Tornante a Montgeroult di Paul Cézanne

Tornante a Montgeroult fu dipinto da Paul Cézanne quando, ormai, l’artista aveva abbandonato da tempo l’ottica impressionista dei suoi inizi.

Paul Cézanne, Tornante a Montgeroult, 1898, olio su tela, 81,2 X 66 cm. New York, Museum of Modern Art

Descrizione

La parte inferiore del dipinto è occupata da un ampio prato. Oltre il verde, corre la strada che compie un tornante a destra per giungere nel centro abitato di Montgeroult. Ai bordi, dietro ad un muretto, sporgono alcuni alberi. In alto, si vedono le piccole case del borgo e tra di esse alcuni alberi. Il cielo occupa una piccola parte di dipinto in alto ed è privo di nuvole.

I Committenti, le collezioni e la storia espositiva

Tornante a Montgeroult fu di proprietà di Auguste Pellerin, di Parigi, fino al 1927. L’opera passò, poi, a Jean-Victor Pellerin, dal fino al 1939. Quindi, su incarico della famiglia Pellerin fu data in consegna alle Wildenstein Galleries, Londra e New York, nel 1948. Tornante a Montgeroult fu così acquistato da Mrs. John Hay Whitney, New York, nel 1982. Nel 1998 Mrs. John Hay Whitney lo destinò, infine, al Museum of Modern Art di New York.

La storia dell’opera

Paul Cézanne dipinse Tornante a Montgeroult en plain air. L’artista, infatti, era convinto che dal vero avrebbe colto al meglio i contrasti tra le forme del paesaggio. L’opera fu l’ultima ad essere dipinta da Cézanne nel villaggio di Montgeroult. Tornò, poi, ad Aix-en-Provance, sua città natale, dove rimase fino alla morte.

Consulta anche l’articolo intitolato:  I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Lo stile del dipinto Tornante a Montgeroult di Paul Cézanne

Nel dipinto di Paul Cézanne intitolato Tornante a Montgeroult, le case assumono forme geometriche ben definite. I contorni degli edifici Inoltre sono irrobustiti da pesanti e rigide linee scure. All’interno dei contorni, poi, i colori sono stesi in campiture quasi uniformi. La natura che circonda il piccolo centro abitato è composta da prati, cespugli e chiome di alberi. Le parti in verde sono realizzate con pennellate di colore non sfumato che creano zone simili ad ampi tasselli monocromatici. Questi tratti di pennello caratterizzano anche il cielo e le facciate in ombra delle case. In tal modo le superfici irregolari del fogliame assumono un aspetto più concreto e volumetrico.

Dopo la sua esperienza impressionista Paul Cézanne decise di non fermarsi alla rappresentazione di una impressione del paesaggio. Per dare maggiore concretezza alle forme dipinte Cézanne elaborò un linguaggio formale attraverso particolare uso della luce, dei volumi e degli spazi. In tal modo, l’artista riuscì ad ottenere forme più solide e definite.

Il colore e l’illuminazione

Nel dipinto Tornante a Mongeroult di Paul Cézanne prevale il colore verde della vegetazione. Le case, invece, sono dipinte usando diversi toni di ocra. Inoltre, i loro profili sono rinforzati da una linea di contorno blu.

Approfondisci con le altre opere di Paul Cézanne intitolate: La casa dell’impiccato, Mele e arance, La signora Cézanne nella serra, La montagna Sainte-Victoire, Giocatori di carte, Autoritratto con berreto, Natura morta con tenda e brocca a fiori, Donna con la caffettiera, Ritratto di Ambroise Vollard, Amour en platre.

Lo spazio

La successione dei piani è suggerita dalla sovrapposizione della natura e delle case che si alternano verso l’alto. Inoltre, l’orizzonte è dipinto verso la parte alta dell’opera. Infine i volumi delle case e degli alberi strutturano lo spazio tramite la loro disposizione verso l’alto.

La composizione e l’inquadratura

Il formato dell’opera è verticale e la composizione si può dire centrale. Il tornante, soggetto citato nel titolo, è rappresentato quasi al centro del dipinto e si sviluppa verso destra. In primo piano è rappresentato un folto uno spazio denso di vegetazione. Il secondo piano, invece, è occupato dal tornante, a destra e da un muretto di cinta, a sinistra dal quale sporgono folte alberature. In alto, sono disposte sulla salita le case del borgo. Centralmente, una di esse è ben visibile mentre le altre sono coperte dagli alberi. Lo sfondo è rappresentato dal cielo, in alto, oltre i tetti delle case. L’inquadratura è fotografica, infatti alcune abitazioni proseguono oltre il bordo del quadro. Cézanne dipinse Tornante a Montgeroult da una posizione inferiore rispetto al centro abitato ma con vista dall’alto rispetto al tornante.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Paul Cézanne, Tornante a Montgeroult, sul sito del Museum of Modern Art di New York.