Senso di gravità di Fillia

Senso di gravità di Fillia è un dipinto futurista dell’artista e poeta piemontese morto a soli 32 anni dopo una lunga malattia.

Fillia, Senso di gravità, 1932 circa, olio su tela, cm 100,5 x 80. Genova, Galleria d’Arte Moderna

Descrizione di Senso di gravità di Fillia

Nella parte alta dell’opera è dipinta una grande sfera blu che pare collegata ad una struttura metallica. Infatti dietro la sfera una forma costruita con elementi tubolari è in bilico sull’orlo di un cratere semicircolare. Inoltre a destra e a sinistra oltre il bordo due piccole composizioni di forme geometriche ricordano abitazioni umane.

Interpretazioni e significati di Senso di gravità di Fillia

Fillia si chiamava in realtà Luigi Colombo e nacque a Revello in provincia di Cuneo. Il soprannome scelto deriva quindi dal cognome materno. Il giovane si impegnò soprattutto sul versante della parola creando versi e impegnandosi nella stesura di vari manifesti futuristi.

Il suo futurismo pittorico fu inizialmente astratto ma divenne in seguito di aspirazione cosmica. Infatti nel dipinto esposto a Genova si colgono significati universali e filosofici. Inoltre in quanto essenzialmente poeta Fillia era più incline a trattare temi di grande respiro e creare immagini liriche. In questo caso la sua inventiva si esprime in modo piuttosto criptico. L’immagine infatti non esprime la velocità e non celebra il senso di fiducia nel progresso tecnologico tipico del primo futurismo. Si tratta invece di una rappresentazione cristallizzata in una dimensione atemporale.

Suggerimenti e link utili per implementare una corretta didattica online o didattica a distanza, nel periodo di emergenza virus. Consulta la pagina: Didattica online.

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Comincia a pensare all’esame. Consulta la pagina: Tesi, tesine o mappe concettuali.

La collocazione

La Gam di Genova acquistò il dipinto di Fillia alla mostra dei pittori futuristi presso la galleria Vitelli di Genova nel 1932. Si trova ora nella raccolta intitolata “Futurismo in Liguria“.

La storia di Senso di gravità di Fillia

Senso di gravità è un lavoro giovanile di Filla realizzato nel 1904. L’opera Infatti risale al 1932 circa quando l’artista Aveva 28 anni.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

La tecnica

L’opera di Fillia è un olio su tela di 100, 5 x 80 cm.

Elasticità di Umberto Boccioni

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • M. F. Giubilei, S. Maione, Senso di gravità. Un dipinto di Fillia (Luigi Colombo) nella Galleria d’arte moderna di Genova, Editore: Maschietto Editore, Collana: Sogno intorno all’opera, 2005, EAN: 9788888967509

Scheda in aggiornamento. Torna fra qualche giorno e troverai ulteriori approfondimenti!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 13 aprile 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Fillia intitolate:

  • Senso di gravità

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Fillia, Senso di gravità, sul sito del Galleria d’Arte Moderna di Genova.

ADP plus

Visto dal vero. Hai visto dal vero l’opera analizzata? Suggerimenti? Commenta sul gruppo Facebook:

ADO+ Segnala un’opera