Il Parasole di Goya

Uno dei cartoni predisposti da Goya per gli arazzi reali si intitola Il Parasole. Nell’immagine è rappresentata una scena galante, tema molto diffuso nelle corti europee del Settecento.

Francisco José de Goya y Lucientes, Il Parasole, 1777 – 1778, olio su tela, cm 104 X 172. Madrid, Museo del Prado

Descrizione de Il Parasole di Goya

Il Parasole era in origine il cartone (disegno), destinato a diventare un arazzo per una sala da pranzo. Infatti Goya nel 1774 fu incaricato di realizzare cartoni per l’Altezza reale di Spagna. L’Artista portò poi avanti questa attività per 18 anni. Una giovane donna siede sul prato con un cagnolino accucciato sul grembo. Il suo abito è leggero ed elegante. Il corpo magro è stretto da un corsetto azzurro fermato da un grande fiore mentre sulle spalle indossa un mantello. Il giovane guarda felice la ragazza e le offre l’ombra di un ombrellino. I capelli del giovane sono raccolti da un copricapo morbido e indossa abiti comodi da campagna ma eleganti. A sinistra un muro fa da sfondo alla figura della ragazza mentre a destra si apre un arioso paesaggio con alberi.

Lo stile del dipinto Il Parasole di Goya

Il gusto con il quale è stato progettato il cartone intitolato Il Parasole è decisamente Rococò. Le pennellate veloci creano un’immagine solida ma appena abbozzata nelle vesti e nel paesaggio. Sono Rococò infatti il tema leggero e la modalità di esecuzione. La connotazione galante dell’immagine fu tipica delle corti europee del XVIII secolo. Molti furono gli artisti che contribuirono a creare la poetica di questo tipo. Fu soprattutto in Francia che vennero realizzati dipinti importanti realizzati da artisti quali Fragonard e Watteau.

I colori diffusi nella scena sono chiari e dai toni pastello. L’abito della dama è giallo pallido mentre il suo corpetto è azzurro. Il Parasole turchese mentre il cielo e la vegetazione dipinti con altrettanti colori chiari intonati. Il cavaliere è abbigliato con colori più caldi, una gamma di rossi e marroni molto accesi. Sul lato sinistro è presente un’ampia quinta grigia mentre nell’angolo in basso a destra la vegetazione è più scura.

Suggerimenti e link utili per implementare una corretta didattica online o didattica a distanza, nel periodo di emergenza virus. Consulta la pagina: Didattica online.

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Comincia a pensare all’esame. Consulta la pagina: Tesi, tesine o mappe concettuali.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo spazio

Lo spazio naturale è ampio ma descritto in modo sommario e pare una quinta dipinta. L’inquadratura riprende i due personaggi in posa dal basso. La loro immagine quindi nonostante sia ambientata all’aperto assume una importanza monumentale. La ragazza e il suo accompagnatore formano un triangolo compositivo che arriva a toccare il bordo superiore del dipinto.

Articolo correlato

Ballo campestre di Watteau

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Giuliano Serafini, Goya. Ediz. illustrata, Giunti Editore, Collana: Vita d’artista, 2004, EAN: 9788809034297
  • Maurizia Tazartes, Goya, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art, 2017, EAN: 9788809991545

La scheda è quasi completa. Ancora qualche giorno di pazienza, grazie per la tua visita!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 7 marzo 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Francisco José de Goyay Lucientes intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Francisco José de Goyay Lucientes, Il Parasole, sul sito del Museo del Prado di Madrid.

ADP plus

Visto dal vero. Hai visto dal vero l’opera analizzata? Suggerimenti? Commenta sul gruppo Facebook:

ADO+ Segnala un’opera