Famiglia di saltimbanchi di Pablo Picasso

Famiglia di saltimbanchi fu dipinto da Pablo Picasso nel suo periodo rosa nel quale ritrasse il popolo del circo.

Pablo Picasso, Famiglia di saltimbanchi, 1905, olio su tela, 212.8 x 229.6 cm. Washington, National Gallery of Art, Chester Dale Collection.

Descrizione di Famiglia di saltimbanchi di Pablo Picasso

Un gruppo di circensi posa circondato da un paesaggio senza tempo. Tra le dune non compare alcun accenno di vegetazione. Sopra la scena domina un cielo azzurro popolato da nubi chiare. A sinistra vi sono cinque personaggi, un arlecchino in piedi che tiene per mano una bambina. Poi un uomo corpulento con una tuta rossa tiene in spalla un sacco. Alla sua sinistra infine un ragazzo in costume tiene in bilico un contenitore cilindrico. In centro, inoltre un adolescente osserva a destra in direzione di una donna seduta che sembra estranea al gruppo familiare.

Interpretazioni e simbologia di Famiglia di saltimbanchi di Pablo Picasso

Famiglia di saltimbanchi propone un universo umano, ispirato alla commedia dell’arte. I personaggi sembrano icone dell’emarginazione e vittime della riprovazione borghese. Diversamente dai mendicanti del periodo blu i membri della Famiglia di Saltimbanchi diventano simboli della sofferenza umana. Molti intellettuali trattarono la figura dei circensi interpretandola come uno stato di continua malinconia e alienazione sociale. Così Daumier, Seurat, Baudelaire e Rimbaud celebrarono la figura di questi eroi malinconici. Nei versi di Guillaume Apollinaire poi il saltimbanco acquista un fascino misterioso e di incanto che corrisponde alla visione dell’amico Picasso.

I saltimbanchi raffigurati comunque non manifestano sguardi tristi. Esprimono piuttosto una certa serenità sottolineata anche dai colori. Il vuoto che li circonda suggerisce invece una sensazione di solitudine. Le figure sono infatti disposte in posizioni poco interattive. Ogni personaggio pare isolato nella propria condizione individuale. Allo stesso modo il paesaggio completamente brullo rimanda alla solitudine e dell’isolamento sociale di una comunità. Probabilmente, Picasso con questa scelta comunicativa volle rappresentare la condizione del gruppo di artisti e intellettuali ai quali apparteneva. Infatti Arlecchino, dipinto sulla sinistra, ha le fattezze di Picasso.

Suggerimenti e link utili per implementare una corretta didattica online o didattica a distanza, nel periodo di emergenza virus. Consulta la pagina: Didattica online.

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Comincia a pensare all’esame. Consulta la pagina: Tesi, tesine o mappe concettuali.

I committenti e la storia espositiva

Famiglia di saltimbanchi fu acquistato nel 1909 da André Level che lo ottenne direttamente da Picasso. L’opera divenne quindi parte della collezione La Peau de l’Ours. Fu poi venduta presso Hotel Drouot di Parigi il 2 marzo 1914 e acquisito dalla Modernen Galerie Heinrich Thannhauser di Monaco. Tra il novembre 1914 e il giugno 1915 fu venduto a Hertha Koenig di monaco di Baviera. Tramite la Valentine Gallery di New York fu poi acquisito il 10 febbraio 1931 da Chester Dale di New York che lo lasciò nel 1963 alla National Gallery of Art di Washington.

La storia dell’opera Famiglia di saltimbanchi di Pablo Picasso

Picasso si trasferì a Parigi nell’aprile del 1904 con l’intenzione di rimanerci. L’artista si stabilì in un grande e fatiscente fabbricato detto Bateau-Lavoir. Si trattava di un agglomerato di edifici in legno costruiti sul lato sud-occidentale della collina di Montmartre. Il Bateau-Lavoir era una particolare residenza di artisti e già lo avevano scelto come sede molti artisti e intellettuali dell’epoca. Con Picasso si trasferì anche Max Jacob, un sostenitore del suo lavoro. Oltre alle tante amicizie con artisti Picasso conobbe Gertrude e Leo Stein e frequentò spesso il Circo Medrano.

