Autoritratto di Fausto Pirandello

Autoritratto di Fausto Pirandello è un dipinto conservato presso la Galleria d’Arte Moderna di Milano realizzato dall’artista intorno all’età di 40 anni.

Fausto Pirandello, Autoritratto, 1940, olio su tela, 19.5 x 32 cm. Milano, Galleria d’Arte Moderna

Indice

Descrizione dell’Autoritratto di Fausto Pirandello

Il pittore si raffigura al centro dell’opera con il viso inclinato e il capo coperto da un grande cappello nero. Gli occhi sono grandi ed espressivi e lo sguardo è puntato fuori dal dipinto a destra. La bocca è chiusa e il naso importante caratterizza il viso dell’artista. Completa il dipinto l’abito scuro dal quale traspare un colletto rosso brillante.

Interpretazioni e simbologia dell’Autoritratto di Fausto Pirandello

L’autoritratto è un genere che quasi ogni artista ha affrontato. In questo caso Pirandello realizzò un autoritratto molto intenso al limite della poetica espressionista.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Nedda Grassi Mieli nel 1960 donò l’opera alla Galleria d’Arte Moderna di Milano.

La storia dell’Autoritratto di Fausto Pirandello

Il lavoro risale al 1940 e fu realizzato da Fausto Pirandello all’età di 41 anni. L’artista infatti era nato nel 1899.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile dell’Autoritratto di Fausto Pirandello

La figura e lo sfondo sono resi con pennellate materiche che creano una trama informale e granulosa. Le forme degli occhi e delle principali parti del volto inoltre sono sottolineate da profili spessi. Il chiaroscuro è quasi assente e le forme risultano appiattite e circoscritte da campiture bidimensionali.

La tecnica

L’opera è di piccole dimensioni realizzata su una tela di 19,5 x 32 cm e dipinta con impasto di colori ad olio.

Il colore e l’illuminazione

La tela è risolta con colori freddi e grigi sullo sfondo. La figura di Pirandello invece è dipinta con il nero del cappello dell’abito e l’incarnato ocra e rosa del volto. Spicca il colletto rosso.

Lo spazio

Non compaiono nel dipinto particolare ambientali e la figura di Pirandello si staglia contro lo sfondo organico.

La composizione e l’inquadratura

L’immagine contrariamente alla tradizione pittorica è di forma rettangolare ma sviluppata in orizzontale. Il taglio particolare valorizza la tesa del grande cappello nero e la posizione particolare del viso di Pirandello. Prevale infine una costruzione obliqua che movimenta il ritratto e ne sottolinea l’espressività.

Articolo correlato

Autoritratto con dita aperte di Egon Schiele

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Claudia Gian Ferrari, Fausto Pirandello. Gnam, Mondadori Electa, 2010, EAN: 9788837075910

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 25 agosto 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Fausto Pirandello intitolate:

  • Autoritratto

Leggi La vita e tutte le opere di Fausto Pirandello.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Fausto Pirandello, Autoritratto, sul sito della Galleria d’Arte Moderna di Milano.

Richiedi di completare la scheda o di aggiungere un approfondimento

ADP plus

Ti serve l’analisi completa dell’opera? Oppure chiedi di completare la biografia dell’artista. Invia una e-mail con il titolo dell’opera o il nome dell’artista a: redazione@analisidellopera.it

È gratuito e troverai l’aggiornamento sulla scheda pubblicata.