Tutte stelle + particolare dell’oasi di Mario Schifano

Tutte stelle + particolare dell’oasi di Mario Schifano è un’opera Pop dell’artista italiano che realizzò diverse opere con lo stesso soggetto.

Mario Schifano, Tutte stelle + particolare, 1967, smalto e spray su tela e plexiglass, 202 x 206 cm. Milano, Fondazione Marconi

Indice

Descrizione di Tutte stelle + particolare dell’oasi di Mario Schifano

Un gruppo di palme è isolato al centro del dipinto quadrato di Mario Schifano. Intorno ad esse, nel cielo, sono poi distribuite alcune immagini iconiche di stelle a cinque punte.

Interpretazioni e simbologia di Tutte stelle + particolare dell’oasi

Mario Schifano è considerato dalla critica uno tra gli artisti più innovatori e poliedrici del secondo dopoguerra in Italia. Le sue opere infatti riprendono alcune influenze della Pop art e dell’Espressionismo astratto. L’artista realizzò serie intere di dipinti una delle quali dedicata alle stelle. Inoltre Schifano adottò come soggetti icone mediatiche e tipiche della cultura popolare.

I Committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

L’opera intitolata Tutte stelle di Mario Schifano si trova presso la Fondazione Marconi di Milano.

La storia dell’opera Tutte stelle + particolare dell’oasi di Mario Schifano

Mario Schifano dipinse Tutte stelle nel 1967. L’artista lavorò quindi a questa serie di opere intorno all’età di 30 anni essendo nato nel 1934.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile del dipinto Tutte stelle + particolare dell’oasi di Mario Schifano

Mario Schifano sperimentò il linguaggio dell’Espressionismo astratto e della Pop art. La pittura che caratterizza quest’opera non presenta tratti personali e distintivi. Infatti le forme sono realizzate con l’utilizzo di spray colorato industriale e mascherine ritagliate. Le figure iconiche sono raffigurate all’interno di un contesto che non è più quello originario. Infatti le stelle e le palme sono forme che non descrivono realisticamente il paesaggio. Schifano inoltre utilizzò spesso una pittura gestuale con la quale dare maggiore espressione alle sue opere.

La tecnica

L’artista utilizzò spesso vernici e materiali industriali. In Tutte stelle è evidente l’uso dello spray colorato applicato sopra mascherine ritagliate che creano sagome gialle sulla tela. A protezione della pittura vi sono lastre di plexiglass trasparente.

Il colore e l’illuminazione

Il dipinto di Schifano presenta una tonalità fredda determinata dall’uso del blu nello sfondo. Spiccano alcuni interventi in giallo che però tendono verso il verde. Il contrasto di luminosità è determinato dalle zone bianche e quindi prive di colore delle palme.

Lo spazio

Nell’opera non è rappresentato uno spazio tridimensionale. Infatti le forme ritagliate e definite delle palme si sovrappongono bidimensionalmente allo sfondo come le sagome delle stelle in alto.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto è di forma quadrata e presenta una struttura compositiva centrale. Infatti le palme sono rappresentate in corrispondenza della verticale. Inoltre il gruppo di tronchi forma una massa simmetrica. Anche nella fascia del cielo in alto le stelle sono distribuite in modo equilibrato ed uniforme. Il dipinto riprende quindi alcuni tipici moduli utilizzati dalla grafica pubblicitaria.

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Luca Ronchi, Mario Schifano, tutto. DVD. Con libro, Feltrinelli Collana: Real cinema Anno edizione: 2008, EAN: 9788807740381
  • Luca Ronchi, Mario Schifano. Una biografia, Johan & Levi Collana: Biografie, 2012, EAN: 9788860100788

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 9 settembre 2019.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Mario Schifano intitolate:

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Mario Schifano, Tutte stelle + particolare, sul sito della Fondazione Marconi di Milano.