Il calco in gesso del Napoleone come Marte pacificatore di Antonio Canova

Uno dei cinque esemplari in gesso realizzati per il bronzo Napoleone come Marte pacificatore si trova a Brera. Si tratta di un calco sull’originale in marmo realizzato da Canova nel 1806.

Antonio Canova, Napoleone come Marte pacificatore, 1808, Gesso. Milano, Pinacoteca di Brera

Descrizione. Un ritratto di Napoleone come Marte per celebrare i suoi quarant’anni

Il calco in gesso ospitato presso la Pinacoteca di Brera di Milano fu utilizzato per la fusione di una statua dedicata a Napoleone. Per realizzare la statua in bronzo venne così eseguito un calco dell’originale in marmo presente a Parigi. La statua originale risale al 1806 e raffigura Napoleone come Marte pacificatore.

Canova rappresentò Napoleone idealizzato in forme classiche. Infatti l’imperatore è nudo e ritratto con una posizione che ricorda la statuaria classica greca. I tratti del viso, seppur fortemente idealizzati, sono quelli di Napoleone. L’imperatore è in piedi con solo una foglia a proteggere la sua immagine imperiale dalla completa nudità. Con il braccio sinistro alzato impugna una lancia. Sullo stesso braccio è appoggiato il mantello fissato da una fibula. L’imperatore ha il viso rivolto a sinistra, lo sguardo fiero assume una postura eroica.

Le caratteristiche del calco in gesso per la statua bronzea di Napoleone come Marte pacificatore

La fusione in bronzo venne affidata dallo stesso Canova a Vincenzo Malpieri. Vennero prodotti 5 calchi in positivo a partire dal calco concavo. Una prima fusione ad opera di Francesco Righetti non risultò adeguata. Fu necessario attendere il 1809 per la statua ora esposta nel cortile del Palazzo di Brera.

Approfondimenti

Canova fu convocato a Parigi nel 1802 per progettare un ritratto di Napoleone Bonaparte. Il marmo intitolato Napoleone come Marte pacificatore fu consegnato nel 1806. Nel 1807 viceré Eugenio di Beauharnais ordinò una riproduzione per Milano, allora, capitale del Regno. La copia in bronzo era destinata ai nuovi saloni napoleonici. La sua inaugurazione doveva avvenire il 15 agosto, il giorno del quarantesimo compleanno di Napoleone. Il calco custodito ora presso la Pinacoteca di Brera era in origine destinato all’Accademia di Padova.

Eugenio Beauharnais è presente nel dipinto di David che raffigura l’incoronazione di Napoleone Imperatore .

Consulta la pagina dedicata alla scultura di Antonio Canova, Napoleone come Marte pacificatore, sul sito della Pinacoteca di Brera di Milano.