Donne al caffè di Piero Marussing

Donne al caffè di Piero Marussing è un’opera che segna il ritorno alla figura dell’artista triestino che partecipò al gruppo Novecento.

Piero Marussig, Donne al caffè, 1924, olio su tela, 80,5 x 100 cm. Milano, Museo del Novecento

Descrizione

Due giovani donne sono sedute al tavolino di un caffè. I loro abiti eleganti ma sobri rivelano la loro appartenenza alla buona borghesia cittadina. I volti sono sereni ma l’espressione rivela una certa insoddisfazione esistenziale. La ragazza di destra ha il viso poggiato sul palmo della mano sinistra, lo sguardo malinconicamente perso nel vuoto e tiene una sigaretta con la destra. La giovane di sinistra invece tiene tra le braccia un cagnolino e punta lo sguardo assente in basso. Sul tavolino si trovano alcuni pasticcini e un bicchiere. Dietro di loro si intravede un infisso coperto da due pesanti tende

Suggerimenti e link utili per implementare una corretta didattica online o didattica a distanza, nel periodo di emergenza virus. Consulta la pagina: Didattica online.

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Comincia a pensare all’esame. Consulta la pagina: Tesi, tesine o mappe concettuali.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Analisi sintetica del dipinto Donne al caffè di Piero Marussing

La cifra più evidente del dipinto di Piero Marussing intitolato Donne al caffè è il ritorno alla figura. Di conseguenza lo stile di Marussing recupera il linguaggio necessario a creare una immagine realistica. È così presente un chiaroscuro efficace nel modellare il viso delle due donne. Anche gli oggetti sparsi sul tavolino e gli arredi sono realizzati attraverso la fusione di pennellate e superfici levigate. Lo stile di Marussing si avvicina  alla plasticità del primo Rinascimento.

Donne al caffè è una delle opere più importanti di Piero Marussing. Il colore del dipinto è caldo ed è quasi un monocromatico dai toni virati verso l’ocra arancione. Gli abiti scuri delle due ragazze creano un intenso contrasto di luminosità contro le tende chiare. Anche i guanti bianchi della giovane di sinistra e il cagnolino spiccano chiaramente contro l’abito nero.

Lo spazio è determinato dalla sedia dipinta di scorcio che suggerisce immediatamente una dimensione ambientale del primo piano. La sovrapposizione delle figure e del tavolino contribuisce poi a determinare la profondità dal primo piano alle tende dello sfondo.

Il dipinto Donne al caffè di Piero Marussing ha un formato verticale e l’inquadratura pone al centro le due figure. Lungo la diagonale che sale da destra in basso si colloca la linea obliqua che corre lungo il corpo della ragazza di sinistra. Sulla diagonale di sinistra invece sono ancorati il cagnolino e il busto della giovane di destra.

Approfondimenti

Piero Marussing, artista triestino, fu un esponente principale del movimento Novecento italiano, guidato dalla giornalista Margherita Sarfatti. Con lui appartennero al gruppo anche Anselmo Bucci, Leonardo Dudreville, Achille Funi, Emilio Malerba, Ubaldo Oppi e Mario Sironi. Gli artisti furono uniti nel rifiuto delle Avanguardie storiche e proposero una sorta di ritorno alla tradizione.

Amplia la ricerca con alcune opere di artisti aderenti al gruppo Novecento italiano intitolate: Le mani del violinista di Giacomo BallaLe figlie di Loth di Carlo Carrà, Natura morta marina con scampi di Filippo De PisisEcce Puer di Medardo RossoRitratto di Hena Rigotti di Felice CasoratiSolitudine di Mario Sironi.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Piero Marussig, Donne al caffè, sul sito del Museo del Novecento di Milano.