Ragazzo di profilo con cappello bordato di pelliccia di Giambattista Piazzetta

Ragazzo di profilo con cappello bordato di pelliccia è un disegno del Piazzetta che rappresenta una testa di carattere, genere molto diffuso nel Settecento.

Giambattista Piazzetta, Ragazzo di profilo con cappello bordato di pelliccia, 1735-1745, Carboncino e biacca su carta grigio-bruna, 39,3 x 30 cm. Milano, Pinacoteca di Brera

Descrizione

Il ragazzo del ritratto è disegnato di profilo. Ha lo sguardo abbassato e sembra assorto nei suoi pensieri. La mano destra, poi, è sollevata all’altezza della spalla e impugna un’asta. Infine, sul capo, il protagonista, indossa un cappello bordato da una alta fascia di pelliccia.

Interpretazioni e simbologia

Il dipinto intitolato Ragazzo di profilo con cappello bordato di pelliccia è una “testa di carattere”. Tale genere artistico fu molto diffuso nel Settecento. Si tratta di ritratti anonimi a mezzo busto. I soggetti, inoltre, non sono legati ad un particolare contesto narrativo. Il valore dei dipinti è, quindi, identificabile nella capacità di riprodurre valide fisionomie che esprimo anche la psicologia del personaggio.

Consulta anche l’opera del Piazzetta intitolata: Rebecca ed Elezearo al pozzo, San Filippo neri in  preghiera.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile del disegno intitolato Ragazzo di profilo con cappello bordato di pelliccia di Giambattista Piazzetta

Giambattista Piazzetta utilizzò il carboncino per riprodurre la trama dei diversi materiali. La sua capacità tecnica si nota, infatti, nella resa della pelle e nella riproduzione del bordo di pelliccia. L’artista usò, poi, la biacca bianca per illuminare il viso e rappresentare la luce. Il colletto della camicia è particolarmente evidenziato e crea una cornice per il volto.

Il colore e l’illuminazione

Il Piazzetta utilizzò il carboncino per creare un chiaroscuro morbido attraverso le diverse gradazioni di grigio. Il fondo della carta è grigio-bruno, L’immagine, quindi, vira verso una tonalità calda. Il bianco è presente sul colletto e crea un centro luminoso che mette in evidenza il viso.

Lo spazio

Il busto del ragazzo è disegnato contro uno sfondo indefinito. Non vi sono, così, indicazioni grafiche spaziali.

La composizione e l’inquadratura

Il formato dell’opera è rettangolare, sviluppato in altezza. L’impianto compositivo è centrale. Infatti, l’incrocio delle diagonali coincide con la linea d’ombra sulla guancia del ragazzo. Il ritratto del ragazzo occupa quasi tutto il piano del disegno.

Approfondimenti

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Giambattista Piazzetta, Ragazzo di profilo con cappello bordato di pelliccia, sul sito della Pinacoteca di Brera di Milano.