Pomeriggio invernale di Domenico De Bernardi

Pomeriggio invernale di Domenico De Bernardi è una veduta del paese natale dell’artista che fu inoltre soggetto di molte sue opere.

Domenico De Bernardi, Pomeriggio invernale, post 1936, olio su tela, 71 x 61 cm. Varese, Museo d’Arte Moderna e Contemporanea

Indice

Descrizione del dipinto Pomeriggio invernale di Domenico De Bernardi

Nel dipinto di Domenico De Bernardi è raffigurata una veduta invernale. Gli alberi infatti sono privi di foglie. Sui prati invece sopravvive ancora dell’erba verde. In lontananza poi le case del paese si alternano ad alti abeti. Infine una strada di campagna curva a sinistra e raggiunge il centro abitato.

Interpretazioni e simbologia di Pomeriggio invernale

Il luogo rappresentato nel dipinto è Besozzo, paese natale dell’artista. De Bernardi inoltre dipinse più vedute del paese una delle quali innevata e intitolata Nevicata a Besozzo.

I Committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Pomeriggio invernale si trova presso il Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Varese.

La storia dell’opera Pomeriggio invernale di Domenico De Bernardi

Domenico De Bernardi dipinse Pomeriggio invernale nel 1936 all’età di oltre quarant’anni.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile de Pomeriggio invernale di Domenico De Bernardi

La veduta invernale è dipinta con pennellate evidenti soprattutto in primo piano dove i tratti creano ampie zone di colore.

La tecnica

Il dipinto di Domenico De Bernardi è un olio ad impasto su tela di 71 x 61 cm.

Il colore e l’illuminazione

Nel paesaggio ambientato in un pomeriggio invernale i colori sono tendenti al grigio. Predomina infatti solamente il verde spento dei prati e degli abeti. In alto invece il colore freddo e azzurro del cielo contribuisce a rendere il clima invernale. La luce chiara e cristallina proviene da sinistra e crea lunghe ombre sul terreno che si proiettano verso destra.

Lo spazio

Il dipinto di De Bernardi è una veduta di ampio respiro. Infatti le profondità del paesaggio sono chiarite dalle dimensioni degli alberi che variano verso il fondo. Inoltre la prospettiva della strada guida lo sguardo verso le abitazioni del paese.

La composizione e l’inquadratura

La struttura compositiva dell’opera è caratterizzata dalle due oblique sulle quali si trova la strada in primo piano. In secondo piano la strada sale verso sinistra. Inoltre le case sono allineate su una linea orizzontale e creano una certa stabilità alla veduta. Infine due terzi del dipinto sono riservati al paesaggio mentre il cielo occupa la superficie rimanente.

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Simona Bartolena, Ottocento lombardo. Ediz. a colori, Skira, 8 novembre 2018, EAN: 9788857239798

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 10 settembre 2019.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Domenico De Bernardi intitolate:

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Domenico De Bernardi, Pomeriggio invernale, sul sito del Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Varese.