Nel prato di Gaetano Previati

Nel prato di Gaetano Previati è un dipinto che permette di cogliere il passaggio dell’artista alla sperimentazione del Divisionismo.

Gaetano Previati, Nel prato (Pace), 1889-90, olio su tela. Firenze, Palazzo Pitti, Galleria d’Arte Moderna

Descrizione de Nel prato di Gaetano Previati

Una giovane donna si ripara dal sole con un ombrellino bianco. Inoltre indossa un abito chiaro stretto in vita con un ampio décolleté lungo fino ai piedi. La protagonista è disinvolta e pare una giovane borghese che sorveglia i due bambini seduti sull’erba verde. I piccoli indossano abiti lunghi e ampi capelli bianchi tipici dell’epoca. Un cespuglio alto e sottile si alza poi al centro del dipinto e invade il cielo blu intenso.

Nel prato di Gaetano Previati rappresenta un momento di passaggio importante nella carriera dell’artista. Infatti con questo dipinto Previati decise la sua adesione al Divisionismo. Nel prato quindi è un’opera determinante per capire l’evoluzione della sua tecnica. Lo stesso pittore espresse così questa scelta come il “primo tentativo della tecnica nuova della spezzatura del colore, una tecnica che dà l’impressione di una maggiore intensità di luce”. Come altri artisti che adottarono la sperimentazione divisionista anche Previati elaborò una sua tecnica per ottenere colori brillanti e atmosfere luminose.

Analisi de Nel prato

Gaetano Previati si impegnò costantemente per superare i limiti della pittura da cavalletto tradizionale. Infatti l’artista ricorse a mezzi espressivi di grande impatto come il grande formato e la pennellata divisa. Adottò poi un personale codice visivo che gli permise di entrare efficacemente in contatto col pubblico internazionale dell’epoca interessato all’espressione dei sentimenti in chiave simbolista.

Previati si formò nell’ambito del gusto accademico della pittura storica tardo romantica. Assunse presto però un approccio sperimentale. Adottò così nuovi soggetti più aderenti al vero come nel dipinto Nel prato e ispirati alla letteratura francese come ne Fumatrici d’oppio. Inoltre approfondì la conoscenza dei meccanismi della visione che lo portarono alla poetica personale. Gaetano Previati tentò di raggruppare ma invano le diverse anime del Divisionismo. Cosi alla morte di Segantini nel 1899 ne divenne il teorico e capofila spirituale. Infine la sua pittura fu di esempio per i giovani futuristi italiani.

La pennellata divisa adottata da Previati in questo dipinto frammenta i colori. L’uso di questa tecnica infatti è evidente su tutta la superficie e permette di ottenere una grande vibrazione luminosa.

Il dipinto presenta un gamma di colori freddi caratterizzata dal verde brillante del prato e dal blu intenso del cielo. In questa atmosfera intensa si ritagliano le figure della donna e dei bimbi vestiti di bianco. La luce proviene da sinistra e parzialmente dal fondo del paesaggio. Infatti la figura della donna è leggermente in controluce. Sul prato a destra inoltre si proietta una zona d’ombra che mette ulteriormente in risalto le figure dei piccoli seduti sul prato. La tecnica coloristica di Previati restituisce così l’atmosfera solare di una giornata estiva.

Lo spazio e la composizione

La giovane donna e i due bambini si trovano in uno spazio aperto e disteso. Lontano infatti una linea di colline corre lungo l’orizzonte. Le figure sono distribuite su un primo piano scenicamente teatrale. Infatti lo spazio è contratto in avanti verso l’osservatore. I prati in lontananza e il cielo diventano così un fondale dipinto privo di profondità.

L’opera è divisa in due metà esatte dal paesaggio. Infatti la metà superiore è occupata dal cielo mentre il prato riempie quella inferiore. La figura della donna e il cespuglio inoltre mettono in relazione le due parti dell’immagine.

Girotondo di Giuseppe Pellizza da Volpedo

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Fernando Mazzocca, Michael F. Zimmermann, Chiara Vorrasi, Stati d’animo. Arte e psiche tra Previati e Boccioni. Ediz. illustrata, Ferrara ArteData, uscita:07/03/2018, EAN:9788889793428
  • Nadia Righi, Micol Forti, Gaetano Previati. La passione. Catalogo della mostra (Milano, 20 febbraio-20 maggio 2018). Ediz. a colori, Silvana, Collana: Arte Anno edizione: 2018, EAN: 9788836639281
  • Simona Bartolena, Amore, passione e sentimento. Da Hayez a Cremona e Previati. Catalogo della mostra (Genova, 13 settembre 2019-06 gennaio 2020). Ediz. illustrata, SAGEP, Collana: Sagep arte, Anno edizione: 2019, EAN: 9788863736649

La scheda è quasi completa. Ancora qualche giorno di pazienza, grazie per la tua visita!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 21 gennaio 2019.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Gaetano Previati intitolate:

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Gaetano Previati, Nel prato (Pace), sul sito del Ministero dei Beni Culturali Italiani.