Picasso dipinse Famiglia di saltimbanchi all’età di 24 anni e ad oggi il dipinto è uno dei più noti. Le figure dei circensi in Famiglia di Saltimbanchi furono elaborate con attenzione. Infatti alcune di loro come la bambina e la donna seduta derivano da schizzi e inserimenti in opere precedenti. Il dipinto, secondo alcune scoperte recenti, fu inizialmente realizzato con toni azzurri. Si conferma quindi essere un’opera di svolta. Infatti l’indagine radiologica ha confermato la diversa disposizione delle figure oltre alla precedente concezione cromatica.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile del dipinto Famiglia di saltimbanchi di Pablo Picasso

Famiglia di saltimbanchi è un dipinto di Pablo Picasso che appartiene al Periodo Rosa della sua produzione. In riferimento ai soggetti trattati tale momento viene anche definito Periodo del circo. Il soggetto del dipinto è di natura circense. Sono infatti raffigurati alcuni personaggi che appartengono alla vita itinerante del circo. Il clima emotivo è diverso dal periodo blu e diventa più romantico e nostalgico, legato a rappresentazioni familiari.

Famiglia di Saltimbanchi è un dipinto dal disegno molto controllato e da un qualche accenno di garbato decorativismo. Il modellato dei personaggi è più sviluppato rispetto a quello dei mendicanti in blu. Inoltre i contorni duri lasciano il posto a linee morbide e sinuose che secondo alcuni critici ricordano le figure di Degas.

Il colore e l’illuminazione

Come indica il nome dato al periodo di appartenenza del dipinto, Famiglia di saltimbanchi ha un impianto cromatico con prevalenza di colore rosa. In realtà il colore maggiormente visibile è l’ocra utilizzato per il terreno e le colline dello sfondo. Anche l’incarnato dei personaggi non è espressamente rosa. Emergono i rossi della tuta a sinistra e sulla gonna della signora seduta in primo piano. Spicca poi il blu sull’abito dell’adolescente in centro che richiama l’azzurro del cielo. Il rosa è presente sulle zone più luminose delle nuvole.

In altri dipinti come Famiglia di acrobati con scimmia è sicuramente più evidente il colore rosa. In Famiglia di acrobati invece tale colore è stato usato in modo diffuso per illuminare le zone colpite dalla luce. Si può notare che l’illuminazione solare che di solito viene rappresentata con il giallo, in questo caso è sostituita da una luce rosa. I contrasti luminosità permettono di costruire un chiaroscuro deciso nei passaggi tra luce ed ombra.

Lo spazio

Il gruppo di saltimbanchi è disposto in primo piano e sebbene l’ambiente sia rappresentato da un paesaggio, la profondità è solamente intuibile. Infatti è la progressione delle diverse linee di dune verso l’orizzonte che permette di costruire visivamente lo spazio tridimensionale.

La composizione e l’inquadratura

L’equilibrio delle figure dei personaggi è decisamente spostato verso sinistra della verticale centrale. In questa metà dell’opera infatti vi sono cinque figure contro l’unica che compare invece a destra. Questo equilibrio incerto è inoltre ulteriormente movimentato da alcuni sguardi di sinistra rivolti alla donna seduta al lato opposto. L’inquadratura incornicia tutte le figure senza lasciare fuori alcuna parte. L’orizzonte è molto alto e permette di rappresentare i saltimbanchi totalmente immersi nel paesaggio di dune brulle. Infine, il gruppo di figure occupa molta superficie del dipinto soprattutto sulla sinistra nonostante la figura di destra ottenga una forte presenza grazie alla sua apparenza forte ed elegante.

Articolo correlato

Donna con chitarra di Georges Braque

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Gertrude Stein, Picasso, Adelphi, Collana: Piccola biblioteca Adelphi Edizione: 10 Anno edizione,1973, EAN: 9788845901614
  • Bruno Mantura, Picasso. Da Guernica a Massacro in Corea. Ediz. illustrata, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art Anno, edizione: 2000, EAN: 9788809762831
  • Giorgio Cortenova, Pablo Picasso. La vita e l’opera, Mondadori Electa, Collana: Illustrati. Arte, 2001, EAN: 9788804494287
  • Pablo Picasso, Abscondita, Collana: Mnemosyne, 2015, EAN: 9788884164209
  • Françoise Gilot, Carlton Lake, La mia vita con Picasso, Donzelli, Collana: Mele Anno, 2016, EAN: 9788868434328
  • Maurizia Tazartes, Francesca Toso, Picasso. Ediz. a colori, Skira, Collana: Skira Masters, 2017, EAN: 9788857234878
  • Olivier Widmaier-Picasso, Picasso. Ritratto intimo. Ediz. a colori, Jaca Book, 2018, EAN: 9788816605671

La scheda è quasi completa. Ancora qualche giorno di pazienza, grazie per la tua visita!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 29 febbraio 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Pablo Picasso intitolate:

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Pablo Picasso, Famiglia di saltimbanchi, sul sito della National Gallery of Art di Washington.