Coca-Cola di Mario Schifano

Coca-Cola di Mario Schifano è uno dei diversi dipinti dell’artista dedicati al logo iconico della famosa bibita statunitense.

Mario Schifano, Coca-Cola, 1967-1969, 101 X 106. Roma. Collezione privata, Deniarte

Indice

Descrizione di Coca-Cola di Mario Schifano

Nella tela di Mario Schifano si individua una scritta di colore bianco circondata da un fondo rosso molto brillante. Il testo non è chiaramente leggibile infatti si intuiscono solamente alcune lettere tagliate dal bordo dell’opera. Si legge solamente la lettera “a” seguita da un trattino centrale.

Interpretazioni e simbologia del dipinto Coca-Cola

Mario Schifano fu un importante protagonista dell’arte italiana del secondo dopoguerra. L’artista recepì le influenze dell’Espressionismo astratto e della Pop Art statunitensi. Utilizzò quindi immagini dell’immaginario massmediatico decontestualizzate. Uno di questi soggetti fu il marchio della celebre bevanda Coca-Cola. Anche altri artisti della Pop Art si ispirarono a questo logo. Il più famoso fu Andy Warhol. Robert Rauschenberg poi inserì la celebre bottiglietta nel suo “combine painting” intitolato Coca-Cola plan del 1958.

I Committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Vi sono molte variazioni dell’opera Coca-Cola di Mario Schifano. Alcune opere sono proprietà di collezioni private mentre altre sono esposte nei musei di tutto il mondo. Una di queste si trova al Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto (Mart).

La storia dell’opera Coca-Cola di Mario Schifano

Mario Schifano nacque nel 1934. L’artista iniziò a lavorare alla serie intitolata Coca-Cola dagli anni sessanta, all’età di circa 30 anni. Inizialmente Schifano dipinse monocromi sgocciolati. Dopo aver aggiunto altri colori passò quindi ad inserire del testo che allude ai messaggi pubblicitari.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile dell’opera Coca-Cola di Mario Schifano

Mario Schifano con l’opera Coca-cola si avvicina alla Pop art. L’artista utilizzò infatti un simbolo feticcio della cultura giovanile e consumistica statunitense e mondiale. Schifano utilizzò in quest’opera solo una parte della scritta per trasformare il marchio in oggetto estetico. Inoltre la scritta non è totalmente riconoscibile. Il colore e la forma di alcune lettere però sono sufficienti ad indicare la celebre bevanda.

La tecnica

Coca-cola è un dipinto realizzato con colore acrilico steso su tela. Mario Schifano come molti altri artisti della Pop art utilizzò materiali di diversa natura. L’artista in questo dipinto utilizzò i colori acrilici che si diffusero nel secondo dopoguerra. Gli artisti adottarono questi colori proprio per la loro praticità d’uso. Infatti presentano la stessa consistenza del colore ad olio e allo stesso tempo la brillantezza e solubilità dell’acquerello. Possono essere utilizzati per creare superfici che imitano il dipinto a tempera oppure le pennellate grasse dei colori ad olio. Inoltre un ulteriore vantaggio è quello di essere solubili con semplice acqua. La loro essiccazione è quindi molto veloce e una volta asciutti risultano indelebili. Sono quindi perfetti nel caso di opere veloci e di grandi dimensioni.

Il colore e l’illuminazione

La scritta bianca emerge circondata dal fondo color rosso molto saturo. Il contrasto cromatico che si crea è deciso e molto evidente. Infatti si tratta di uno dei contrasti più utilizzati nella pratica pubblicitaria. Già il designer Bruno Munari indicava come modello per un messaggio pubblicitario d’effetto la bandiera del Giappone che rappresenta un sole rosso su fondo bianco.

Lo spazio

Nell’opera di Mario Schifano la rappresentazione dello spazio tridimensionale è inesistente. Infatti l’immagine rappresenta un logo pubblicitario quindi una immagine stampata.

La composizione e l’inquadratura

L’opera è di formato quadrato e ritaglia con una inquadratura molto stretta il logo della Coca-cola. La porzione di testo che è rappresentata crea un equilibrio compositivo che trasforma il testo in oggetto estetico.

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Luca Ronchi, Mario Schifano, tutto. DVD. Con libro, Feltrinelli Collana: Real cinema Anno edizione: 2008, EAN: 9788807740381
  • Luca Ronchi, Mario Schifano. Una biografia, Johan & Levi Collana: Biografie, 2012, EAN: 9788860100788

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 8 settembre 2019.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Mario Schifano intitolate:

  • Coca-Cola

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Mario Schifano, Coca-Cola, sul sito dell’Archivio Mario Schifano.