Resurrezione di Raffaello

Resurrezione di Raffaello è un dipinto giovanile nel quale viene narrato l’episodio della rinascita di Cristo dopo la morte.

Raffaello, Resurrezione, 1501-1502, olio su tela, 52 x 44 cm. San Paolo, Brasile, MASP Museu De Arte De São Paulo

Indice

Descrizione del dipinto Resurrezione di Raffaello

Da un sepolcro scoperchiato di tipo classico Gesù risorge. Cristo è in piedi su di una nuvola sottile e porta alla sua sinistra una bandiera crociata. Con la mano destra, invece, benedice formando con le dita il segno della Trinità. Il suo corpo nudo è coperto solamente da un ampio mantello rosso che lascia scoperto il torace. Inoltre una sottile aureola è posta sul suo capo. Il volto è imberbe e i capelli sono lunghi.

Due angeli aleggiano simmetricamente ai lati di Cristo. Indossano ampi abiti vaporosi e chiari. Un nastro scuro scende poi dalla loro mano.

I soldati a sinistra e a destra sono distesi a terra. L’uomo di sinistra è seduto su di uno scudo e indossa un turbante stretto sul capo. L’uomo di destra invece porta una spada appesa al fianco sinistro. Inoltre alza il braccio verso Gesù risorto come fanno anche i compagni. Un altro uomo poi, in secondo piano, guarda in alto verso Cristo risorto. Porta una corazza, un elmo e una calzamaglia aderente. Inoltre, è armato con uno scudo e una lancia.

Sulla sinistra, in primo piano, un serpente si muove verso il soldato. Un airone si trova, invece, in prossimità del corso d’acqua sulla destra. La Madonna e due pie donne si avvicinano lungo il sentiero a sinistra, scendendo dall’alto di una collina. Infine un fiume serpeggia nel paesaggio in lontananza, a destra. Il sole si intravede dietro la collina al centro del dipinto. Infine due esili alberi si alzano a destra lungo le rive del corso d’acqua.

Interpretazioni e simbologia della Resurrezione di Raffaello

La Resurrezione è un’opera d’arte religiosa destinata probabilmente alla devozione privata. Secondo Esichio di Gerusalemme l’airone rappresenta l’apostolo Pietro o la dedizione a Cristo. Il commentatore dei Salmi, infatti, scrive che l’airone non abbandona ciò che ama e per questo ha un comportamento simile all’apostolo Pietro.

Suggerimenti e link utili per implementare una corretta didattica online o didattica a distanza, nel periodo di emergenza virus. Consulta la pagina: Didattica online.

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Comincia a pensare all’esame. Consulta la pagina: Tesi, tesine o mappe concettuali.

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

La Resurrezione di Raffaello si trova a San Paolo, in Brasile, al MASP, Museu De Arte De São Paulo.

L’artista e la società. La storia dell’opera Resurrezione di Raffaello

Raffaello dipinse la Resurrezione nel 1501-1502 all’età di circa 17 o 18 anni.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile della Resurrezione di Raffaello

Stilisticamente la Resurrezione di Raffaello è molto vicina alla pala perduta di San Nicola da Tolentino. Inoltre è un dipinto nel quale si evidenzia lo stile del primo periodo di Raffaello. Infatti, si colgono influenze da Perugino e dal Pinturicchio.

I volumi delle figure sono plasticamente modellati e dal dipinto emerge un’atmosfera di serenità e armonia. Infatti la posizione dei corpi e dei gesti insieme alla composizione restituiscono una impressione di grande equilibrio che suggerisce perfezione formale è una resa emotiva di grande serenità.

La tecnica

Il piccolo dipinto di Raffaello è realizzato con colori ad olio stesi in velatura su una tela di 52 x 44 cm.

Il colore e l’illuminazione

L’opera di Raffaello presenta lo sfondo e il paesaggio colorati con tonalità fredde mentre i personaggi in primo piano sono dipinti con colori caldi. Nel dipinto infine prevalgono diversi toni di rosso brillante.

Lo spazio

La scena è molto affollata in primo piano dove i personaggi occupano in larghezza tutto il dipinto. Nel secondo piano poi si osservano le donne che procedono lungo la stradina a sinistra. A destra invece è dipinta la figura più piccola dell’airone. Il paesaggio si approfondisce poi con le linee di colline verso l’orizzonte.

La profondità della scena è costruita attraverso la progressiva diminuzione della grandezza delle figure verso lo sfondo. Poi la loro disposizione verso l’alto del dipinto aumenta il senso di lontananza. Anche la variazione dei colori attraverso la prospettiva aerea contribuisce a rendere realistico il paesaggio.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto è di forma rettangolare sviluppata in verticale. L’inquadratura quindi permette di rappresentare le due scene sovrapposte, quella terrena con i soldati e quella divina.

La struttura compositiva è centrale e simmetrica. Infatti in corrispondenza della verticale centrale sono disposti il sarcofago, e la figura di Cristo in alto. Invece i due angeli e i soldati sono dipinti ai lati in posizioni speculari.

Articolo correlato

Resurrezione di Agnolo Bronzino

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Pierluigi De Vecchi, Raffaello, Rizzoli, Milano 1975
  • Sylvia Ferino Pagden, M. Antonietta Zancan, Raffaello. Catalogo completo, Firenze 1989.
  • Paolo Franzese, Raffaello, Mondadori Arte, Milano 2008. ISBN 978-88-370-6437-2
  • Antonio Forcellino, Raffaello. Una vita felice, 2 luglio 2009, Laterza, Collana: Economica Laterza, EAN: 9788842087472
  • Eugenio Gazzola, La Madonna Sistina di Raffaello. Storia e destino di un quadro, Quodlibet 2013
  • Claudio Strinati, Raffaello, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art, 2016, EAN: 9788809994218
  • Claudio Strinati, Raffaello. Ediz. a colori, 2016, Scripta Maneant, EAN: 9788895847498

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 16 ottobre 2020.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Raffaello intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Raffaello

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Raffaello, Resurrezione, sul sito della Collezione Kinder San Paolo, Museo di Belle Arti.

ADP plus

Visto dal vero. Hai visto dal vero l’opera analizzata? Suggerimenti? Commenta sul gruppo Facebook:

ADO+ Segnala un’opera