La Sacra Allegoria di Giovanni Bellini

La Sacra allegoria di Giovanni Bellini rimane un dipinto enigmatico che non è ancora stato spiegato completamente dagli studiosi.

Giovanni BelliniSacra allegoria, tra il 1489 circa e il 1500-1505, olio su tavola, 73 x 119 cm. Firenze, Galleria degli Uffizi

Indice

Descrizione del dipinto La Sacra Allegoria di Giovanni Bellini

La Madonna, ne La Sacra allegoria non è centrale ma è laterale, si trova a sinistra ed è ritratta di profilo. Una maestà molto diversa da quelle dei maestri fiorentini. I Santi, compreso San Sebastiano sono all’opposto, sulla destra. In centro alcuni bambini nudi giocano con un albero piantato su di un vaso. Una balaustra di marmo separa la scena e anche la composizione dalla parte superiore. Questa balconata è, geometricamente, determinante. Infatti con i suoi moduli rettangolari e verticali crea una ritmica dello spazio orizzontale. La parte superiore è riservata al paesaggio lacustre. Da notare, l’atmosfera del lago, tranquillo e immerso in una luce diffusa. Sulle sponde del lago sono disposte delle abitazioni e si intravede un villaggio.

È presente sulla destra la figura di centauro in ombra sotto un pergolato. Poco sopra è infissa una croce di legno. Nella spelonca è presente la figura di un pastore rannicchiato.

Analisi della Sacra Allegoria di Giovanni Bellini

Interpretazioni e simbologia

L’interpretazione della scena rappresentata non è ancora chiara. La cosa che lascia più dubbiosi gli storici è, infatti, l’unione di figure pagane con figure religiose. La Sacra Allegoria di Giovanni Bellini rimane, comunque, un dipinto di grande fascino e misterioso. Questo fascino è incrementato dal modo in cui è stata costruita l’architettura. Le figure, inoltre, si integrano con il paesaggio acquatico in modo complesso ed efficace. Questi elementi simbolici non sono comunque un appesantimento del significato totale del dipinto.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile

La Sacra allegoria di Giovanni Bellini è un dipinto realizzato con una qualità pittorica molto alta.

Il colore e l’illuminazione

La luce è avvolgente e pomeridiana e non crea chiaroscuri decisi.

Lo spazio

Nel primo piano la scena si svolge su di una terrazza dal pavimento classico e decorato con lastre geometriche di marmi colorati. Mentre il paesaggio naturale crea chiaroscuri ambientali, la pavimentazione costruisce uno spazio geometrico molto rigoroso. Infatti i moduli dell’intarsio nel pavimento permettono di creare una griglia modulare sulla quale si dispongono le figure. I personaggi, pagani e religiosi, sono disposti in modo molto regolare e scenografico.

La profondità è ottenuta sovrapponendo le quinte naturali come sulla destra, dove si trova il primo sperone che si integra con il lago. Segue, poi, sulla sinistra, una costruzione rocciosa che chiude l’ingresso al paese. Una serie di abitazioni sorge sulla sponda del lago ed è illuminata dal sole. In lontananza per ultimo, si intravede una collina con un castello. Una piccola parte de La Sacra allegoria di Giovanni Bellini è destinata al cielo risolto con nuvole bianche e vaporose.

La composizione e l’inquadratura

La composizione è orizzontale, panoramica.

La prova di Mosè di Giorgione

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Augusto Gentili, Giovanni Bellini, 1998, Gruppo Editoriale, Collana: ART Dossier, EAN: 2560846170520
  • Mariolina Olivari, Giovanni Bellini, in AA.VV., Pittori del Rinascimento, Scala, Firenze 2007. ISBN 88-8117-099-X
  • M. Lucco, G. C. Villa (a cura di ), Giovanni Bellini. Catalogo della mostra (Roma, 30 settembre 2008-11 gennaio 2009), 9 ottobre 2008, Silvana editore, EAN: 9788836611331
  • Roger Fry, Giovanni Bellini, Castelvecchi, Collana: Cahiers, Edizione: 2016, 1 dicembre 2016, EAN: 9788869447624

La scheda è quasi completa. Ancora qualche giorno di pazienza, grazie per la tua visita!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 14 gennaio 2022.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Giovanni Bellini intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Giovanni Bellini

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Giovanni Bellini, La Sacra allegoria, sul sito della Galleria degli Uffizi di Firenze.

Grazie per aver consultato ADO

ADO content