La passeggiata di Marc Chagall

Due anni dopo il matrimonio con Bella, Marc Chagall tornato in Bielorussia dipinse un’opera che testimonia l’amore per la moglie e la sua terra. Il dipinto intitolato La Passeggiata risente delle conoscenze che fece a Parigi in ambito cubista.

Marc ChagallLa Passeggiata, 1917-1918, olio su tela, cm 170 x 163,2. San Pietroburgo, Museo di Stato Russo

Descrizione. I coniugi Chagall volano per la felicità

Marc Chagall tiene in mano la moglie Bella che si sta librando in volo nel cielo. Nella mano destra invece tiene un piccolo uccello. Questo animale rappresenta il loro amore verso la natura. Chagall è vestito con un abito nero e una camicia bianca. La sua apparenza è quella di un giovane uomo. Infatti l’artista nacque nel 1887 e all’epoca della realizzazione del dipinto poteva avere circa trent’anni. Bella invece indossa un abito viola ed è ugualmente giovane. I due sposi si trovano su di un prato con alle spalle Vitebsk una cittadina della Bielorussia.

Chagall e la giovane moglie stanno facendo una colazione sull’erba. Infatti sul prato si trova la tovaglia con sopra una bottiglia ed un bicchiere. Chagall è in piedi frontalmente al piano dell’opera e guarda verso l’osservatore con un’espressione di felicità. A destra e a sinistra si vedono gli edifici della cittadina. A destra, colorata in rosa, è identificabile la Sinagoga. Le fronde di un alberello azzurro compaiono sulla sinistra.

Interpretazioni e simbologia

Marc e Bella Chagall sono molto felici. La loro espressione è frutto del fatto che si sono sposati da due anni e nel 1916, è nata la loro prima figlia Ida. I due giovani sono immersi in una splendida giornata di sole e la felicità di Bella si esprime nel volare in alto leggera e libera. La trattiene la mano di Marc ma il gesto non è un impedimento al suo volo. Si tratto forse di un simbolo di forza e ancoraggio alla figura del compagno e alla realtà della terra. Infatti anche Marc sembra a sua volta librarsi grazie al volo della moglie. Il colore della Sinagoga la differenzia dagli altri edifici. Chagall da una maggiore importanza all’aspetto spirituale della costruzione religiosa.

Lo stile del dipinto La passeggiata di Marc Chagall

Chagall in seguito alla sua notorietà a san Pietroburgo decise di recarsi a Parigi. Nei primi anni dieci del Novecento conobbe così Guillaume Apollinaire, Robert Delaunay e Fernand Léger. Tornato in Russia si trasferì poi nuovamente nel 1923 in Francia e divenne cittadino francese nel 1937. Lo stile de La Passeggiata è vicino alle sperimentazioni cubiste.

Il colore e l’illuminazione

Il dipinto La Passeggiate di Marc Chagall possiede colori molto saturi come in tutta l’opera dell’artista. La tovaglia è decorata con fiori di un intenso rosso in contrasto di complementarietà con il verde brillante del prato. Anche gli edifici lontani sono colorati di verde. Solamente la Sinagoga ha un colore molto pallido vicino al rosa chiaro. Il cielo è bianco con interventi grigi che creano schegge di chiaroscuro cubista. La veste di Bella riprende il colore della Sinagoga ma con toni più saturi e intensi. Le foglie blu e indaco di un alberello compaiono da sinistra.

Lo spazio

I due giovani sono immersi in un paesaggio naturale. Il prato sul quale si trovano è delimitato in profondità dal profilo curvilineo. Il paese invece è descritto in lontananza attraverso la prospettiva di grandezza. Le distanze sono infatti individuabili dal confronto tra la dimensione dei personaggi e quella delle case. Non è presente alcuna prospettiva geometrica.

La Composizione e l’inquadratura

Un terzo del dipinto è occupato dal paesaggio e dal villaggio mentre la parte restante è dedicata al cielo bianco. Le braccia unite di Marc e Bella creano una direttrice diagonale che termina nella tovaglia in basso a sinistra.

Approfondimenti

Il vero nome di Marc Chagall era Moishe Segal in russo Mark Zacharovič Šagal (Марк Захарович Шагал). Nacque da una famiglia ebraica a Vitebsk in Bielorussia e morì a Saint-Paul-de-Vence in Francia il 28 marzo 1985. L’artista conobbe Bella Rosenfeld nel 1909 nel paese natio e la sposò nel 1915.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Marc ChagallLa Passeggiata, sul sito del Museo di Stato Russo di San Pietroburgo.