Betsabea al bagno di Francesco Hayez

Il re Davide vide Betsabea al bagno e si innamorò di lei. Il dipinto di Francesco Hayez raffigura la giovane accompagnata da due ancelle.

Francesco Hayez, Betsabea al bagno, 1845, olio su tela, cm 107 x 77. Milano, Pinacoteca di Brera

Descrizione. Betsabea ignara di essere vista dal re Davide fa il bagno

Al centro di una radura protetta da alti e possenti alberi Betsabea fa il bagno. La donna è nuda e accompagnata da due inservienti che la aiutano. Una di loro si trova nell’acqua della vasca mentre Betsabea è adagiata su di un sedile coperto da panni e teli.

Interpretazioni

Betsabea è un nome ebraico che significa settima figlia o figlia del giuramento. La donna fu moglie di Uria L’Ittita una delle 37 guardie reali. Secondo la narrazione biblica il re Davide si innamorò di Betsabea vedendola al bagno. Invitò così la donna presso il suo palazzo mentre il marito, Uria l’Ittita, si trovava in guerra. La donna rimase quindi gravida del re. Per rimediare Davide richiamò Uria dall’assedio di Rabbat-Ammon, oggi Amman. Il militare avrebbe dovuto dormire con la moglie per riconoscere la sua gravidanza. Uria, però, si rifiutò e il re lo rispedì in azione con un messaggio per il suo generale. Il soldato venne quindi messo di ricognizione presso le mura assediate condannandolo alla morte certa. Betsabea ebbe così un figlio che però per punizione di Jahvé morì. Il secondogenito invece sopravvisse e divenne il famoso re Salomone.

I Committenti e la storia espositiva

Betsabea al bagno é la copia conforme realizzata intorno al 1845 di un’opera del 1834 che si trovava nella collezione Uboldo. Passò poi nella collezione Malinverni di Lugo Vicentino.
Il dipinto proviene dal legato Ponzoni giunto in Accademia nel 1889. Si trova ora nei depositi della Pinacoteca.

Lo stile del dipinto Betsabea al bagno di Francesco Hayez

Le figure del dipinto sono accuratamente rappresentate come i dettagli della scena. Il modellato dei corpi inoltre è realizzato con estrema cura realistica come anche la natura circostante. L’immagine è dipinta con colori caldi che si intensificano nei rossi delle vesti e dei panneggi. Betsabea, infine, è illuminata e colorata con toni molto chiari che la mettono in evidenza contro il colore più scuro dell’ambiente. La composizione è organizzata intorno ad una direttrice obliqua che sale da sinistra verso destra. Francesco Hayez fu il più importante artista romantico italiano ed è l’autore de il Bacio, considerato un dipinto legato agli ideali risorgimentali.

Approfondimenti

Esiste una prima versione dello stesso tema che fu commissionata nel 1827 del re di Württemberg.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Francesco Hayez, Betsabea al bagno, sul sito del Museo di Pinacoteca di Brera.

Una risposta a “Betsabea al bagno di Francesco Hayez”

I commenti sono chiusi.