Paesaggio di Roffeno di Giorgio Morandi

Paesaggio di Roffeno di Giorgio Morandi è un dipinto di piccole dimensioni che ritrae la località di villeggiatura dell’artista.

Giorgio Morandi, Paesaggio di Roffeno, 1934, olio su tela, 61 x 64.8 cm. Milano, Galleria d’Arte Moderna

Indice

Descrizione di Paesaggio di Roffeno di Giorgio Morandi

Tra una fitta macchia di alberi si notano la facciata e il lato di una casa a più piani. Di fronte all’edificio si apre poi un terreno coperto d’erba nel quale compare una zona illuminata dalla luce diretta del sole. Sullo sfondo infine sono dipinte alcune alte montagne.

Interpretazioni e simbologia di Paesaggio di Roffeno di Giorgio Morandi

Roffeno è una località in provincia di Bologna. Celebre è la Rocca di Roffeno nei cui pressi corre l’antica via di Musiolo che era controllata dai Roffeni. Si trova infatti in questa località il castello dei Roffeni di Matilde di Canossa. Nei suoi dintorni inoltre si trova anche la Pieve di San Pietro, una chiesa romanica che è una tra le più integre dell’Appennino. Nella località si trovano poi molte case-torri. Giorgio Morandi villeggiò per diverse estati proprio nel nucleo del Monzone dove si trovano alcune case-torri del Trecento.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Il paesaggio di Roffeno di Giorgio Morandi era di proprietà della collezione Grassi donata da Nedda Grassi Mieli nel 1960 alla Galleria d’Arte Moderna di Milano.

La storia del Paesaggio di Roffeno di Giorgio Morandi

Morandi dipinse l’opera nel 1934. L’artista era nato nel 1890 e realizzò questo lavoro quindi all’età di 44 anni.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile del Paesaggio di Roffeno di Giorgio Morandi

Il paesaggio è costruito con pennellate evidenti e campiture uniformi. Le forme sono semplici come quella della grande casa dai volumi essenziali.

La tecnica

Paesaggio di Roffeno è un dipinto ad olio su tela di di 61 centimetri di altezza e 64,8 cm di larghezza.

Il colore e l’illuminazione

I colori dell’opera sono prevalentemente dominati dal verde della natura. Solamente al centro spicca il colore chiaro delle pareti esterne dell’abitazione e il rosso del tetto.

Lo spazio

Il dipinto è risolto al centro con i volumi principali della casa circondata dai grandi alberi. In primo piano si stende poi una sottile linea di prato mentre dietro la casa si nota la Rocca di Roffeno.

La composizione e l’inquadratura

L’opera è di forma rettangolare tendente al quadrato. Infatti la composizione è centrale e all’incrocio delle diagonali si trova proprio il grande edificio.

Articolo correlato

Paesaggio di Arturo Tosi

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Marilena Pasquali, Morandi, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art, 1998; 2008, EAN: 9788809761438
  • Giorgio Morandi, Lettere, (a cura di Lorella Giudici), Editore: Abscondita, Collana: Carte d’artisti, 2004; 2018, EAN: 9788884166920
  • Marilena Pasquali, Giorgio Morandi. Il sentimento delle cose, Gli Ori, 2019, EAN: 9788873367307

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 18 febbraio 2021.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Giorgio Morandi intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Giorgio Morandi

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Giorgio Morandi, Paesaggio di Roffeno, sul sito della Galleria d’Arte Moderna di Milano.

Chiedi di completare la scheda o di aggiungere un approfondimento

ADP plus

Ti serve l’analisi completa dell’opera? Oppure la biografia dell’artista? Invia una e-mail con il titolo dell’opera o il nome dell’artista a: redazione@analisidellopera.it gli aggiornamenti saranno pubblicati esclusivamente sul sito. Non inviamo materiali tramite e-mail.

È gratuito e troverai l’aggiornamento sulla scheda pubblicata.