Donna in blu di Oskar Kokoschka

In Donna in blu di Oskar Kokoschka la figura di donna rappresentata nel dipinto è in realtà la bambola che l’artista si fece confezionare con le forme di Alma Mahler.

Oskar Kokoschka, Donna in blu, 1920-1921, olio su tela, misure. Berlino, Nationalgalerie

Indice

Descrizione di Donna in blu di Oskar Kokoschka

Il pittore Oskar Kokoschka si è rappresentato a destra del dipinto accanto ad una figura femminile. La donna è distesa su un piccolo divano e mostra il suo corpo seminudo. Le mani infatti sollevano l’abito oltre il seno mentre la testa è leggermente reclinata all’indietro.

Interpretazioni e simbologia di Donna in blu di Oskar Kokoschka

La figura femminile rappresentata nel dipinto è l’insieme del corpo di una bambola e del volto di Alma Mahler. Infatti Oskar Kokoschka ordinò ad una sarta la confezione di una bambola a somiglianza della donna quando Alma lo abbandonò. L’artista infatti soffriva di crisi emotive e la relazione con la vedova di Mahler gli causò gravi ripercussioni e violenti episodi di gelosia. Kokoschka usò così la bambola come modello per i suoi dipinti.

Suggerimenti e link utili per implementare una corretta didattica online o didattica a distanza, nel periodo di emergenza virus. Consulta la pagina: Didattica online.

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Comincia a pensare all’esame. Consulta la pagina: Tesi, tesine o mappe concettuali.

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Donna in blu è un dipinto di Oskar Kokoshka esposto a Berlino presso la Nationalgalerie.

La storia dell’opera Donna in blu di Oskar Kokoschka

Oscar Kokoscha nel 1912 in occasione di una riunione mondana conobbe Ala Mahler, vedova del famoso compositore. Fra i due scoppiò presto così una formidabile passione. Alma di qualche anno più anziana fu attratta dal carattere impetuoso e anticonformista di Kokoschka ma presto la relazione si incrinò.

Oskar ormai intorno ai 27 anni era intenzionato a sposare la sua musa e amante. La donna però non si decideva e l’artista divenne insistente e geloso. Arrivò a rubare i documenti di Alma per pubblicare la loro data di matrimonio. Alma fece così un lungo viaggio tornando solo dopo molto tempo.

La fine della loro tormentata relazione fu segnata però dell’aborto che Alma compì in segreto. Tornata dalla clinica la donna trovò Kokoschka in stato di estrema trascuratezza e lo lasciò nel 1914. L’artista ordinò così una bambola estremamente dettagliata ad una artigiana, Hermine Moss. Oskar prese a girare in carrozza con la bambola e a portarla nelle feste. Divenne anche la sua musa che ritrasse in più di 300 lavori.

Anche la sua storia con la bambola (die puppe) finì tragicamente. Infatti in preda ad una crisi emotiva la distrusse. La polizia la trovò buttata in giardino, decapitata e coperta di una sostanza rossa che si scoprì poi essere vino. Il dipinto del 1920-1921 è l’opera più nota che rappresenta l’artista insieme alla bambola. Kokoschka tentò di umanizzarla trasformandola in una modella vivente come invece aveva fatto nel celebre dipinto La sposa del vento che ritraeva la vera Alma.

Die Puppe di Oskar Kokoschka
Die Puppe di Oskar Kokoschka

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Donna in blu di Oskar Kokoschka

Il dipinto intitolato Donna in blu evidenzia lo stile espressionista di Oskar Kokoschka. L’artista infatti dipinse inizialmente a fianco di Gustav Klimt ma si allonanò presto dallo stile del maestro viennese. Le figure sono costruite con particolari deformi e non naturalistici al fine di evocare uno stato emotivo. Anche la stesura materica e violenta del colore contribuisce alla resa espressiva.

La tecnica

Il dipinto di Kokoschka è un impasto di colore ad olio su tela.

Il colore e l’illuminazione

L’equilibrio cromatico è giocato tra colori caldi della figura principale e il fondo dai colori freddi, verdi e blu. Inoltre la figura della protagonista è evidente nel dipinto grazie al colore più chiaro e alla luce che la colpisce.

Lo spazio

L’ambiente nel quale l’artista si è ritratto con la bambola è indistinto e non compaiono dettagli ambientali.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto ha forma rettangolare e sviluppo orizzontale. Anche l’inquadratura sottolinea il corpo disteso della figura dipinta.

Articolo correlato

Autoritratto con dita aperte di Egon Schiele

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Eva Di Stefano, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art, 1999; 2008; EAN: 9788809762305

La scheda è quasi completa. Ancora qualche giorno di pazienza, grazie per la tua visita!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 13 aprile 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Oskar Kokoschka intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Oskar Kokoschka, Donna in blu, sul sito del Nationalgalerie di Berlino.

ADP plus

Visto dal vero. Hai visto dal vero l’opera analizzata? Suggerimenti? Commenta sul gruppo Facebook:

ADO+ Segnala un’opera