Tigre con serpente di Antonio Ligabue

In Tigre con serpente di Antonio Ligabue due animali della foresta affrontano una lotta drammatica come in molte altre opere dell’artista.

Antonio Ligabue, Tigre con serpente, ?, olio su faesite cm 66 x 80

Indice

Descrizione di Tigre con serpente di Antonio Ligabue

Una grande tigre tenta di liberarsi dalle spire di un enorme serpente che la stringe. Il rettile si è avvolto intorno alla parte anteriore del corpo dell’animale e punta al suo collo. La tigre invece ruggisce e solleva le gambe anteriori nell’atto di reagire alla stretta mortale. Intorno ai due animali cresce una natura lussureggiante e il cielo è quasi interamente coperto dalle chiome dei grandi alberi.

Interpretazioni e simbologia di Tigre con serpente di Antonio Ligabue

La lotta tra animali fu un tema molto rappresentato nelle opere di Antonio Ligabue soprattutto durante gli anni Cinquanta del Novecento. Oltre allo scontro tra animali da cortile e animali selvatici Ligabue fu molto attratto dal combattimento tra animali esotici e delle foreste. L’artista infatti ebbe modo di vedere le fiere anche nei serragli dei diversi circhi che visitavano i paesi della Pianura Padana. Inoltre Ligabue adolescente frequentò spesso lo zoo e l’orto botanico di San Gallo dove risiedeva insieme alla coppia affidataria.

Il carattere difficile e a volte autolesionista di Ligabue lo spinse probabilmente a rappresentare scene violente con soggetti animali. L’artista inoltre empatizzava profondamente con i suoi modelli arrivando ad imitare le posizioni e i versi degli animali che osservava.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Esami 2020-2021

Comincia a pensare all’esame. Consulta la pagina: Tesi, tesine o mappe concettuali.

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Suggerimenti e link utili per implementare una corretta didattica online o didattica a distanza, nel periodo di emergenza virus. Consulta la pagina: Didattica online.

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Molte opere di Antonio Ligabue sono proprietà collezioni private.

La storia dell’opera Tigre con serpente di Antonio Ligabue

Ligabue nacque nel 1899 e il primo incontro con la pittura avvenne forse all’interno dell’istituto nel quale aveva soggiornato da adolescente. Nel 1928 quando abitava ormai da tempo in Italia in provincia di Reggio Emilia, fu scoperto dal pittore Renato Marino Mazzacurati che migliorò il suo approccio alla pittura. Negli anni Cinquanta del Novecento con le prime mostre arrivò anche una certa notorietà. In questo periodo Ligabue realizzò le opere più note e apprezzate come Tigre con serpente.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile del dipinto Tigre con serpente di Antonio Ligabue

Il dipinto risale agli anni nei quali lo stile di Antonio Ligabue ha ormai raggiunto una piena definizione. Infatti l’intera opera si avvicina alle altre che nello stesso periodo raffigurano soggetti simili. I colori sono accesi e saturi. Le forme in primo piano poi sono sostenute da un deciso contorno mentre sul fondo sono suggerite da macchie colorate. La tigre inoltre è descritta attentamente come anche il suo mantello. Infine la posizione dell’animale ricorda quella presente in altri dipinti dello stesso tema come Aquila con volpe. Ligabue prese ispirazione dalle opere di Vincent van Gogh e da quelle degli espressionisti tedeschi. Come questi autori l’artista dispose gli animali in pose disarmoniche ma profondamente espressive e drammatiche.

La tecnica

Antonio Ligabue dipingeva con impasti di colore ad olio solitamente su lastre di faesite.

Il colore e l’illuminazione

In primo piano i colori sono caldi e brillanti come l’arancione del mantello della tigre. Sono poi presenti ocra e bruni. L’ambiente è invece reso con colori freddi, verdi di varie tonalità e qualche stralcio di cielo blu.

Lo spazio

I soggetti principali sono rappresentati in primo piano e risultano molto vicini all’osservatore. Il contesto naturale inoltre è una fitta macchia di vegetazione. Si crea così una nicchia naturale all’interno della quale si svolge la scena.

La composizione e l’inquadratura

La composizione di questo dipinto è simile a molti altri che raccontano lo stesso evento naturale. La struttura infatti è basata sulla disposizione del corpo dell’animale in obliquo, lungo la diagonale che sale da sinistra. Inoltre le linee curve del corpo del serpente si confondono con i rami spezzati e le strisce del mantello della tigre. Queste linee ondulate creano così un intrico movimentato che suggerisce la concitazione della scena.

Articolo correlato

Contadini al lavoro di Renato Guttuso

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Giuliano Serafini, Ligabue, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art Anno edizione: 2005; 2006, EAN: 9788809040908
  • Marzio Dall’Acqua, Antonio Ligabue, Castelvecchi, Collana: Le Navi, 2015, EAN: 9788869441318
  • S. Parmiggiani, Antonio Ligabue a Roma, Skira, Collana: Arte moderna. Cataloghi, 2016, EAN: 9788857233970
  • Francesca Villanti, Antonio Ligabue. L’uomo, il pittore, Skira, Collana: Arte moderna. Cataloghi, 2018, EAN: 9788857239828
  • Carlo Vulpio, Il genio infelice. Il romanzo della vita di Antonio Ligabue, Chiarelettere Collana: Narrazioni, 2019, EAN: 9788832961805
  • Renato Martinoni, Antonio Ligabue. Gli anni della formazione (1899-1919), Marsilio, Collana: Ricerche, 2019, EAN: 9788829702121
  • Giuseppe Caleffi, Antonio Ligabue e il mondo piccolo, Ed. Lui, 2019, EAN: 9788899339753

La scheda è quasi completa. Ancora qualche giorno di pazienza, grazie per la tua visita!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 26 febbraio 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Antonio Ligabue intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Antonio Ligabue

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Antonio Ligabue, Tigre con serpente, sul sito della Fondazione Ligabue di Parma.

ADP plus

Visto dal vero. Hai visto dal vero l’opera analizzata? Suggerimenti? Commenta sul gruppo Facebook:

ADO+ Segnala un’opera