derain di Henri Matisse

I due artisti Fauves realizzarono i rispettivi ritratti nel 1905, anno del loro esordio a Parigi. Henri Matisse dipinse il Ritratto di André Derain con colori accesi e complementari.

Henri Matisse, Ritratto di André Derain, 1905, olio su tela, cm 39,4 x 28,9. Londra, Tate Gallery

Descrizione. Un ritratto molto espressivo

Il dipinto fa il paio con il ritratto che André Derain realizzo per Henri Matisse sempre nello stesso anno e conservato alla Tate Gallery di Londra. Il protagonista è rivolto verso destra con il viso leggermente inclinato. Lo sguardo di André Derain è rivolto in basso e, nonostante la sommarietà delle pennellate, si coglie un’espressione sognante e assorta. Sul capo, poi, porta un baschetto e indossa un grembiule chiuso intorno al collo. Sul viso, infine, spiccano due folti baffi scuri.

Lo stile del Ritratto di André Derain realizzato da Matisse

I Fauves furono definiti così da un critico che, descrivendo le loro opere esposte al Salon d’Automne di Parigi, definì gli artisti delle belve (fauves). La definizione voleva essere dispregiativa e indicare l’utilizzo sconsiderato dei colori, puri e non aderenti alla realtà. Infatti Henri Matisse, André Derain e Maurice Vlaminck decisero di usare il colore in modo espressivo e non per descrivere le superfici reali delle figure. Nel Ritratto di André Derain realizzato da Henri Matisse le larghe pennellate di colori accesi creano campiture piatte e prive di chiaroscuro. Lo spazio tridimensionale è appiattito a favore di contrasti di complementari e luminosità che descrivono le forme insieme a spesse linee di contorno.

Il colore e l’illuminazione

I colori sono puri e brillanti. Il viso di Derain, arancione, è messo in forte evidenza dal contrasto di complementarità che si determina con il fondo blu a destra. Il rosso del baschetto crea una macchia intensa sul capo mentre le spalle sono illuminate dal giallo e dal bianco dipinti con pennellate grasse e materiche. Lo spazio rimanente sul fonda a sinistra, è quasi grigio, tendente al verde, e crea una zona poco satura che mette in evidenza il volto dell’artista. Questo verde entra in contrasto complementare con il rosso del basco. Anche le zone d’ombra del viso sono coperte di un grigio tendente al verde.

Lo spazio

La mancanza di chiaroscuro e la tendenza a preferire le campiture uniformi di colore concorrono a creare uno spazio bidimensionale.

La Composizione e l’inquadratura

L’Inquadratura del Ritratto di André Derain incornicia il busto dell’artista il cui volto viene rappresentato in alto, verso il bordo superiore del piano pittorico. La composizione è divisa in due metà orizzontali. Quella superiore ospita il viso di Derain mentre quella inferiore è valorizzata dalla struttura di pennellate a raggiera che descrivono il grembiule dell’artista.

Approfondimenti. Ritratti fra colleghi

I ritratti gemelli vennero realizzati da Henri Matisse e da André Derain nella località di Collioure nel Mezzogiorno francese. Il Ritratto di Henri Matisse realizzato da Derain è anch’esso alla Tate Gallery di Londra.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Henri Matisse, Ritratto André di Derain, sul sito della Tate Gallery di Londra.